Condividi:

TILDIEM IV 5 FIALE 50MG+5F 5ML

Produttore: SANOFI-SYNTHELABO SPA
FARMACO DI CLASSE C
RICETTA MEDICA RIPETIBILE
Prezzo:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Calcioantagonista, inibisce selettivamente il flusso del calcio a li-vello coronarico e del muscolo cardiaco. Interviene direttamente sulmetabolismo energetico del miocardio, diminuisce le resistenze corona-riche e periferiche e riduce il fabbisogno di ossigeno nel muscolocardiaco. Aumenta pertanto la resistenza cardiaca agli sforzi, previe-ne lo spasmo coronarico e diminuisce la frequenza delle crisi sintoma-tiche e asintomatiche della cardiopatia ischemica.

INDICAZIONI

Cardiopatia ischemica, ipertensione arteriosa, profilassi e terapiadella arteriosclerosi.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipotensione arteriosa, bradicardia, insufficienza cardiaca congesti-zia, sindrome del nodo del seno, disturbi della conduzione cardiaca(blocco seno atriale o atrio ventricolare di II e III grado), gravi-danza e allattamento.

POSOLOGIA

ISCHEMIA ACUTA DEL MIOCARDIO: 0,15 mg/kg per via endovenosa diretta (in 1-2 minuti). In caso di necessita' il trattamento puo' essere seguito da infusione endovenosa continua a velocita' costante. In questo caso la posologia massima sara' di 10 mg/h per 24 ore. La somministrazione dovra' essere condotta sotto controllo elettrocardiografico continuo e diluendo il prodotto in soluzione fisiologica o glucosata al 5%. In ogni caso non dovra' essere superata la dose totale di 240 mg di diltiazem al giorno. CHIRURGIA CARDIACA IN CIRCOLAZIONE EXTRACORPOREA: Aggiungere da 0,05 a 0,2 mg/kg (dose totale) alle soluzioni comunemente usate in cardioplegia. La dose consigliata e' di 0,1 mg/kg, somministrata come infusione endovenosa a velocita' costante a partire da 30 minuti prima dell'induzione dell'anestesia. Il trattamento deve proseguire durante il periodo post-operatorio, in particolare quando il paziente riprende i sensi e ritorna alla temperatura normale.Nel caso di bypass delle arterie coronarie, l'infusione va mantenuta per almeno 24 ore dopo l'interruzione della circolazione extra-corporea. Il trattamento endovenoso dovrebbe essere mantenuto finche' non si puo' riprendere la precedente terapia antianginosa. TACHICARDIA GIUNZIONALE: Da 0,25 a0,30 mg/kg per via endovenosa diretta (in 1-2 minuti). FIBRILLAZIONE E FLUTTERS ATRIALI RAPIDI: Una dose da 0,25 a 0,30 mg/kg per via endovenosa diretta (in 1-2 minuti) e' spesso sufficiente per rallentare la frequenza cardiaca al di sotto di 100 battiti/minuto. Per la continuazione della terapia oltre le 24 ore si raccomanda di usare la forma orale.

INTERAZIONI

Potenzia l'effetto degli altri ipotensivi, accentua l'effetto inotroponegativo dei beta bloccanti, degli anti aritmici e della digitale.Potenzia l'effetto antianginoso della trinitrina e dei nitroderivati.

EFFETTI INDESIDERATI

Bradicardia sinusale, blocco seno atriale, edemi agli arti inferiori,cefalea.

Codice: 025278021
Codice EAN:
Codice ATC: C08DB01
  • Sistema cardiovascolare
  • Calcio-antagonisti
  • Calcio-antagonisti selettivi con effetto cardiaco diretto
  • Derivati benzotiazepinici
  • Diltiazem
Temperatura di conservazione: a temperatura ambiente
Forma farmaceutica: FLACONCINI + FIALE SOLVENTE
Scadenza: 60 MESI
Confezionamento: SCATOLA