Cercafarmaco.it

CANDIOLIPOCAIC 12 FIALE 5ML P.A. Produttore: CANDIOLI IST.PROFIL.E FARM.SPA

  • PRODOTTO VETERINARIO
  • RICETTA MEDICA NON RIPETIBILE VETERINARIA

DENOMINAZIONE

CANDIOLIPOCAIC

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Il Pancreas svolge un'importante funzione nel metabolismo dei grassi del fegato dovuta, secondo Dragsted, Brown e Thomas, all'azione di unormone diverso dall'insulina, l'ormone lipocaico, secreto dalle cellule in grado di impedire l'accumulo dei grassi nel fegato e controllarela lipemia. Secondo Chajkoff, all'azione di una tripsina che, agendo su alcune proteine tissutali o sanguigne, provoca la liberazione di metionina. I lisati di pancreas trovano quindi indicazioni cliniche profilattiche in tutti gli animali, sia di piccola che di grossa taglia, quando le condizioni di vita ed ambientali o l'alimentazione compromettano la funzione antitossica e protettiva del fegato. Anche la metionina possiede una spiccata azione lipotropa poiche', possedendo un gruppometilico labile, partecipa alle reazioni di transmetilazione, cioe' al trasferimento ad un'altra sostanza o "accettore", del gruppo metilico di cui questa e' priva. Un esempio di questo fenomeno lo si ha con la sintesi, a partire appunto dalla metionina, della colina, altro importante fattore lipotropo. La colina non e' in grado tuttavia di mobilizzare le riserve lipidiche epatiche dovute a carenze di inositolo, lacui presenza puo' pertanto prevenire questo fenomeno. L'inositolo inoltre, essendo un componente dei fosfatidi, partecipa alla loro formazione agendo quindi come fattore lipotropo.

PRINCIPI ATTIVI

Per grossi animali - una fiala da ml 10 contiene : Lisato Enzimatico di Pancreas g 1,500 - Metionina g 0,400 - Inositolo g 0,100Per piccoli animali - una fiala da ml 5 contiene : Lisato Enzimaticodi Pancreas g 0,200 - Metionina g 0,100 - Inositolo g 0,050

INDICAZIONI

Negli animali di grossa taglia (Bovini, Suini ecc.) il Candiolipocaic_trova indicazione nelle epatosi, nelle epatiti acute e croniche, infettive e tossiche, di origine esogena o endogena; nei postumi di gastroenteropatie acute e croniche, nelle tossicosi gravidiche e nelle variealterazioni della cellula epatica con manifestazioni di insufficienzafunzionale, particolarmente frequenti in animali alimentati a lungo conrazioni non bilanciate ( eccesso di lipidi, protidi o glucidi; carenza di principi epatoprotettivi ecc. ).Nei puledri e nei cavalli, speciese di razze selezionate, il Candiolipocaic e' indicato in caso di comparsa di turbe epatiche, svelate solo da un attento esame della mucosacongiuntivale che presenta una tinta subitterica dovuta ad uno stato di xantocromia carotinoidea provocata da un eccesso di carotenoidi ingeriti e non metabolizzati, oppure a stati iniziali di lipidosi.Nei piccoli animali il Candiolipocaic trova indicazione nelle sindromi eczematose generalizzate o localizzate. Nel cane risultati notevoli si ottengono in caso di sindromi eczematose dorso-lombari, nelle epatiti tossiche, nelle stipsi croniche e nei fenomeni concomitanti o susseguenti a processi infiammatori intestinali. E' indicato anche nel trattamentodell'eczema crostoso dei suinetti.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Il Candiolipocaic non e' tossico, non ha controindicazioni e non provoca inconvenienti. Il trattamento puo' essere ripetuto a giudizio del Medico Veterinario curante.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Via intramuscolare o sottocutanea.

POSOLOGIA

Piccoli animali (Cani, Gatti, Suinetti ecc.) : fino a 15 Kg di peso vivo una fiala per via intramuscolare o sottocutanea ogni 2 o 3 giorni per sei volte. Per gli stessi animali, ma di peso superiore ai 15 Kg, due fiale simultaneamente ogni 2 o 3 giorni per tre volte.Tipo per grossi animali (Bovini, Equini, Suini ecc.) compresi i soggetti giovani (Vitelli,Puledri): una fiala per via intramuscolare o sottocutanea ogni2 o 3 giorni per sei volte.

CONSERVAZIONE

Nessuna precauzione particolare.

AVVERTENZE

Nessuna.

TEMPO DI ATTESA

Considerata la composizione quali-quantitativa del prodotto e pertanto le sue caratteristiche di "endofarmaco" contenente principi attivi normalmente presenti nell'organismo animale o loro diretti precursori, non sussistono problemi relativi a residui nelle derrate alimentari epertanto non e' necessario il rispetto dei tempi di sospensione.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Tutte le specie.

Codice: 101128015
Codice EAN:

Codice ATC: A05BA
  • Apparato gastrointestinale e metabolismo
  • Terapia biliare ed epatica
  • Terapia epatica, lipotropi
  • Terapia epatica
Temperatura di conservazione: a temperatura ambiente
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: FIALE
Scadenza: 60 MESI
Confezionamento: SCATOLA

FIALE

60 MESI

SCATOLA