Condividi:

ALFOSPAS 30CPS 200MG RM

Produttore: ROTTAPHARM SPA
FARMACO DI CLASSE C
RICETTA MEDICA RIPETIBILE
Prezzo:

DENOMINAZIONE

ALFOSPAS 200 MG CAPSULE RIGIDE A RILASCIO MODIFICATO

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antispastici sintetici, amidi con amine terziarie.

PRINCIPI ATTIVI

Tiropramide cloridrato mg 200.

ECCIPIENTI

Saccarosio, amido, acido stearico, gommalacca, talco. Componenti della capsula di gelatina dura: gelatina, titanio diossido (E 171), ossidodi ferro giallo (E 172), ossido di ferro rosso (E 172).

INDICAZIONI

Sindromi spastico-dolorose acute per esempio coliche epatobiliari, addominali di diversa natura, renali o ureterali. Spasmi e dolori addominali originati da discinesie gastrointestinali, litiasi biliare, colecistite, aderenze post-operatorie.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Stenosi di origine meccanica del tratto gastroenterico. Megacolon. Collasso e shock circolatorio. Ipersensibilita' al principio attivo o aduno qualsiasi degi eccipienti. Grave insufficienza epatica e renale. Primi tre mesi di gravidanza e durante l'allattamento. Bambini sotto i14 anni di eta'. I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio o dainsufficienza di sucrasi-isomaltasi, non devono assumere questo medicinale.

POSOLOGIA

Adulti: 1 capsula rigida a rilascio modificato da 200 mg 2 volte al di'; le capsule devono essere deglutite intere ai pasti. La dose massima giornaliera per la via orale e' di 400 mg. La normale durata del trattamento, nonche' eventuali restrizioni, devono essere stabiliti dal Medico. In caso di mancata assunzione di una dose di Tiropramide riprendere l'assunzione secondo gli schemi terapeutici stabiliti senza recuperare la dose non assunta. Bambini: l'efficacia e la sicurezza nei bambini non e' stata ancora stabilita.

CONSERVAZIONE

Conservare a temperatura inferiore ai 30 gradi C.

AVVERTENZE

Il farmaco non svolge apprezzabili azioni anticolinergiche. Tuttavia e' da usare con cautela nei pazienti con glaucoma e con ipertrofia prostatica. La somministrazione nei pazienti affetti da insufficienza renale e/o disfunzione epatica deve avvenire sotto diretto controllo medico. Dosi molto elevate di tiropramide devono essere impiegate con cautela in pazienti trattati con farmaci ipotensivi perche' potrebbe esserci sommazione degli effetti. Se si verifica ipotensione, occorre ricorrere alle misure opportune del caso (per es. posizione supina, somministrazione endovenosa di soluzione fisiologica). Nel caso dei disturbi a carico dell'apparato digerente il trattamento puo' essere continuato, se necessario, intervallando maggiormente le somministrazioni o assumendo il farmaco a stomaco pieno. Nel caso di fenomeni allergici (prurito, eritemi) il trattamento deve essere sospeso.

INTERAZIONI

Non sono disponibili studi specifici a riguardo. Non sono pero' note interazioni su base farmacocinetica. Dato l'effetto ipotensivo di dosimolto elevate di Tiropramide, potrebbero verificarsi possibili sommazioni di effetti con farmaci aventi azione ipotensiva.

EFFETTI INDESIDERATI

Disturbi del sistema immunitario; rari da >= 1/10,000 a <= 1/1,000: reazione allergica. Patologie gastrointestinali; rari da >= 1/10,000 a <= 1/1,000: disturbo gastrointestinale, vomito, nausea, stipsi, secchezza della bocca. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo; rarida >= 1/10,000 a <= 1/1,000: eritema, prurito. Patologie del sistema nervoso; rari da >= 1/10,000 a <= 1/1,000: sonnolenza, confusione, vertigine. Patologie vascolari; non noti: vasodilatazione periferica, ipotensione.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

il farmaco non deve essere somministrato nel primo trimestre di gravidanza ma puo' essere somministrato con cautela successivamente, nei casi di riconosciuta necessita'. Il medicinale non deve essere somministrato durante l'allattamento.

Codice: 024605065
Codice EAN:
Codice ATC: A03AC05
  • Apparato gastrointestinale e metabolismo
  • Farmaci per disturbi della funzione gastrointestinale
  • Farmaci per i disturbi della funzione gastrointestinale
  • Antispastici sintetici, amidi con amine terziarie
  • Tiropramide
Temperatura di conservazione: inferiore a +30 gradi
Forma farmaceutica: CAPSULE RILASCIO MODIFICATO
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: BLISTER