Condividi:

FASLODEX IM 1SIR 5ML+1AGO

Produttore: ASTRAZENECA SPA
FARMACO OSPEDALIERO
Prezzo:

DENOMINAZIONE

FASLODEX 250 MG SOLUZIONE INIETTABILE

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Terapia endocrina, antiestrogeni.

PRINCIPI ATTIVI

Una siringa preriempita contiene 250 mg di fulvestrant in 5 ml di soluzione.

ECCIPIENTI

Etanolo (96 per cento), alcool benzilico, benzil benzoato, olio di ricino raffinato.

INDICAZIONI

Il medicinale e' indicato: in monoterapia per il trattamento del carcinoma della mammella localmente avanzato o metastatico con recettori per gli estrogeni positivi nelle donne in postmenopausa: non precedentemente trattate con terapia endocrina, o con ricaduta di malattia durante o dopo terapia antiestrogenica adiuvante, o progressione di malattia durante terapia antiestrogenica; in associazione a palbociclib per il trattamento del carcinoma mammario localmente avanzato o metastatico positivo ai recettori ormonali (HR) e negativo al recettore del fattore di crescita epidermico umano 2 (HER2) in donne che hanno ricevuto una terapia endocrina precedente. In donne in pre- o perimenopausa, laterapia di associazione con palbociclib deve essere associata ad un agonista dell'ormone di rilascio dell'ormone luteinizzante (LHRH).

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Gravidanza e allattamento. Compromissione epatica severa.

POSOLOGIA

Posologia. Donne adulte (incluse anziane) La dose raccomandata e' 500mg ad intervalli di un mese, con una dose aggiuntiva di 500 mg somministrata due settimane dopo la dose iniziale. Quando Faslodex e' somministrato con palbociclib, consultare il Riassunto delle Caratteristichedel Prodotto di palbociclib. Prima dell'inizio del trattamento con l'associazione fulvestrant e palbociclib e per tutta la sua durata, le donne in pre/perimenopausa devono essere trattate con agonisti dell'LHRH secondo la pratica clinica locale. Popolazioni speciali Compromissione renale Non sono raccomandati aggiustamenti del dosaggio per le pazienti con compromissione renale da lieve a moderata (clearance della creatinina >= 30 ml/min). La sicurezza e l'efficacia non sono state valutate nelle pazienti con compromissione renale severa (clearance della creatinina < 30 ml/min) e quindi, si raccomanda cautela in queste pazienti. Compromissione epatica. Non sono raccomandati aggiustamenti del dosaggio per le pazienti con compromissione epatica da lieve a moderata. Tuttavia, dato che l'esposizione a fulvestrant puo' essere aumentata, il medicinale deve essere utilizzato con cautela in queste pazienti. Non ci sono dati nelle pazienti con compromissione epatica severa. Popolazione pediatrica. La sicurezza e l'efficacia del medicinale nei bambini dalla nascita ai 18 anni di eta' non sono state stabilite; ma non puo' essere fatta alcuna raccomandazione riguardante la posologia. Modo di somministrazione. Il medicinale deve essere somministrato comedue iniezioni consecutive di 5 ml per iniezione intramuscolare lenta (1 o 2 minuti/iniezione), una in ciascun gluteo (area glutea). Si deveesercitare cautela durante l'iniezione del medicinale nel sito dorsogluteale a causa della vicinanza al nervo sciatico sottostante.

CONSERVAZIONE

Conservare e trasportare in frigorifero (2 gradi C - 8 gradi C). Devono essere limitate le escursioni di temperatura al di fuori dei 2 gradi C - 8 gradi C. Questo include l'evitare la conservazione a temperature superiori a 30 gradi C, e il non superare un periodo di 28 giorni ad una temperatura media di conservazione del prodotto inferiore a 25 gradi C (ma superiore ai 2-8 gradi C). Dopo le escursioni termiche, il prodotto deve essere riportato immediatamente alle condizioni di conservazione raccomandate (conservare e trasportare in frigorifero 2 gradiC - 8 gradi C). Le escursioni termiche hanno un effetto cumulativo sulla qualita' del prodotto e il periodo di tempo di 28 giorni non deve essere superato nella durata dei 4 anni del periodo di validita' del medicinale. L'esposizione a temperature inferiori a 2 gradi C non danneggia il prodotto purche' non venga conservato a temperature inferiori a - 20 gradi C. Conservare la siringa preriempita nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce.

