La tua posizione

Modena, MO

Cambia posizione

Cercafarmaco su smartphone Android e Apple
Se hai uno smartphone o un tablet cercafarmaco.it è disponibile anche sull'App Store Apple e sul Play Store Android, clicca sui link seguenti per scaricare l'app:

Inserisci Cercafarmaco sul tuo sito
Widget_cercafarmaco

Copia e incolla il codice html del box sotto sul tuo sito:

BENADON 10 COMPRESSE GASTRORES 300MG

Farmaco di automedicazione
RICETTA MEDICA NON RICHIESTA
Prezzo libero
Immagine non disponibile
Codice: 001340025 Codice EAN:
10 COMPRESSE GASTRORESISTENTI (piridossina cloridrato: 300 mg)
Codice ATC A11HA02 :
  • Apparato gastrointestinale e metabolismo
  • Vitamine
  • Altri preparati di vitamine, non associate
  • Piridossina

Produttore: TEOFARMA Srl
Temperatura di conservazione: nessuna particolare condizione di conservazione
Forma farmaceutica: COMPRESSE GASTRORESISTENTI
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: BLISTER
Prodotti simili

Scheda prodotto

DENOMINAZIONE

BENADON 300 MG COMPRESSE GASTRORESISTENTI

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Vitamine.

PRINCIPI ATTIVI

Piridossina cloridrato(vitamina B6).

ECCIPIENTI

Povidone K90, talco, magnesio stearato, acido metacrilico-etile acrilato copolimero (1:1), carmellosa sodica, macrogol 6000.

INDICAZIONI

Terapia e profilassi delle carenze di vitamina B 6 (malnutrizione, etilismo, ecc.); trattamento e profilassi delle nevriti in caso di terapia con isoniazide, idralazina, penicillamina, cicloserina; anemie piridossino-sensibili; terapia coadiuvante in corso di radioterapia.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti; gravidanza e allattamento; bambini al di sotto dei 12 anni; pazienti con insufficienza renale o epatica.

POSOLOGIA

Il medicinale e' indicato per adulti e adolescenti a partire dai 12 anni di eta'. Una compressa al giorno per via orale, attenendosi alle indicazioni del medico. Nelle convulsioni e nelle anemie piridossino-sensibili, in alcuni pazienti possono essere necessarie dosi piu' elevate (600 mg al giorno o piu'). Per l'elevato dosaggio di vitamina B6, che supera ampiamente il dosaggio alimentare raccomandato, il prodotto non e' indicato per l'uso in gravidanza e allattamento e nei pazienti con insufficienza renale ed epatica. A dosi giornaliere di 300 mg o superiori la vitamina B6 non deve essere assunta per piu' di 5 mesi. Dopo5 mesi di trattamento e' necessaria una sospensione di almeno 25 giorni. Via di somministrazione: orale. Le compresse non devono essere masticate e devono essere inghiottite con una sufficiente quantita' di acqua.

CONSERVAZIONE

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.

AVVERTENZE

La vitamina B6 non deve essere assunta a dosi superiori a quelle raccomandate, ne' per periodi piu' prolungati. A dosi giornaliere di 300 mg o superiori la vitamina B6 non deve essere assunta per piu' di 5 mesi. Dopo 5 mesi di trattamento e' necessaria una sospensione di almeno 25 giorni. Se non ci si attiene a queste raccomandazioni puo' manifestarsi grave neurotossicita'. Particolare cautela occorre osservare nei pazienti parkinsoniani contemporaneamente trattati con L-dopa, poiche'la vitamina B 6 ad alte dosi puo' antagonizzarne gli effetti.

INTERAZIONI

Diversi farmaci interferiscono con la vitamina B6 e possono diminuirne i livelli plasmatici, fra questi: cicloserina, idralazina, isoniazide, desossipiridossina, d-penicillamina, contraccettivi orali, alcol. La vitamina B6 potrebbe ridurre l'efficacia dei farmaci. L-Dopa: questainterazione non si verifica quando la carbidopa e' utilizzata assiemealla Levodopa; altretamine, fenobarbital, fenitoina. Amiodarone: la somministrazione concomitante di Vitamina B6 potrebbe esacerbare la fotosensibilita' indotta dall'amiodarone. >>Interazioni con esami di laboratorio. Urobilinogeno: la piridossina puo' causare un falso positivo nel test con il reagente di Ehrlich.

EFFETTI INDESIDERATI

Le reazioni avverse elencate sotto derivano da segnalazioni spontanee, poiche' queste reazioni sono segnalate su base volontaria non e' possibile stimarne la frequenza. Patologie gastrointestinali: nausea, vomito. Disturbi del sistema immunitario: in soggetti predisposti possonomanifestarsi reazioni di ipersensibilita'. Patologie del sistema nervoso: neuropatia periferica e polineuropatia, parestesia. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo: reazioni di fotosensibilita', eruzione cutanea, prurito, orticaria e dermatite bollosa. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Il prodotto e' controindicato durante la gravidanza e l'allattamento;le donne in eta' fertile devono usare metodi contraccettivi efficaci durante il trattamento.