Cercafarmaco.it

FORTEKOR 2,5 28CPR 2,5MG Produttore: ELANCO GMBH

  • PRODOTTO VETERINARIO
  • RICETTA MEDICA RIPETIBILE VETERINARIA

DENOMINAZIONE

FORTEKOR 2,5 COMPRESSE PER CANI DI PICCOLA TAGLIA E GATTI

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

ACE inibitori.

PRINCIPI ATTIVI

Benazepril cloridrato 2,5 mg.

ECCIPIENTI

Cellulosa microcristallina, crospovidone, povidone K-30, Butilmetilacrilato-metacrilato-metilmetacrilato-copolimero, biossido di silicio anidro, sodio laurilsolfato, dibutil sebacato, silice colloidale anidra,lievito in polvere, vanillina, olio di ricino idrogenato.

INDICAZIONI

Cani: trattamento dell'insufficienza cardiaca congestizia. Gatti: riduzione della proteinuria associata a malattia renale cronica.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non usare in caso di ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Non usare in caso di ipotensione, ipovolemia, iponatremia o insufficienza renale acuta. Non usare in caso di insufficiente gittata cardiaca causata da stenosi aortica o polmonare. Non usare durante la gravidanza e l'allattamento.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Orale.

POSOLOGIA

Va somministrato per via orale una volta al giorno indipendentemente dall'assunzione di cibo. La durata del trattamento e' illimitata. Le compresse sono aromatizzate e vengono assunte volontariamente dalla maggior parte dei cani e dei gatti. Cani: va somministrato per via orale con un dosaggio minimo di 0,25 mg (range 0,25- 0,5) di benazepril cloridrato/kg di peso corporeo una volta al giorno in base alla tabella seguente. Cani 2,5-5 Kg: dose standard 1/2 cpr; dose doppia 1 cpr. Cani 5-10 Kg: dose standard 1 cpr; dose doppia 2 cpr. La dose puo' essere raddoppiata, sempre mediante un'unica somministrazione giornaliera, conun dosaggio minimo di 0,5 mg/kg (range 0,5-1,0), se giudicato clinicamente necessario e consigliato dal medico veterinario. Gatti: va somministrato per via orale con un dosaggio minimo di 0,5 mg (range 0,5-1,0) di benazepril cloridrato/kg di peso corporeo una volta al giorno in base alla tabella seguente. Gatti 2,5-5 Kg: 1 cpr. Gatti 5-10 Kg: 2 cpr.

CONSERVAZIONE

Conservare a temperature non superiori a +25 gradi C e proteggere dall'umidita'. Conservare il medicinale nella confezione originale. Riporre l'eventuale mezza compressa non utilizzata nel suo alloggiamento aperto del blister che va riposto nella sua scatola. Le mezze compresse vanno utilizzate in ogni caso entro 2 giorni.

AVVERTENZE

Non e' stata osservata evidenza di tossicita' renale del medicinale veterinario durante gli studi clinici (ne' nei cani ne' nei gatti), comunque, come di routine in casi di malattia renale cronica, si raccomanda di monitorare la creatinina plasmatica, l'urea e la conta degli eritrociti durante la terapia. L'efficacia e la sicurezza non sono state stabilite in cani e gatti di peso inferiore a 2,5 kg. Precauzioni speciali per chi somministra il prodotto agli animali: lavare le mani dopol'uso. In caso d'ingestione accidentale, rivolgersi immediatamente adun medico mostrandogli il foglietto illustrativo o l'etichetta. Le donne in gravidanza devono prestare particolare attenzione per evitare un'accidentale esposizione orale, in quanto si e' trovato che gli inibitori dell'enzima convertitore dell'angiotensina (ACE) hanno un effettosui feti umani durante la gravidanza. Sovradosaggio: ha determinato riduzione nella conta degli eritrociti in gatti sani dopo somministrazione di 10 mg/kg una volta al giorno per 12 mesi e in cani sani dopo somministrazione di 150 mg/kg una volta al giorno per 12 mesi, ma questoeffetto non e' stato osservato alla dose raccomandata nel corso delleprove cliniche condotte nei cani e nei gatti. In caso di sovradosaggio accidentale, si puo' riscontrare un'ipotensione transitoria reversibile. In tal caso la terapia dovrebbe consistere in somministrazione per infusione endovenosa di una soluzione salina isotonica calda.

TEMPO DI ATTESA

Non pertinente.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Cani, gatti.

INTERAZIONI

Nei cani con insufficienza cardiaca congestizia, e' stato somministrato in associazione con digossina, diuretici, pimobendan e medicinali veterinari anti-aritmici senza evidenziare interazioni avverse. Nell'uomo, l'associazione di ACE- inibitori e Farmaci Antifiammatori Non Steroidei (FANS) puo' causare una ridotta efficacia anti-ipertensiva o compromettere la funzionalita' renale. La combinazione con altri agenti anti-ipertensivi (ad es. sostanze che bloccano i canali del calcio, beta-bloccanti o diuretici), anestetici o sedativi, puo' portare ad effetti ipotensivi addizionali. Pertanto l'impiego concomitante di FANS o di altri medicinali ad effetto ipotensivo deve essere valutato accuratamente. La funzionalita' renale ed i sintomi di ipotensione (letargia, debolezza ecc.) vanno strettamente monitorati e trattati in caso di necessita'. Non si possono escludere interazioni con diuretici risparmiatori di potassio quali spironolattone, triamterene o amiloride. Si raccomanda di monitorare il livello plasmatico del potassio nel corso della terapia in combinazione con un diuretico risparmiatore di potassio a causa del rischio di iperpotassiemia.

EFFETTI INDESIDERATI

In prove cliniche eseguite in doppio cieco su cani con insufficienza cardiaca congestizia, e' risultato essere ben tollerato, con una incidenza di reazioni avverse minore rispetto a quanto osservato in cani trattati con placebo. Un piccolo numero di cani potrebbe mostrare vomito, incoordinazione o sintomi di affaticamento transitori. In cani e gatti con malattia renale cronica, puo' indurre un aumento della concentrazione plasmatica della creatinina all'inizio della terapia. Un moderato aumento della concentrazione plasmatica di creatinina dopo somministrazione di ACE inibitori e' correlato alla riduzione della ipertensione glomerulare indotta da questi agenti, e pertanto non e' necessariamente un motivo di interruzione della terapia in assenza di altri sintomi. Puo' determinare un aumento di consumo di cibo e un incremento di peso nei gatti. In rare occasioni nei gatti sono stati segnalati emesi, anoressia, disidratazione, letargia e diarrea.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Non usare durante la gravidanza e l'allattamento. La sicurezza non e'stata testata in cani e gatti riproduttori, gravidi o in allattamento. Il benazepril ha determinato riduzione del peso di ovaie/ovidotti nelle gatte dopo somministrazione di una dose giornaliera di 10 mg/kg per 52 settimane. Studi di laboratorio su ratti hanno evidenziato l'esistenza di effetti embriotossici (malformazioni fetali del tratto urinario) a dosi non maternotossiche.

Codice: 101962076
Codice EAN:

Codice ATC: C09AA07
  • Sistema cardiovascolare
  • Sostanze ad azione sul sistema renina-angiotensina
  • Ace inibitori non associati
  • Benazepril
Temperatura di conservazione: non superiore a +25 gradi, al riparo dall'umidita'
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: COMPRESSE DIVISIBILI
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: BLISTER

COMPRESSE DIVISIBILI

36 MESI

BLISTER