Cercafarmaco.it

DOLOREX INIETTABILE FLACONE 10ML. Produttore: INTERVET ITALIA SRL

  • PRODOTTO VETERINARIO
  • RICETTA MEDICA NON RIPETIBILE VETERINARIA DA CONSERVARE

DENOMINAZIONE

DOLOREX

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Analgesici oppioidi. Derivati del morfinano.

PRINCIPI ATTIVI

Butorfanolo (come butorfanolo tartrato) 10 mg/ml.

ECCIPIENTI

Benzetonio cloruro ed altri q.b. a 1 ml.

INDICAZIONI

Per alleviare i dolori da moderati a forti negli equini, cani e gatti. Per la sedazione, in associazione con alcuni farmaci agonisti degli alfa-2 adrenocettori, negli equini e nei cani.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non somministrare ad animali con anamnesi di disturbi epatici.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Endovenosa, intramuscolare (cani).

POSOLOGIA

ANALGESIA. Equini: 5 ml/500 kg p.v. per via EV. Cani: 0,1-0,2 ml/10 kg p.v. per via EV o IM. Gatti: 0,05-0,1 ml/5 kg p.v. per via EV (dolore viscerale). Deve essere evitata l'iniezione endovena rapida. La dosedeve essere adattata secondo la severita' del dolore. In caso di necessita', la dose puo' essere ripetuta. SEDAZIONE. Il butorfanolo puo' essere utilizzato in combinazione con un agonista degli alfa-2 adrenocettori (per esempio detomidina o romifidina). Sara' poi necessario l'aggiustamento della dose. Equini. Detomidina 0,01-0,02 mg/kg associata abutorfanolo 0,01-0,02 mg/kg per via EV. La detomidina deve essere somministrata almeno 5 minuti prima del butorfanolo. Romifidina 0,05 mg/kg associata a butorfanolo 0,02 mg/kg per via EV. La romifidina puo' essere somministrata contemporaneamente o 4 minuti prima del butorfanolo. Cani. Medetomidina 0,01-0,03 mg/kg associata a butorfanolo 0,1-0,2 mg/kg per via IM oppure medetomidina 0,02 mg/kg associata a butorfanolo0,1-0,2 mg/kg per via EV. Medetomidina e butorfanolo possono essere somministrati contemporaneamente.

CONSERVAZIONE

Conservare a temperatura non superiore a 25 gradi C, al riparo dalla luce. Periodo di validita' dopo prima apertura del confezionamento primario: 28 giorni.

AVVERTENZE

L'uso concomitante di altri sedativi del sistema nervoso centrale potrebbe potenziare gli effetti del butorfanolo, di conseguenza tali farmaci devono essere usati con cautela. La combinazione di butorfanolo e agonisti degli alfa-2 adrenocettori deve essere utilizzata con cautelain animali con disturbi cardiovascolari. Deve essere valutato l'uso contemporaneo di farmaci anticolinergici. Prodotto contenente una sostanza stupefacente. Precauzioni speciali per chi somministra il prodotto: devono essere adottate le precauzioni necessarie per evitare l'inoculazione o l'autoinoculazione accidentale. Se dovesse verificarsi un'autoinoculazione accidentale, rivolgersi immediatamente ad un medico e non guidare. In caso di contatto accidentale di schizzi di prodotto concute e occhi, lavare immediatamente. Sovradosaggio: il principale sintomo di sovradosaggio e' la depressione respiratoria che, se severa, puo' essere contrastata con un antagonista degli oppiacei come il naloxone. Possono anche verificarsi tremori muscolari ed irrequietezza. Incompatibilita': barbiturici, benzodiazepine e fenotiazine non devono essere miscelati nella stessa siringa con butorfanolo per incompatibilita' fisica.

TEMPO DI ATTESA

Carne, visceri: zero giorni. Uso non consentito in equini che producono latte per il consumo umano.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Equini, cani, gatti.

INTERAZIONI

Il butorfanolo quando e' utilizzato in combinazione con gli agonisti degli alfa-2 adrenocettori (per esempio romifidina o detomidina nei cavalli, medetomidina nei cani) richiede l'aggiustamento della dose; infatti la suddetta combinazione induce nell'equino neuroleptoanalgesia; in questo stato gli equini risultano pesantemente sedati, ma rimangonoconsci e richiedono un'immobilizzazione.

EFFETTI INDESIDERATI

Gli effetti collaterali piu' comunemente osservati, collegati alle proprieta' farmacodinamiche del butorfanolo, sono una lieve e passeggeraatassia e moderata sedazione. Il prodotto puo' indurre tolleranza ed assuefazione. Negli equini, l'iniezione endovena in bolo della dose raccomandata (0,1 mg/kg) puo' provocare effetti locomotori eccitatori (pedalamento) e puo' determinare reazioni sfavorevoli sulla motilita' gastrointestinale. Nei gatti, puo' verificarsi midriasi e/o disforia.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

La sicurezza del medicinale veterinario durante la gravidanza e l'allattamento nelle specie di destinazione non e' stata stabilita; pertanto ne e' sconsigliato l'uso.

Codice: 502071107
Codice EAN:

Codice ATC: N02AF01
  • Sistema nervoso
  • Analgesici
  • Oppioidi
  • Derivati del morfinano
  • Butorfanolo
Temperatura di conservazione: a temperatura ambiente
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: SOLUZIONE
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: FLACONE

SOLUZIONE

36 MESI

FLACONE