Cercafarmaco.it

CEFOVET A 4TBSIR 3G+4 SALVIETT Produttore: DOPHARMA RESEARCH B.V.

  • PRODOTTO VETERINARIO

DENOMINAZIONE

CEFOVET A 250 MG SOSPENSIONE INTRAMAMMARIA PER BOVINI, OVINI, CAPRINIIN ASCIUTTA

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antibatterici per uso intramammario.

PRINCIPI ATTIVI

Ogni tubo-siringa da 3 g contiene cefazolina: 250 mg. Eccipienti: Distearato di alluminio: 85 mg; olio di oliva: q.b. a 3 g

ECCIPIENTI

Distearato di alluminio; olio di oliva.

INDICAZIONI

Mastiti causate da batteri cefazolina-sensibili: infezioni della mammella in asciutta in bovine, pecore e capre; trattamento delle mastiti subcliniche causate da Staphylococcus aureus, Streptococcus uberis, Streptococcus dysgalactiae e Streptococcus agalactiae nella bovina, all'inizio dell'asciutta. Trattamento delle mastiti subcliniche causate dastafilococchi (coagulasi negativi e Staphylococcus aureus ) nella pecora e nella capra, all'inizio dell'asciutta. Prevenzione delle infezioni nella fase involutiva della mammella in allevamenti con anamnesi confermata di mastite.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' accertata alle cefalosporine o ad altri antibiotici beta-lattamici o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

SICUREZZA NELLE SPECIE DI RIF.

Dati non disponibili. Non superare le dosi consigliate.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Intramammaria.

POSOLOGIA

Via di somministrazione: intramammaria. Posologia: 1 tubo - siringa/quarto, pari a 250 mg di principio attivo. Modalita' di somministrazione: svuotare completamente ogni quarto dopo l'ultima mungitura. Disinfettare l'apice del capezzolo e somministrare il contenuto di un tubo-siringa, attraverso il canale del capezzolo, in ognuno dei quarti, nel rispetto delle usuali precauzioni di asepsi. Non mungere piu' l'animale.

CONSERVAZIONE

Conservare lontano da fonti di calore, a temperatura inferiore a 25 gradi C. Periodo di validita' del medicinale confezionato per la vendita: 24 mesi.

AVVERTENZE

Il prodotto va usato solo in asciutta subito dopo l'ultima mungitura.Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: utilizzare solo dopo aver accertato la sensibilita' dei germi al principio attivo. Si raccomanda di eseguire un antibiogramma prima dell'inizio del trattamento. Precauzioni speciali che devono essere adottate dalla persona che somministra il prodotto agli animali Le persone a cui sia stata accertata una condizione di ipersensibilita' agli antibiotici beta-lattamici debbono evitare il contatto diretto con il farmaco. Lavarsi accuratamente le mani, dopo aver somministrato il farmaco. Incompatibilita': non pertinente.

TEMPO DI ATTESA

Carni e visceri (ad eccezione della mammella): zero giorni. Latte: zero mungiture. Nel caso di parto prematuro (a meno di un mese dopo il trattamento): 14 giorni.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Bovini, ovini, caprini in asciutta

INTERAZIONI

Nessuna conosciuta.

DIAGNOSI E PRESCRIZIONE

Da vendersi soltanto dietro presentazione di ricetta medico veterinaria in triplice copia, non ripetibile.

EFFETTI INDESIDERATI

Nessuna nota.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Studi di laboratorio non hanno evidenziato alcun effetto teratogeno della cefazolina nel topo, ratto e coniglio. Il prodotto puo' essere impiegato, nella specie di destinazione, nel corso della gravidanza dopovalutazione del rapporto rischio/beneficio da parte del medico veterinario curante. Non usare durante la lattazione.

Codice: 101961011
Codice EAN:

Codice ATC: J51DB04
  • Antimicrobici generali per uso sistemico
  • Antibatterici per uso intramammario
  • Altri antibatterici beta-lattamici per uso intramammario
  • Cefalosporine di prima generazione
  • Cefazolina
Temperatura di conservazione: inferiore a +25 gradi, al riparo dalle fonti di calore
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: SOSPENSIONE INTRAMAMMARIA
Scadenza: 24 MESI
Confezionamento: SIRINGA MONODOSE

SOSPENSIONE INTRAMAMMARIA

24 MESI

SIRINGA MONODOSE