Condividi:

SODIO NITROPRUSSIATO MAL EV 3F

Produttore: MALESCI SPA IST.FARMACOBIOL.
FARMACO DI CLASSE C
USO OSPEDALIERO
Prezzo:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Ipotensivo.

INDICAZIONI

Indicato nelle emergenze ipertensive, nell'indurre ipotensioni controllate in chirurgia e in situazioni di emergenza cardiovascolare quali il trattamento delle sindromi da bassa portata in caso di scompenso refrattario o infarto miocardico.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' verso i componenti o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico. Il sodio nitroprussiato non deve essere somministrato a pazienti affetti da ambliopia tabagica, deficienza di vitamina B12, ipotiroidismo, insufficienza epatica, insufficienzarenale. Le sperimentazioni animali hanno dimostrato che il sodio nitroprussiato, anche ai dosaggi piu' alti, non risulta embriotossico, ne'teratogeno. Tuttavia il suo utilizzo nella donna in gravidanza o che allatti deve essere considerato calcolando il rapporto rischio/beneficio.

POSOLOGIA

Ricostituire la soluzione sciogliendo il liofilizzato con il solventeannesso alla confezione (soluzione concentrata). Tale soluzione non deve essere direttamente iniettata. Per ottenere la concentrazione che di solito si utilizza in terapia (0.01%, pari a 100 mcg di sodio nitroprussiato/ml), diluire la soluzione concentrata in 1 litro di soluzione glucosata al 5% (soluzione diluita). La dose media e' di 3 mcg/kg/min. (range 0.3-8.0 mcg/kg/min.): generalmente tale dose media e' sufficiente a ridurre del 30-40% i valori pressori preesistenti al trattamento.

INTERAZIONI

Non diluire altri farmaci nella soluzione di infusione.

EFFETTI INDESIDERATI

L'infusione endovenosa di sodio nitroprussiato puo' causare nausea, vomito, apprensione, cefalea, vertigini, agitazione, sudorazione, palpitazioni, dolenzia retrosternale, dolore addominale e fascicolazioni muscolari. Questi effetti secondari possono attenuarsi fino alla scomparsa diminuendo la velocita' di infusione. Il sodio nitroprussiato e' unnitroderivato del ferro cianuro e puo' portare alla liberazione di tiocianati, con possibili fenomeni tossici in caso di accumulo plasmaticooltre i 5-10 mg/100 ml. La tossicita' si manifesta con nausea, astenia, anoressia, disorientamento sino a psicosi, ipotiroidismo.

Codice: 033241011
Codice EAN:
Codice ATC: C02DD01
  • Sistema cardiovascolare
  • Antiipertensivi
  • Sostanze ad azione sulla muscolatura liscia arteriolare
  • Derivati nitroferricianurici
  • Nitroprussido
Temperatura di conservazione: al riparo dalla luce
Forma farmaceutica: POLVERE E SOLVENTE PER SOLUZIONE INIETTABILE
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: FIALA