Condividi:

DAKTARIN EMULS CUT 30G 2%

Produttore: JANSSEN CILAG SPA
FARMACO DI AUTOMEDICAZIONE
RICETTA MEDICA NON RICHIESTA
Prezzo:

DENOMINAZIONE

DAKTARIN

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antimicrobici ed antisettici, escluse le associazioni con corticosteroidi.

PRINCIPI ATTIVI

Miconazolo nitrato 20 mg.

ECCIPIENTI

Polvere cutanea: ossido di zinco, silice precipitata, talco. Crema: polietilenglicole palmito stearato, macrogolglicerolo oleato, paraffinaliquida, butilidrossianisolo, acido benzoico, acqua purificata. Emulsione cutanea: estere poliglicolico di acidi grassi C 12-C 18, politrigliceride vegetale saturo C 10-C 18, trigliceride C 12-C 18, isodecilparaben, fenossietolo e undecilenoil p-ossibenzoato (undebenzofene), alcooli C 12-C 18 O.E., alcool laurilico OE e OP, glicole propilenico, profumo, acqua purificata. Schiuma cutanea: laurilsolfato di monoetanolamina, magnesio aspartato, polisorbato 80, trigliceride C 10-C 18, lecitindietanolamide, undebenzofene, composizione profumante. Soluzione cutanea: resina acrilica (Carboset 525), resina acrilica polimerizzata (Carboset 515), glicole propilenico, alcool.

INDICAZIONI

Infezioni della pelle o delle unghie provocate da dermatofiti o da Candida eventualmente complicate da sovrainfezioni da batteri Gram-positivi.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' verso il miconazolo o altri composti strettamente correlati dal punto di vista chimico, o qualcuno degli eccipienti.

POSOLOGIA

>>Infezioni cutanee: utilizzare il prodotto ogni giorno per avere deirisultati ottimali. Nel caso di polvere, crema ed emulsione, il trattamento va proseguito ininterrottamente almeno fino ad una settimana dopo la scomparsa dei sintomi, e puo' durare da 2 a 6 settimane, in funzione del tipo e dell'estensione dell'infezione. Generalmente, si usanoin combinazione la polvere con la crema o l'emulsione. Polvere cutanea: soprattutto per il trattamento delle lesioni umide. Applicare la polvere 2 volte al giorno. Nel caso si stia usando anche la crema, e' sufficiente usare sia la polvere che la crema una volta al giorno. Nelleinfezioni dei piedi si consiglia di cospargere quotidianamente i piedi la polvere durante e dopo il trattamento con altra formulazione topica (crema o emulsione), in particolare gli spazi tra le dita, ed anchele calze e le scarpe. Nell'uso profilattico della polvere, e' sufficiente una aspersione al giorno nelle scarpe e nelle calze. Crema: applicare sulla lesione 1 centimetro di crema (o piu' a seconda dell'estensione della lesione) 1-2 volte al giorno, quindi spalmare con le dita. Nel caso si stia usando anche la polvere, e' sufficiente usare sia la crema che la polvere una volta al giorno. Emulsione cutanea: applicare1-2 volte al giorno qualche goccia di emulsione sulle lesioni, poi stendere con le dita. Nel caso si stia usando anche la polvere, e' sufficiente usare sia l'emulsione che la polvere una volta al giorno. In particolare, nel trattamento delle infezioni dei piedi, si consiglia di aspergere con la polvere le lesioni, calze e scarpe. L'emulsione vieneusata anche nei casi di otite esterna: introdurre 2 volte al giorno un po' di emulsione cutanea nel condotto uditivo. La guarigione si ottiene generalmente in 2-3 settimane. Schiuma cutanea: e' formulata opportunamente allo scopo di ottenere una detersione medicata della cute glabra o pelosa, del cuoio capelluto, delle unghie infette da funghi, lieviti e batteri Gram-positivi; come coadiuvante di una terapia specifica topica o per via orale. Nelle suddette condizioni, la schiuma sostituisce vantaggiosamente l'uso del sapone che potrebbe irritare la pelle gia' compromessa dall'infezione; la schiuma si presta, dato anche ilsuo leggero potere schiumogeno, alla detersione del cuoio capelluto affetto da tinea capitis. Essa, inoltre, puo' essere utilizzata anche per la detersione medicata delle infezioni vulvari provocate da Candida. Impiegare la quantita' di schiuma necessaria in rapporto alla superficie da trattare, usando il prodotto come un sapone liquido, 2 volte al giorno, prima della medicazione con preparato antimicotico specificotopico, oppure mattina e sera nel caso di uso di preparato antimicotico specifico per via orale; sciacquare con acqua dopo l'applicazione. A giudizio del medico, il trattamento con la schiuma puo' essere protratto anche dopo il termine di altre terapie specifiche, allo scopo di ridurre il rischio di recidive. >>Infezioni delle unghie. Tagliare le unghie infette piu' corte possibile. Continuare il trattamento ininterrottamente anche dopo la caduta dell'unghia infetta (per lo piu' dopo 2-3 settimane), fino alla sua completa ricrescita ed alla guarigione definitiva delle lesioni (raramente prima di 3 mesi). Soluzione cutanea: e' particolarmente indicata come medicazione topica adiuvante nel trattamento delle onicomicosi. Puo' essere infatti necessario associare a quest'ultima anche un trattamento con altri farmaci. Si applica con il pennello inserito nel tappo del flacone. 1-2 volte al giorno spennellare la soluzione sull'unghia infetta, tutt'intorno ad essa e, se possibile, sotto di essa e lasciar asciugare. Una volta asciutta la soluzione forma un film occlusivo sull'unghia. Prima dell'applicazione successiva, e' necessario pulire l'unghia con acetone. Se questo procedimento non viene eseguito, gli strati sovrapposti diventano troppo spessie la soluzione non puo' piu' raggiungere l'unghia. Crema: applicare un po' di crema 1-2 volte al giorno sull'unghia infetta, poi spalmare con le dita; ricoprire l'unghia con un bendaggio occlusivo non perforato. Emulsione cutanea: 1-2 volte al giorno applicare un po' di emulsione sull'unghia, sull'area intorno ad essa e, se possibile, sotto di essa. Quindi stendere con le dita e ricoprire l'unghia con un bendaggio occlusivo non perforato.

