Cercafarmaco.it

DANILON OS GRAT 60BUST 10G 15% Produttore: ECUPHAR ITALIA SRL

  • PRODOTTO VETERINARIO
  • RICETTA MEDICA RIPETIBILE VETERINARIA

DENOMINAZIONE

DANILON

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Farmaci antinfiammatori non steroidei.

PRINCIPI ATTIVI

Ogni busta da 10 g contiene: suxibuzone (microincapsulato) 1,5 g.

ECCIPIENTI

Mannitolo, saccarosio, povidone K-30, saccarina sodica, colorante giallo (E 104), etilcellulosa 20.

INDICAZIONI

Trattamento di processi infiammatori o dolorosi del sistema muscolo-scheletrico, acuti e cronici tipo zoppie associate a stati di sofferenza ossea, articolare, muscolare o tendinea.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non somministrare agli animali con ipersensibilita' o allergie accertate al suxibuzone o ai pirazoloni o ad uno degli eccipienti. Non somministrare ad animali con malattie renali, epatiche o cardiache, gastrite o ulcera gastrica o duodenale; discrasie ematiche, coagulopatie, emorragie, edemi o emoglobinuria. Non somministrare simultaneamente ad altri FANS. Evitare la somministrazione concomitante con farmaci potenzialmente nefrotossici. Evitare la somministrazione in animali disidratati, ipovolemici o sospetti tali, in quanto cio' comporta un maggior rischio di insufficienza renale.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Orale.

POSOLOGIA

Somministrare per via orale, miscelando nell'alimento. Esemplari adulti. Dose di attacco (2 giorni): 2 buste da 10 g per ogni 400 kg di peso corporeo, due volte al di'. (Equivalente a 7,5 mg di suxibuzone per kg di peso corporeo, due volte al di'). Dose di mantenimento (3 giorni) 1 busta da 10 g per ogni 400 kg di peso corporeo, due volte al di'. (Equivalente a 3,75 mg di suxibuzone per kg di peso corporeo, due volte al di') Nei giorni successivi somministrare una busta al giorno o a giorni alterni, per raggiungere la dose minima compatibile con una risposta clinica soddisfacente, secondo la cronicita' e la gravita' di ogni singolo caso. Esemplari giovani: somministrare la meta' della dose di quelle sopraindicate. La dose va regolata secondo il peso corporeo.Dose di attacco: 3,75 mg di suxibuzone per ogni kg di peso corporeo, due volte al di' (per 2 giorni) e, dose di mantenimento: 1,875 mg per ogni kg di peso corporeo, due volte al di', (per 3 giorni). Nei giornisuccessivi la dose va ridotta al livello minimo compatibile con una risposta clinica soddisfacente, secondo la cronicita' e la gravita' di ogni singolo caso. Durante la cura di animali molto giovani o di eta' avanzata, esiste un rischio maggiore. La dose va regolata secondo il peso corporeo e la risposta clinica va verificata con rigore. Per somministrare una dose minore di quella contenuta nella busta (10g) utilizzare l'apposito misurino in dotazione. Il misurino riempito raso, sino al bordo, contiene 5 g di granulato, (l'equivalente di 1/2 busta); riempito sino al livello della linea verde contiene 2,5 g di granulato (l'equivalente di 1/4 di busta).

CONSERVAZIONE

Tenere il contenitore ben chiuso al riparo dalla luce e dall'umidita'. Dopo la prima apertura il prodotto deve essere consumato immediatamente e non conservato.