AVVERTENZE

Il medicinale deve essere utilizzato con cautela in pazienti con compromissione epatica da lieve a moderata. Il farmaco deve essere utilizzato con cautela in pazienti con compromissione renale severa (clearance della creatinina inferiore a 30 ml/min). A causa della via di somministrazione intramuscolare, il medeicinale deve essere usato con cautela nel trattamento di pazienti con diatesi emorragica, trombocitopenia o in trattamento anticoagulante. Eventi tromboembolici sono frequentemente osservati nelle donne con carcinoma della mammella in fase avanzata e sono stati osservati durante gli studi clinici con il farmaco. Questo deve essere tenuto in considerazione quando il medicinale viene prescritto a pazienti a rischio. Eventi correlati al sito di iniezione che comprendono sciatica, nevralgia, dolore neuropatico e neuropatia periferica sono stati riportati con l'iniezione del medicinale. Si deveesercitare cautela durante la somministrazione del farmaco nel sito di iniezione dorsogluteale a causa della vicinanza al nervo sciatico sottostante. Non ci sono dati a lungo termine sull'effetto di fulvestrant sul tessuto osseo. A causa del meccanismo d'azione di fulvestrant, c'e' un potenziale rischio di osteoporosi. L'efficacia e la sicurezza del medicinale (sia in monoterapia che in associazione a palbociclib) non sono state studiate nei pazienti con malattia viscerale critica. Quando il farmaco e' somministrato con palbociclib, consultare il Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto di palbociclib. Interferenza con test anticorpali per la determinazione dell'estradiolo. A causa della somiglianza strutturale di fulvestrant ed estradiolo, fulvestrant puo' interferire con i test anticorpali per la determinazione dell'estradiolo e puo' portare ad un falso aumento dei livelli di estradiolo. Etanolo. Il medicinale contiene etanolo (alcol) come eccipiente al 10% p/v, ovvero fino a 500 mg per iniezione, equivalente a 10 ml di birra oa 4 ml di vino. Questo puo' essere dannoso per coloro che soffrono dialcolismo e deve essere preso in considerazione nel gruppo di pazienti ad alto rischio, quali i pazienti con disturbi del fegato ed epilessia. Alcol benzilico. Il medicinale contiene alcol benzilico come eccipiente, il quale puo' causare reazioni allergiche. Popolazione pediatrica. Il medicinale non e' raccomandato per l'utilizzo nei bambini e negli adolescenti, in quanto l'efficacia e la sicurezza non sono state stabilite in questo gruppo di pazienti.

INTERAZIONI

Uno studio clinico di interazione con midazolam (substrato del CYP3A4) ha dimostrato che fulvestrant non inibisce il CYP3A4. Gli studi di interazione clinica con rifampicina (induttore del CYP3A4) e ketoconazolo (inibitore del CYP3A4) non hanno evidenziato alcuna modifica clinicamente rilevante della clearance di fulvestrant. Pertanto non e' necessario un aggiustamento del dosaggio nei pazienti che ricevono in concomitanza fulvestrant e inibitori o induttori del CYP3A4.