CONSERVAZIONE

Conservare a temperatura non superiore a 25 gradi C. Polvere cutanea:conservare a temperatura ambiente (15 gradi C - 30 gradi C).

AVVERTENZE

Se dovessero verificarsi sensibilizzazione o irritazione, interrompere il trattamento. Evitare il contatto con gli occhi. Lavare attentamente le mani dopo ciascuna applicazione, a meno che il trattamento interessi le stesse mani. Nel caso della soluzione, essendo una soluzione alcolica, evitarne il contatto con ferite aperte e membrane mucose. In questi casi, utilizzare la crema. Non impiegare la schiuma cutanea sotto bendaggio occlusivo. Non macchia la pelle ne' gli indumenti. L'uso specie se prolungato del prodotto puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso e' necessario interrompere il trattamento eistituire una terapia idonea.

INTERAZIONI

Nessuna nota.

EFFETTI INDESIDERATI

Tutta la linea dermatologica e' generalmente ben tollerata. Ci sono state isolate segnalazioni di irritazione o sensazione di bruciore associate con l'applicazione dei prodotti. Come tutte le sostanze applicate sulla cute, puo' verificarsi una reazione allergica al miconazolo o a qualche eccipiente.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Applicato per via topica, non presenta assorbimento sistemico e puo',quindi, essere usato da donne in stato di gravidanza o in allattamento. Tuttavia il prodotto deve essere usato solo in caso di effettiva necessita'.

Codice: 024957274
Codice EAN:
Codice ATC: D01AC02
  • Dermatologici
  • Antimicotici per uso dermatologico
  • Antimicotici per uso topico
  • Derivati imidazolici e triazolici
  • Miconazolo
Temperatura di conservazione: non superiore a +25 gradi
Forma farmaceutica: EMULSIONE DERMATOLOGICA
Scadenza: 60 MESI
Confezionamento: FLACONE