-> Informazioni

La tua posizione

Modena, MO

Cambia posizione

Cercafarmaco su smartphone Android e Apple
Se hai uno smartphone o un tablet cercafarmaco.it è disponibile anche sull'App Store Apple e sul Play Store Android, clicca sui link seguenti per scaricare l'app:

Inserisci Cercafarmaco sul tuo sito
Widget_cercafarmaco

Copia e incolla il codice html del box sotto sul tuo sito:

EURAX CREMA DERMATOLOGICO 20G 10%

Farmaco di automedicazione
VENDITA SENZA RICETTA
Prezzo libero
Immagine non disponibile
Codice: 001578018 Codice EAN:
CREMA DERMATOLOGICA (crotamitone: 10% 20 g)
Codice ATC D04AX :
  • Dermatologici
  • Antipruriginosi, inclusi antiistaminici, anestetici, ecc.
  • Altri antipruriginosi

Temperatura di conservazione: non conservare al di sopra di +30 gradi
Forma farmaceutica: CREMA DERMATOLOGICA
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: TUBETTO
Prodotti simili

Scheda prodotto

DENOMINAZIONE

EURAX 10% CREMA

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Altri antipruriginosi.

PRINCIPI ATTIVI

Crotamitone.

ECCIPIENTI

Glicerolo monostearato 40-55; glicole propilenico; isopropile miristato; poliossil 40 stearato; alcool cetostearilico; paraffina liquida; acqua depurata.

INDICAZIONI

Pruriti banali senza modificazioni evidenti della cute: prurito anale, vulvare; punture di insetti, orticaria, pruriti di origine allergica. In caso di infestazione della pelle dovuta all'acaro della scabbia, il preparato puo' essere utilizzato come acaricida.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati. Tutte le dermatosi recenti accompagnate da irritazione, da essudazione e, in genere, le affezioni cutanee che richiedono un trattamento umido (impacchi).

POSOLOGIA

Per uso cutaneo. Prurito: va applicato 2-3 volte al giorno nelle zonepruriginose frizionando leggermente. Il medicinale e' una crema che penetra facilmente nella cute, non untuosa e che non macchia la biancheria. Il trattamento va effettuato fino a scomparsa del prurito, anche nei casi refrattari che richiedono trattamenti prolungati, poiche' il prodotto e' ben tollerato. Se il prurito persiste dopo 5 giorni di trattamento, si consiglia di consultare il medico. Scabbia: dopo un bagnocaldo ed a pelle asciutta, applicare sull'intera superficie corporea,ad eccezione del viso e del cuoio capelluto, frizionando leggermente,1 volta al giorno, preferibilmente la sera. La crema va applicata particolarmente nelle zone di predilezione dell'acaro: spazi interdigitali, polsi, ascelle, organi genitali. Il trattamento va proseguito per un periodo di 3-5 giorni a seconda del risultato terapeutico. Cambiare la biancheria del letto e la biancheria intima. Dopo completamento deltrattamento, si deve fare un bagno per lavare il corpo. Nei bambini sotto i 3 anni di eta', come antiscabbia, il medicinale deve essere utilizzato con cautela e solo sotto controllo medico.

CONSERVAZIONE

Non conservare a temperatura superiore ai 30 gradi C.

AVVERTENZE

La crema e' solo per uso esterno; il farmaco non deve essere usato sulla mucosa orale o intorno agli occhi poiche' il contatto con le palpebre puo' dare origine ad infiammazione congiuntivale. In caso di contatto accidentale con gli occhi o con la mucosa orale sciacquare accuratamente con acqua corrente; non deve essere applicato in presenza di ferite con essudato, eczema acuto, cute lacerata, o cute molto infiammata. In presenza di scabbia eczematosa, l'eczema dovrebbe essere trattato prima della scabbia. Questo medicinale contiene glicole propilenico,che puo' causare irritazione cutanea, e alcool cetostearilico, che puo' causare reazioni cutanee locali (es. dermatite da contatto).

INTERAZIONI

Non sono stati effettuati studi di interazione.

EFFETTI INDESIDERATI

La reazione avversa piu' comunemente riportata durante il trattamentoe' il prurito. Raramente possono comparire dermatite da contatto e reazioni di ipersensibilita' come rash, eczema, eritema, irritazione cutanea e angioedema. Le reazioni avverse sono elencate di seguito mediante la classificazione per sistemi organi e frequenza. Le frequenze sono definitive come: molto comune (>=1/10), comune (>=1/100 a < 1/10), non comune (>= 1/1.000 a < 1/100), raro (>= 1/10.000 a < 1/1.000), molto raro (<1/10.000) o non nota (non puo' essere definita sulla base deidati disponibili). All'interno di ciascuna classe di frequenza gli effetti indesiderati sono riportati in ordine decrescente di gravita'. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo. Non comune: prurito; raro: dermatite da contatto, ipersensibilita' (come rash, eczema, eritema, irritazione cutanea, angioedema). Il trattamento deve essere interrotto se si verifica una grave irritazione. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Non sono disponibili studi controllati con l'utilizzo del medicinale durante la gravidanza. Pertanto, il prodotto non e' raccomandato durante la gravidanza, soprattutto nei primi tre mesi. Non e' noto se il principio attivo (crotamitone) sia escreto nel latte materno dopo applicazione topica. Pertanto, le madri non devono usare il farmaco durante l'allattamento al seno se non indicato da un medico. Non sono disponibili dati sui potenziali effetti del crotamitone sulla fertilita'.