EFFETTI INDESIDERATI

Riassunto del profilo di sicurezza. Monoterapia. Questo paragrafo fornisce informazioni provenienti da tutte le reazioni avverse dagli studi clinici, dagli studi di post-marketing o da report spontanei. Nei dati raccolti relativi a fulvestrant in monoterapia, le reazioni avversepiu' frequentemente riportate sono state reazioni al sito di iniezione, astenia, nausea e aumento degli enzimi epatici (ALT, AST, ALP). Le seguenti categorie di frequenza per le reazioni avverse al farmaco (ADR) sono state calcolate sul gruppo di trattamento con il medicinale da500 mg nell'analisi aggregata di sicurezza degli studi che hanno confrontato Faslodex 500 mg con il farmaco da 250 mg [CONFIRM (Studio D6997C00002), FINDER 1 (Studio D6997C00004), FINDER 2 (Studio D6997C00006)e NEWEST (Studio D6997C00003)], o dal solo studio FALCON (Studio D699BC00001) che ha confrontato il medicinale da 500 mg con anastrozolo 1 mg. Quando le frequenze differiscono fra le analisi aggregate di sicurezza e lo studio FALCON, viene presa in considerazione la frequenza piu' alta. Le frequenze sono state basate su tutti gli eventi riportati indipendentemente dalla valutazione di causalita' dello sperimentatore. La durata mediana del trattamento con fulvestrant 500mg nell'insiemedei dati aggregati (inclusi gli studi sopra menzionati compreso lo studio FALCON) e' stata di 6,5 mesi. Le reazioni avverse di seguito riportate sono classificate in accordo alla frequenza ed alla Classificazione per Organi e Sistemi (SOC). I raggruppamenti per frequenza sono definiti in accordo alla seguente convenzione: Molto comune (>= 1/10), Comune (>= 1/100 a < 1/10), Non comune (>= 1/1.000 a < 1/100). All'interno di ciascun raggruppamento per frequenza le reazioni avverse sono riportate in ordine decrescente di gravita'. Reazioni avverse al farmaco riportate nei pazienti trattati con il medicinale in monoterapia. Infezioni ed infestazioni. Comune: infezioni del tratto urinario. Sistema emolinfopoietico. Comune: ridotta conta piastrinica. Disturbi del sistema immunitario. Molto comune: reazioni di ipersensibilità; non comune: reazione anafilattica. Disturbi del metabolismo e della nutrizione. Comune: anoressia. Patologie del sistema nervoso. Comune: cefalea. Patologie vascolari. Molto comune: vampate di calore; comune: tromboembolismo venoso. Patologie gastrointestinali. Molto comune: nausea; comune: vomito, diarrea. Patologie epatobiliari. Molto comune: enzimi epatici elevati (alt, ast, alp); comune: valori elevati di bilirubina; noncomune: insufficienza epatica, epatite, valori elevati di gamma-gt. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo. Molto comune: eruzionicutanee. Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo. Molto comune: dolore muscolo- scheletrico ed articolare; comune: dolore alla schiena. Patologie dell'apparato riproduttivo e della mammella. Comune: emorragia vaginale; non comune: moniliasi vaginale, leucorrea. Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione. Molto comune: astenia, reazioni al sito di iniezione; comune: neuropatia periferica, sciatica; non comune: emorragia al sito diiniezione, ematoma al sito di iniezione, nevralgia. Descrizione dellereazioni avverse selezionate. Le descrizioni incluse sono basate su un analisi di sicurezza in un gruppo di 228 pazienti che hanno ricevutorispettivamente almeno una (1) dose di fulvestrant e 232 pazienti chehanno ricevuto almeno una (1) dose di anastrozolo, nella fase 3 dellostudio FALCON. Dolore muscolo-scheletrico ed articolare Nello studio FALCON, il numero di pazienti che ha riportato la reazione avversa dolore muscolo-scheletrico ed articolare e' 65 (31,2%) e 48 (24,1%) rispettivamente nei bracci di fulvestrant ed anastrozolo. Dei 65 pazienti nel braccio del medicinale, il 40% (26/65) dei pazienti ha riportato dolore muscolo-scheletrico ed articolare entro il primo mese di trattamento, ed il 66,2% (43/65) dei pazienti entro i primi 3 mesi di trattamento. Nessun paziente ha riportato eventi con Grado CTCAE >=3 o reazioni avverse tali da richiedere una riduzione di