Condividi:

SOLUZ CARDIOPLEGICA A 480/500M

Produttore: MONICO SPA
FARMACO DI CLASSE C
USO OSPEDALIERO
Prezzo:

DENOMINAZIONE

SOLUZIONE CARDIOPLEGICA MONICO

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Soluzioni endovena additive.

PRINCIPI ATTIVI

Soluzione Cardioplegica - soluzione A di St. Thomas II 480 ml di soluzione contengono: sodio cloruro; potassio cloruro; calcio cloruro diidrato; magnesio cloruro esaidrato. Soluzione Cardioplegica - soluzione B di St. Thomas II 20 ml di soluzione contengono: sodio bicarbonato.

ECCIPIENTI

Acqua per preparazioni iniettabili.

INDICAZIONI

Induzione di arresto cardiaco durante interventi a cuore aperto in circolazione extracorporea.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non pertinente.

POSOLOGIA

Al momento dell'uso, mescolare estemporaneamente 480 ml di soluzione A con 20 ml di soluzione B, con tecnica asettica mediante apposito apparato tubolare. La soluzione cosi' ottenuta, raffreddata a 4 gradi C, e' somministrata per rapida infusione nella radice aortica dopo clampaggio dell'aorta ascendente. La velocita' di infusione e' di 300 ml/m^2di superficie corporea per minuto in 5-8 minuti. La somministrazione puo' essere ripetuta se l'attivita' elettromeccanica cardiaca persisteo recidiva. L'infusione puo' essere ripetuta ogni 20-30 minuti se la temperatura corporea aumenta sopra i 15-20 gradi C o se si ripristina l'attivita' cardiaca.

CONSERVAZIONE

Conservare in contenitori ermeticamente chiusi; non congelare.

AVVERTENZE

Durante la circolazione extracorporea deve essere mantenuta e monitorata l'ipotermia; e' necessario monitorare l'attivita' elettrica cardiaca. E' necessario disporre di defibrillatore da utilizzare per l'eventuale ripristino dell'attivita' cardiaca. Nel periodo post-operatorio devono essere utilizzati farmaci inotropi. La soluzione e' di uso esclusivo durante la circolazione extracorporea. Non iniettare per via sistemica. Non utilizzare la soluzione A da sola senza aggiunta di soluzione B. Le soluzioni A e B devono essere utilizzate subito dopo l'apertura dei contenitori. La soluzione finale deve essere perfettamente limpida, incolore e priva di particelle visibili e puo' essere utilizzata fino a 24 ore dopo la sua preparazione. La soluzione ricostituita deveessere raffreddata a 4 gradi C prima dell'utilizzo. Essa serve per una sola ed ininterrotta somministrazione e l'eventuale residuo non puo'essere utilizzato.

INTERAZIONI

Non pertinente.

EFFETTI INDESIDERATI

Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati della soluzione cardioplegica, organizzati secondo la classificazione sistemica organicaMedDRA. Non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati. Patologie cardiache: infarto del miocardio, aritmie, alterazioni elettrocardiografiche, persistenza dell'effetto cardioplegico, interruzione del ritmo.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Non pertinente.

Codice: 030873044
Codice EAN:
Codice ATC: B05XA16
  • Sangue ed organi emopoietici
  • Succedanei del sangue e soluzioni perfusionali
  • Soluzioni endovena additive
  • Soluzioni elettrolitiche
  • Soluzioni cardioplegiche
Temperatura di conservazione: evitare il congelamento
Forma farmaceutica: SOLUZIONE INIETTABILE
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: FLACONE