Cercafarmaco.it

HEPTAVAC P FL 250ML 125D Produttore: MSD ANIMAL HEALTH SRL

  • PRODOTTO VETERINARIO

DENOMINAZIONE

HEPTAVAC P SOSPENSIONE INIETTABILE PER OVINI

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Immunologici per pecora.

PRINCIPI ATTIVI

Ogni ml di vaccino contiene, sostanze attive: clostridium perfringenstossoide beta >= 10 UI^*; clostridium perfringens tossoide epsilon >=5 UI^*; clostridium septicum tossoide >= 2.5 UI^*; clostridium tetanitossoide >= 2.5 UI^*; clostridium novyi tossoide >= 3.5 UI^*; clostridium chauvoei inattivato >= 0.5 PD 90 nella cavia^#; mannheimia haemolytica inattivata A1, A2, A6, A7, A9 5x10^8 cellule per ceppo; pasteurella trehalosi inattivata T3, T4, T10, T15 5 x 10^8 cellule per ceppo. ^* Unita' Internazionali di antitossina, secondo Ph.Eur ^# Dose protettiva 90%, secondo Ph.Eur. Adiuvante: idrossido di alluminio gel 400 mg. Eccipienti: tiomersale, composizione quantitativa se essenziale per la corretta somministrazione del medicinale veterinario: 0,067-0,15 mg; tris, acido maleico, sodio cloruro, formaldeide, acqua.

INDICAZIONI

Immunizzazione attiva degli ovini come ausilio nel controllo della dissenteria degli agnelli, dell'enterotossiemia (pulpy kidney = malattiadel rene molle), della gastroenterotossiemia (struck), del tetano, dell'edema maligno (braxy), del carbonchio sintomatico (blackleg), dell'epatite necrotica (black disease), della metrite clostridica causati da Clostridium perfringens tipo B, C e D, Cl. septicum, Cl. novyi, Cl. chauvoei e Cl. tetani. Il vaccino puo' essere usato quale aiuto nel controllo della polmonite da Pasteurella negli ovini di tutte le eta' a partire dalla terza settimana di vita e nel controllo della Pasteurellosi sistemica negli agnelli all'ingrasso e nelle pecore in riproduzione. Il vaccino puo' essere impiegato nelle pecore gravide quale ausilionel controllo della dissenteria degli agnelli, dell'enterotossiemia, del tetano e della Pasteurellosi negli agnelli, assicurandosi che essiricevano sufficiente colostro nei primi 1-2 giorni di vita. Inizio dell'immunita': come per la maggior parte dei vaccini inattivati, non sipossono prevedere livelli significativi di immunita' fino a 2 settimane dopo la seconda dose di vaccino nel ciclo di vaccinazione primaria.Durata dell'immunita': l'efficacia dell'antigene Pasteurella/Mannheimia presente in questo vaccino e' stata dimostrata tramite un modello di infezione sperimentale, che non permette di fornire dati relativi alla durata dell'immunita'. Sono disponibili rapporti che dimostrano chel'immunita' attiva persiste fino ad 1 anno mentre l'immunita' passivapersiste fino a 4 settimane dopo la nascita nella progenie dei soggetti vaccinati con vaccini convenzionali contro la Pasteurella.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Nessuna.

SICUREZZA NELLE SPECIE DI RIF.

E' improbabile che un sovradosaggio accidentale possa causare una reazione diversa da quelle descritte al punto 3.6. Nessuna reazione avversa locale o sistemica e' stata notata in studi relativi al sovradosaggio (sovraddosaggio pari a due volte) condotti in pecore gravide ed in agnelli.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Il vaccino deve essere somministrato per via sottocutanea.

