Condividi:

MIXTARD 30/70 HM 1 FIALA 10ML

Produttore: NOVO NORDISK SPA
FARMACO DI CLASSE C
RICETTA MEDICA RIPETIBILE
Prezzo:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

La sostanza attiva e' l'insulina prodotta con biotecnologia ricombinante. Viene usato nel trattamento del diabete. Il farmaco e' un'insulina ad azione prolungata.

INDICAZIONI

E' un'insulina ad azione prolungata. Cio' significa che comincera' a ridurre il livello dellozucchero presente nel sangue entro circa due ore e mezza dalla sua somministrazione ed il suo effettodurera' per circa 24 ore. E' somministrato spesso in associazione ad insuline ad azione rapida.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non usare: Se si avvertono i sintomi premonitori di una crisi ipoglicemica (insieme di sintomi che indicano un livello basso di zucchero nel sangue); Se in precedenza si sono verificate reazioni allergiche ad un prodotto a base di questo tipo di insulina o ad uno qualsiasi deglieccipienti; Alcuni soggetti sono allergici al componente metil-paraidrossibenzoato.

POSOLOGIA

Consultare il medico curante o l'infermiera di diabetologia per stabilire il corretto fabbisogno insulinico e seguire scrupolosamente i loro consigli. E' indicato per l'iniezione sottocutanea. Non iniettare l'insulina direttamente nella vena o nel muscolo. Variare sempre il sitodi iniezione per evitare che si formino noduli. La migliore zona per praticarsi l'iniezione e' la parte anteriore della coscia. Se opportuno, e' possibile effettuare l'iniezione nell'addome, nei glutei o nellaparte anteriore del braccio. E' sempre necessario controllare la glicemia regolarmente. Il farmaco in flaconcini e' stato progettato per essere usato con siringhe da insulina aventi la scala in unita' corrispondenti.

INTERAZIONI

Molti farmaci influenzano il modo in cui il glucosio agisce nel nostro corpo e possono far variare il fabbisogno insulinico. Di seguito sono elencati i piu' importanti farmaci in grado di influenzare il trattamento insulinico. Informare il medico di eventuali altri farmaci assunti o di modifiche ad essi relative, anche nel caso di farmaci da autoprescrizione. Il fabbisogno insulinico puo' cambiare se contemporaneamente si assumono: ipoglicemizzanti orali;inibitori delle monoammino-ossidasi (IMAO); alcuni farmaci beta-bloccanti; ACE inibitori; acido acetilsalicilico; tiazidi; glucocorticoidi; terapia con ormone tiroideo; farmaci beta-simpaticomimetici; ormone della crescita; danazolo; octreotide e lanreotide.

EFFETTI INDESIDERATI

I piu' comuni effetti collaterali risultano essere alta o bassa glicemia (iperglicemia o ipoglicemia). Nel corso di studi clinici, uno ogni5 pazienti incorrevano in una ipoglicemia che richiedeva l'aiuto degli altri. Nella vita di tutti i giorni non tutti gli effetti collaterali possono presentarsi. D'altra parte gli effetti indesiderati elencatidi seguito sono quelli che possono presentarsi piu' frequentemente. Effetti Indesiderati Rari: ( meno di 1 su 1.000) Glicemia bassa o alta.L'assunzione di una quantita' troppo alta o troppo bassa del farmaco puo' indurre rispettivamente, ipo o iperglicemia. Effetti indesideratimolto rari (meno di 1 su 10.000): Disturbi visivi. All'inizio del trattamento insulinico potrebbero verificarsi disturbi visivi, ma questa reazione normalmente scompare. Alterazioni in prossimita' del sito di iniezione. Se ci si inietta da soli l'insulina troppo spesso nello stesso punto possono svilupparsi dei noduli sottocutanei. Per prevenire questo disturbo ruotare il sito di iniezione all'interno della stessa area. Segni di allergia: Possono comparire reazioni come arrossamento, gonfiore o prurito intorno al sito di iniezione dell'insulina (reazioni allergiche locali). Questi sintomi di solito scompaiono entro poche settimane di trattamento. Se i sintomi non scompaiono rivolgersi al medico. Contattare immediatamente un medico: Se i segni si iffondono ad altre parti dell'organismo, o se improvvisamente si avverte uno stato di malessere, si comincia a sudare; si comincia a sentirsi male (vomito); si hanno difficolta' respiratorie; il battito cardiaco e' accelerato; si hanno le vertigini. Il paziente potrebbe avere una molto rara egrave allergia al farmaco o ad uno dei suoi eccipienti (tale reazionee' chiamata reazione allergica sistemica). Articolazioni gonfie. All'inizio del trattamento insulinico la ritenzione idrica puo' provocare gonfiore intorno alle caviglie e ad altre articolazioni. Si tratta di un fenomeno che presto scompare. Se si nota un qualunque effetto collaterale, anche non menzionato, informare il medico o ilfarmacista.

Codice: 027563028
Codice EAN:
Codice ATC: A10AD01
  • Apparato gastrointestinale e metabolismo
  • Farmaci usati nel diabete
  • Insuline ed analoghi
  • Insuline e analoghi iniet., az.interm.o lunga assoc.a rapida
  • Insulina
Temperatura di conservazione: da +2 a +8 gradi
Forma farmaceutica: FIALE
Scadenza: 30 MESI
Confezionamento: SCATOLA