Condividi:

BRAUNOL 7,5% SOL CUT 10FL 1000

Produttore: B.BRAUN MILANO SPA
FARMACO DI CLASSE C
USO OSPEDALIERO
Prezzo:

DENOMINAZIONE

BRAUNOL

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antisettici e disinfettanti.

PRINCIPI ATTIVI

7,5% soluzione cutanea. 100 g di soluzione contengono: povidone-iodio7,5 g (con un contenuto di iodio libero del 10%). 10% Unguento: 100 gdi unguento contengono povidone-iodio 10,0 g (con un contenuto di iodio libero del 10%). 7,5% Soluzione Cutanea con 2% di tensioattivo: 100g di soluzione contengono povidone-iodio 7,5 g (con un contenuto di iodio libero del 10%). 7,5% soluzione cutanea con 6,8% di tensioattivo:100 g di soluzione contengono povidone-iodio 7,5 g (con un contenuto di iodio libero del 10%).

ECCIPIENTI

7,5% Soluzione Cutanea: iodato di sodio, diidrogenofosfato di sodio diidrato, idrossido di sodio, macrogol 9 lauriletere, acqua depurata. 10% Unguento: polietilenglicole 400, polietilenglicole 4000, sodio bicarbonato, acqua depurata. 7,5% Soluzione Cutanea con 2 % di tensioattivo: sodio bifosfato diidrato, sodio idrossido, sale di ammonio di alchilfenolpoliglicoletere solfato, acqua depurata. 7,5% Soluzione Cutanea con 6,8 % di tensioattivo: polivinilpirrolidone, sodio bifosfato diidrato, sodio idrossido, sodio lauril-etossisolfato, acqua depurata.

INDICAZIONI

7,5% Soluzione Cutanea: disinfezione della cute, anche lesa (ferite, piaghe, ecc.). Antisepsi dell'area del campo operatorio. 10% Unguento:disinfezione di ferite, piaghe, ecc. Trattamento antisettico di micosi. 7,5% Soluzione Cutanea con 2% di tensioattivo; 7,5% Soluzione Cutanea con 6,8% di tensioattivo; disinfezione e pulizia della cute lesa, nel caso di ferite. Antisepsi anche chirurgica delle mani e della cute integra.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' verso i componenti (principio attivo o eccipienti) everso altre sostanze correlate dal punto di vista chimico. A causa della presenza di iodio, il trattamento di lesioni estese per un periodoprolungato e' controindicato in quanto non si puo' escludere la possibilita' di una influenza sulla funzionalita' tiroidea. Il prodotto nondeve essere utilizzato in soggetti con ipertiroidismo o con affezionitiroidee latenti o manifeste. Non usare nei bambini di eta' inferiorea 6 mesi, in gravidanza e durante l'allattamento.

POSOLOGIA

7,5% Soluzione Cutanea: passare un tampone imbevuto sulla parte da disinfettare, fino a completa irrorazione. Utilizzare diluito (da 1:2 fino a 1:100 v/v) secondo necessita'. Lesioni di dimensioni ridotte: nonsuperare le 5-6 applicazioni/die. Lesioni estese: il numero di applicazioni/die deve essere tale da non superare i 2,5-3 g/die di iodio libero (pari a circa 330-400 ml di prodotto puro). Campo operatorio: utilizzare tal quale imbevendo un tampone e passare sulla parte da disinfettare. Lasciare asciugare. Se necessario ripetere l'operazione. 10% Unguento: applicare direttamente sulla parte da trattare da 1 a 3 volte al giorno, secondo necessita'. 7,5% Soluzione Cutanea con 2% di tensioattivo; 7,5% Soluzione Cutanea con 6,8% di tensioattivo: disinfezione e pulizia della cute lesa, per la disinfezione impiegare il prodotto puro mentre per la pulizia si consiglia di utilizzare diluito secondo necessita' (fino a 1:4 v/v). Applicare con un tampone imbevuto fino a completa irrorazione. Lesioni di dimensioni ridotte: non superare le 5-6 applicazioni/die. Lesioni estese: il numero di applicazioni/die deveessere tale da non superare i 2,5-3 g/die di iodio libero (pari a circa 330-400 ml di prodotto puro). Antisepsi anche chirurgica delle manie della cute integra. Antisepsi: inumidire leggermente con acqua le parti da trattare e frizionare in modo uniforme con 5 ml di sapone. Lasciar schiumare e risciacquare (durata 1 minuto). Antisepsi chirurgica Inumidire con acqua le parti da trattare, distribuire in modo uniforme5 ml di sapone, lavare per due minuti (se del caso spazzolare le unghie) e risciacquare con acqua. Versare altri 5 ml di sapone, lavare pertre minuti, risciacquare ed asciugare con panno sterile (durata totale 5 minuti). Non superare le dosi consigliate.

CONSERVAZIONE

Tenere ben chiuso e lontano dalle fonti di calore. 7,5% Soluzione Cutanea: flaconi da 30 ml, 100 ml e 250 ml: non conservare al di sopra di25 gradi C.

AVVERTENZE

Il prodotto e' solo per uso esterno. L'uso, specie prolungato, dei prodotti per uso topico puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso interrompere il trattamento e consultare un medico per istituire una idonea terapia. In caso di intolleranza sospendere l'applicazione. Non usare per trattamenti prolungati; dopo breve periodo ditrattamento senza risultati apprezzabili consultare il medico. Non ingerire. L'ingestione o l'inalazione accidentale di alcuni disinfettanti puo' avere conseguenze gravi, talvolta fatali. In caso di ingestioneaccidentale del prodotto consultare immediatamente un medico. Evitarel'impiego su superfici eccessivamente estese. Non applicare la soluzione con bendaggio occlusivo. L'applicazione su ustioni o su vaste superfici di epitelio puo' produrre gli effetti sistemici dello iodio, in questi casi si consiglia il controllo della funzionalita' tiroidea. Inbambini al di sotto dei 12 anni, usare solo in caso di effettiva necessita' e sotto diretto controllo del medico. Il prodotto puo' interferire con le prove di funzionalita' tiroidea: interrompere il trattamento almeno 10 giorni prima di effettuare una scintigrafia con iodio marcato. Evitare il contatto con gli occhi o le mucose.

INTERAZIONI

Evitare l'uso contemporaneo di altri antisettici e detergenti. Non impiegare sulla parte trattata contemporaneamente prodotti contenenti sali di mercurio o composti di benzoino.

EFFETTI INDESIDERATI

E' possibile il verificarsi, in qualche caso, di intolleranza (bruciore, irritazione); in tal caso sospendere il trattamento. La reazione dello iodio con i tessuti lesi puo' ritardarne la cicatrizzazione. Il Povidone-Iodio puo' causare gli stessi effetti indesiderati dello iodio, anche se risulta essere meno irritante.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Poiche' lo iodio viene assorbito per via sistemica l'uso di Povidone-Iodio e' controindicato in gravidanza e durante l'allattamento specialmente quando l'area lesa da trattare e' estesa o per trattamenti prolungati; infatti lo iodio assorbito puo' attraversare la barriera placentare ed essere escreto con il latte.

Codice: 032151146
Codice EAN:
Codice ATC: D08AG02
  • Dermatologici
  • Antisettici e disinfettanti
  • Derivati dello iodio
  • Povidone-iodio
Temperatura di conservazione: non superiore a +25 gradi
Forma farmaceutica: SOLUZIONE CUTANEA
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: FLACONE