Condividi:

PARACETAMOLO RAT 10CPR 250MG

Produttore: RATIOPHARM ITALIA SRL
FARMACO DI AUTOMEDICAZIONE
RICETTA MEDICA NON RICHIESTA
Prezzo:

DENOMINAZIONE

PARACETAMOLO RATIOPHARM 250 MG COMPRESSE EFFERVESCENTI

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Analgesici ed antipiretici, anilidi.

PRINCIPI ATTIVI

Paracetamolo 250 mg.

ECCIPIENTI

Acido citrico anidro; sodio bicarbonato; sorbitolo; sodio saccarinato; saccarosio monopalmitato; polivinilpirrolidone; aroma di arancia polvere.

INDICAZIONI

Trattamento sintomatico di stati dolorosi acuti (mal di testa, nevralgie, mal di denti, dolori mestruali) e di stati febbrili.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti; pazienti affetti da grave anemia emolitica e grave insufficienza epatocellulare.

POSOLOGIA

Bambini di eta' >7 anni: 1 compressa 1-3 volte al giorno in un bicchiere d'acqua. L'assunzione del farmaco deve avvenire a stomaco pieno. Sciogliere la compressa in un bicchiere contenente un po' d'acqua mescolando al bisogno con un cucchiaino. Si ottiene cosi' una soluzione gradevole che puo' essere bevuta direttamente dal bicchiere.

CONSERVAZIONE

In ragione della stabilita' del prodotto, il farmaco non richiede particolari precauzioni di conservazione. Si consiglia comunque di conservare il tubetto ben chiuso in luogo asciutto.

AVVERTENZE

Dosi elevate o prolungate del prodotto possono provocare una epatopatia ad alto rischio ed alterazioni, anche gravi, a carico del rene e del sangue. Non somministrare per oltre 3 giorni consecutivi senza consultare il medico. In caso di reazioni allergiche si deve sospendere la somministrazione. Non somministrare il farmaco ai bambini di eta' <7 anni. Usare con cautela nei soggetti con carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi e nei soggetti con insufficienza renale od epatica. Durante il trattamento con paracetamolo prima di assumere qualsiasi altro farmaco controllare che non contenga lo stesso principio attivo, poiche' se il paracetamolo e' assunto in dosi elevate si possono verificare gravi reazioni avverse. Contattare il medico prima di associare qualsiasi altro farmaco. Non assumere il medicinale insieme ad altri analgesici, antipiretici o antinfiammatori non steroidei. Questo medicinale contiene 14,5 mmol (o 333 mg) di sodio per compressa effervescente. Questo medicinale contiene sorbitolo e saccarosio.

INTERAZIONI

Usare con estrema cautela e sotto stretto controllo durante il trattamento cronico con farmaci che possono determinare l'induzione delle monossigenasi epatiche o in caso di esposizione a sostanze che possono avere tale effetto (per esempio, rifampicina, cimetidina, antiepilettici quali glutetimide, fenobarbital, carbamazepina). La somministrazionedi paracetamolo puo' interferire con la determinazione dell'uricemia (mediante il metodo dell'acido fosfotungstico) e con quella della glicemia (mediante il metodo della glucosio-ossidasi-perossidasi). Un uso regolare e prolungato di paracetamolo aumenta l'effetto degli anticoagulanti, pertanto nel corso di terapie con anticoagulanti orali si consiglia di ridurre le dosi.

EFFETTI INDESIDERATI

Patologie del sistema emolinfopoietico. Non nota: trombocitopenia, agranulocitosi, leucopenia, anemia. Disturbi del sistema immunitario. Non nota: reazioni di ipersensibilita' (ad esempio angioedema, edema della laringe, shock anafilattico). Patologie epatobiliari. Non nota: danno epatico. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo. Non nota:esantema; molto rari: gravi eruzioni cutanee (sindrome di Stevens-Johnson, necrolisi epidermica tossica, pustolosi esantematica acuta generalizzata, eritema multiforme). Inoltre sono state segnalate le seguenti reazioni avverse: alterazioni a carico del rene (insufficienza renale acuta, nefrite interstiziale, ematuria, anuria), reazioni gastrointestinali e vertigini. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari e' richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Utilizzare il paracetamolo solo nei casi di effettiva necessita' e sotto il diretto controllo del medico.

Codice: 033105026
Codice EAN:
Codice ATC: N02BE01
  • Sistema nervoso
  • Analgesici
  • Altri analgesici ed antipiretici
  • Anilidi
  • Paracetamolo
Temperatura di conservazione: al riparo dall'umidita'
Forma farmaceutica: COMPRESSE EFFERVESCENTI
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: TUBETTO