Condividi:

SIFRAMIN FL 1000ML 4%

Produttore: FRESENIUS KABI ITALIA SRL
FARMACO OSPEDALIERO
USO OSPEDALIERO
Prezzo:

DENOMINAZIONE

SIFRAMIN 40 MG/ML SOLUZIONE PER INFUSIONE

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Aminoacidi, soluzione per nutrizione parenterale.

PRINCIPI ATTIVI

L-isoleucina: g 12,5 g. L-leucina: g 15,5 g. L-valina: g 12,0 g. Aminoacidi totali: 40 g/l g. Azoto totale: 4,42 g/l. Ph: 5,8-6,8 g. Osmolarità teorica: 316 mosm/l.

ECCIPIENTI

Acqua p.p.i.

INDICAZIONI

Apporto parenterale in perfusione lenta continua di soli aminoacidi ramificati per il risveglio dal coma epatico.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' al(ai) principio(i) attivo(i) o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Turbe del metabolismo dei singoli aminoacidi, insufficienza renale.

POSOLOGIA

La soluzione va somministrata alle dosi di 1000 ml il primo giorno ditrattamento, mentre nel corso del secondo giorno e' consigliabile arrivare a 1500 ml, tenuto presente che il contenuto di un flacone da 500ml va infuso in 8 ore. E' necessario infondere la soluzione miscelataal Glucosio al 50-70% in quantita' adeguata (g 300-400 nelle 24 ore).Modo di somministrazione: per infusione endovenosa. L'infusione va erogata nell'arco delle 24 ore in infusione lenta. Utilizzare per somministrazione lenta goccia a goccia. Quando impiegata in neonati e bambini di eta' inferiore a 2 anni, la soluzione (nelle sacche e nei set perla somministrazione) deve essere protetta dall'esposizione alla luce fino al completamento della somministrazione.

CONSERVAZIONE

Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce. Non conservare a temperatura superiore ai 25 gradi C.

AVVERTENZE

E' opportuno verificare se si debbono somministrare a scopo profilattico H2-antagonisti. In genere, specie nei casi di maggiore gravita', e' opportuno eseguire controlli del bilancio idroelettrolitico e dell'equilibrio acido-base provvedendo, se del caso, alla soministrazione dicorrettivi elettrolitici. In particolare nel diabetico va tenuto debito conto dell'apporto calorico. L'esposizione alla luce delle soluzioni per nutrizione parenterale endovenosa, specialmente dopo l'aggiunta di oligoelementi e/o vitamine, puo' avere effetti avversi sull'esito clinico nei neonati, a causa della generazione di perossidi e altri prodotti di degradazione. Quando impiegato in neonati e bambini di eta' inferiore a 2 anni, questo farmaco deve essere protetto dalla luce ambientale fino al completamento della somministrazione. Usare solo se la soluzione e' limpida, priva di particelle visibili in sospensione e seil contenitore e' integro. Proteggere dalla luce e conservare a temperatura non superiore a 25 gradi C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

INTERAZIONI

Non sono note reazioni con altri medicinali. E' comunque da evitare di aggiungere farmaci o altri principi nutritivi alla soluzione da infondere.

EFFETTI INDESIDERATI

Manifestazioni di carattere secondario quando le infusioni vengono somministrate secondo istruzioni e con accurata valutazione delle condizioni dei singoli pazienti. Segnalazione delle reazioni avverse sospette. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari e' richiesto di segnalare qualsiasi reazioneavversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo https://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Non sono attualmente disponibili informazioni riguardanti l'impiego del prodotto in gravidanza.

Codice: 029165040
Codice EAN:
Codice ATC: B05BA01
  • Sangue ed organi emopoietici
  • Succedanei del sangue e soluzioni perfusionali
  • Soluzioni endovena
  • Soluzioni nutrizionali parenterali
  • Aminoacidi
Temperatura di conservazione: non superiore a +25, conservare il prodotto nella confezione originale
Forma farmaceutica: SOLUZIONE PER INFUSIONE
Scadenza: 24 MESI
Confezionamento: FLACONE