AVVERTENZE

Il prodotto non deve essere somministrato ad equidi allevati a scopo alimentare. Per equidi non destinati alla produzione di alimenti per il consumo umano. La somministrazione di questo prodotto puo' dar luogoa un risultato positivo nel controllo antidoping. Gli animali molto giovani o di avanzata eta' sono considerati piu' sensibili ai FANS. Si raccomanda dosare con cura e controllare con rigore l'insorgenza di qualsiasi segno d'intolleranza. Durante la cura non limitare il consumo di acqua. In caso di trattamenti prolungati eseguire controlli periodici del sangue. Se dopo quattro giorni di terapia non si ha risposta clinica evidente, interrompere la somministrazione e riconsiderare la diagnosi. Occorre determinare e trattare con adeguata terapia concomitante la causa di fondo delle condizioni infiammatorie. Durante la terapia non limitare il consumo di acqua. In caso di trattamenti prolungati eseguire controlli periodici del sangue. Non superare la dose consigliata ne' la durata del trattamento. L'utilizzo in animali sotto le 6 settimane di eta' o in animali anziani puo' implicare un rischio aggiuntivo. Se l'impiego non puo' essere evitato, occorre utilizzare un dosaggio ridotto e sottoporre gli animali ad un attento monitoraggio clinico. Poiche' puo' ridurre le manifestazioni cliniche, in funzione della sua attivita' antinfiammatoria, puo', essere mascherata una resistenza, ad esempio verso la causale terapia antibiotica. I pony possono essere piu' sensibili agli effetti secondari causati dai FANS e pertanto deve essere usato con cautela. Precauzioni speciali per chi somministrail prodotto agli animali: maneggiare il prodotto usando guanti e mascherina di protezione. In caso di contatto accidentale, lavarsi accuratamente le mani. Sovradosaggio: il suxibuzone possiede un buon margine di sicurezza. Tuttavia casi si sovradosaggio possono essere conseguenza di ingestione accidentale o di azione additiva con altri farmaci (inmodo particolare altri FANS). I segni piu' frequenti d'intolleranza ad altri FANS sono: Sete, depressione, anoressia e perdita di peso Alterazioni gastrointestinali (irritazione, ulcere, diarrea e sangue nellefeci). Discrasie ematiche ed emorragie. Ipoproteinemia con edema addominale e conseguente emoconcentrazione, shock ipovolemico e collasso circolatorio. Insufficienza renale. Ritenzione di liquidi. In caso di segni d'intolleranza cessare la somministrazione ed instaurare un trattamento sintomatico. La perfusione endovenosa lenta di una soluzione dibicarbonato sodico che alcalinizza l'urina, aumenta l'eliminazione del farmaco. Gli animali molto giovani o di eta' avanzata sono considerati piu' sensibili ai FANS. Si raccomanda di dosare con cura e controllare con rigore l'insorgenza di qualsiasi segno d'intolleranza. Incompatibilita': non miscelare con altri medicinali.

TEMPO DI ATTESA

Non pertinente. Il prodotto non deve essere somministrato ad equidi allevati a scopo alimentare. Per equidi non destinati alla produzione di alimenti per il consumo umano.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Equidi non destinati alla produzione di alimenti per il consumo umano.

INTERAZIONI

Il suxibuzone ed i suoi metaboliti si fissano fortemente alle proteine plasmatiche e competono con altri medicinali, con simile elevata affinita', nell'indurre un incremento della concentrazione plasmatica della frazione libera, che potrebbe produrre effetti tossici. La compatibilita' tra farmaci va rigorosamente verificata in caso di terapia concomitante. Non somministrate simultaneamente ad altri FANS. Evitare la somministrazione concomitante con farmaci potenzialmente nefrotossici.

EFFETTI INDESIDERATI

E' stata evidenziata insorgenza di fenomeni erosivi a carico della mucosa gastro-intestinale in caso di somministrazione del prodotto a dose doppia rispetto a quella preconizzata e per periodi di tempo prolungati.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

In assenza di studi specifici sulle specie bersaglio l'uso in gravidanza e lattazione usare solo conformemente alla valutazione del rapporto rischio/beneficio.

Codice: 102506021
Codice EAN: 8431506211706

Codice ATC: M01AA90
  • Sistema muscolo-scheletrico
  • Farmaci antiinfiammatori ed antireumatici
  • Farmaci antiinfiammatori ed antireumatici non steroidei
  • Butilpirazolidine
  • Suxibuzone
Temperatura di conservazione: al riparo da luce e umidita'
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: GRANULATO
Scadenza: 48 MESI
Confezionamento: BUSTINA/BUSTA SINGOLA

GRANULATO

48 MESI

BUSTINA/BUSTA SINGOLA