dose, interruzione di dose o interruzione del trattamento. Terapia di associazione con palbociclib. Il profilo di sicurezza complessivo di fulvestrant quando usato in associazione a palbociclib si basa sui dati raccolti da 517 pazienti con carcinoma mammario o metastatico HR-positivo, HER2-negativo nello studio randomizzato PALOMA3. Le piu' comuni (>=20%) reazioni avversedi ogni grado riportate in pazienti trattati con fulvestrant in associazione a palbociclib erano neutropenia, leucopenia, infezioni, affaticamento, nausea, anemia, stomatite, diarrea e trombocitopenia. Le piu'comuni (>=2%) reazioni avverse di Grado >=3 sono state neutropenia, leucopenia, anemia, infezioni, AST aumentata, trombocitopenia e affaticamento. Di seguito sono riportate le reazioni avverse nello studio PALOMA3. La durata mediana di esposizione a fulvestrant e' stata di 11,2 mesi nel braccio fulvestrant + palbociclib e di 4,9 mesi nel braccio fulvestrant + placebo. La durata mediana di esposizione a palbociclib nel braccio fulvestrant + palbociclib e' stata di 10,8 mesi. Reazioni averse riportate nello Studio PALOMA3 (N=517). Infezioni ed infestazioni. Molto comune: infezioni. Patologie del sistema emolinfopoietico. Molto comune: neutropenia, leucopenia, anemia, trombocitopenia; non comune: neutropenia febbrile. Disturbi del metabolismo e della nutrizione.Molto comune: riduzione dell'appetito. Patologie del sistema nervoso.Comune: disgeusia. Patologie dell'occhio. Comune: lacrimazione aumentata, visione annebbiata, occhio secco. Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche. Comune: epistassi. Patologie gastrointestinali. Molto comune: nausea, stomatite, diarrea, vomito. Patologie della cute edel tessuto sottocutaneo. Molto comune: alopecia, eruzione cutanea; comune: cute secca. Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione. Molto comune: affaticamento, piressia; comune: astenia. Esami diagnostici. Comune: ast aumentata, alt aumentata. Descrizione di specifiche reazioni avverse. Neutropenia. Nei pazienti in trattamento con fulvestrant in associazione a palbociclib nello studio PALOMA3, la neutropenia di qualsiasi grado e' stata riportata in 287 (83,2%) pazienti, con neutropenia di Grado 3 riportata in 191 (55,4%) pazienti e neutropenia di Grado 4 riportata in 37 (10,7%) pazienti. Nelbraccio fulvestrant + placebo (n=172), la neutropenia di qualsiasi grado e' stata riportata in 7 (4,1%) pazienti, con neutropenia di Grado 3 riportata in 1 (0,6%) pazienti. Non sono stati riportati eventi di neutropenia di Grado 4 nel braccio fulvestrant + placebo.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Donne potenzialmente fertili. Le pazienti in eta' fertile devono usare misure contraccettive efficaci durante il trattamento con il medicinale e per 2 anni dopo l'ultima dose. Gravidanza. Il medicinale e' controindicato in gravidanza. Nel ratto e nel coniglio fulvestrant ha dimostrato di passare la placenta dopo singole dosi somministrate per via intramuscolare. Gli studi nell'animale hanno evidenziato tossicita' riproduttiva inclusa un'aumentata incidenza di anomalie fetali e decessi. In caso di gravidanza durante il trattamento con il medicinale, la paziente deve essere informata del potenziale rischio per il feto e delpotenziale rischio di interruzione della gravidanza. Allattamento. L'allattamento deve essere interrotto durante il trattamento con il farmaco. Fulvestrant viene escreto nel latte dei ratti che allattano. Non e' noto se fulvestrant sia escreto nel latte umano. In considerazione delle potenziali reazioni avverse gravi legate a fulvestrant nei lattanti, l'uso durante l'allattamento e' controindicato. Fertilita'. Gli effetti del medicinale sulla fertilita' negli umani non sono stati studiati.

Codice: 036387013
Codice EAN:
Codice ATC: L02BA03
  • Farmaci antineoplastici ed immunomodulatori
  • Terapia endocrina
  • Antagonisti ormonali e sostanze correlate
  • Antiestrogeni
  • Fulvestrant
Temperatura di conservazione: da +2 a +8 e al riparo dalla luce
Forma farmaceutica: SOLUZIONE INIETTABILE
Scadenza: 48 MESI
Confezionamento: SIRINGA