POSOLOGIA

Il vaccino deve essere somministrato per via sottocutanea nella partelaterale superiore del collo, osservando le normali norme di asepsi. Siringhe e aghi devono essere sterili prima dell'uso e l'iniezione deve essere effettuata attraverso un'area di pelle pulita e asciutta prendendo precauzioni contro la contaminazione. Tutti i soggetti in riproduzione che non sono mai stati vaccinati con questo vaccino devono ricevere due dosi di vaccino da 2 ml ciascuna ad un intervallo di 4-6 settimane. In seguito essi devono ricevere delle vaccinazioni di richiamo ad intervalli non superiori ai 12 mesi. Nelle femmine adulte in riproduzione questa vaccinazione di richiamo annuale dovrebbe essere effettuata nel periodo precedente il parto - 4-6 settimane prima del parto, come aiuto nel controllo della malattia negli agnelli. Negli allevamenti in cui l'incidenza della pasteurellosi e' elevata, puo' essere necessaria una inoculazione di richiamo supplementare con un vaccino contenente l'antigene Pasteurella, 2-3 settimane prima della prevista stagione critica. Questo vaccino non deve essere somministrato agli agnelli di eta' inferiore alle 3 settimane a causa della possibile incompetenza immunologica nei soggetti molto giovani e della possibile interferenza con gli anticorpi materni derivati dal colostro. Gli agnelli destinati all'ingrasso o alla riproduzione devono essere sottoposti ad un ciclo completo di vaccinazioni. A partire da un'eta' minima di 3 settimane di vita, tali soggetti devono ricevere due inoculazioni di 2 ml ciascuna, ad un intervallo di 4-6 settimane. Questo vaccino e' raccomandato in particolare nei riproduttori in quanto assicura un ottimo ausilio nel controllo delle principali clostridiosi nei soggetti adulti mediante un'immunita' attiva e negli agnelli mediante un'immunizzazione passiva. Agitare bene il flacone contenente il vaccino prima dell'uso. Si raccomanda l'uso di un vaccinatore automatico. Il flacone contenenteil vaccino e' di tipo non collassabile e percio' deve essere usato unvaccinatore con punta aspirante o dispositivi simili. Leggere attentamente le istruzioni allegate a tali siringhe ed assicurarsi che la siringa eroghi la dose completa, in particolare quando si e' giunti alle ultime dosi. Devono essere prese rigorose precauzioni contro la contaminazione del vaccino. Utilizzare un nuovo ago sterile ogni volta che il tappo del contenitore viene perforato, in modo da evitare contaminazioni del contenuto. Utilizzare confezioni di aghi e siringhe irradiaticon raggi gamma o sterilizzati tramite bollitura per almeno 20 minuti. Questo vaccino e' stato sviluppato a seguito di ricerche che hanno portato all'applicazione del metodo "IRP" Plus per la produzione della componente Pasteurella/Mannheimia di questo vaccino. L'inclusione di questi componenti "IRP" fornisce una migliore efficacia, inoltre e' stata dimostrata l'immunita' crociata nei confronti per esempio del sierotipo A12, che non e' incluso nel vaccino. Alcuni studi sulla risposta immunitaria degli ovini alla vaccinazione dimostrano che per ottenere i migliori benefici dal metodo "IRP" sono necessarie due inoculazioni ad un intervallo di 4-6 settimane.

CONSERVAZIONE

Conservare in frigorifero (2 gradi C. - 8 gradi C). Non congelare. Proteggere dalla luce. Periodo di validita' del medicinale veterinario confezionato per la vendita: 2 anni. Periodo di validita' dopo aperturadel confezionamento primario: usare entro 10 ore.

AVVERTENZE

Vaccinare solo animali sani. Precauzioni speciali per l'impiego sicuro nelle specie di destinazione: questo vaccino non deve essere somministrato ad agnelli di eta' inferiore a 3 settimane di vita. Lo stato nutrizionale e metabolico dei soggetti gravidi al momento della vaccinazione e' estremamente importante. In caso di dubbio, rivolgersi al veterinario. In ogni gruppo di animali puo' accadere che alcuni individui non rispondano alla vaccinazione per motivi di incompetenza immunologica. Una risposta immunologica soddisfacente si puo' ottenere soltanto in animali sani ed e' percio' importante evitare di sottoporre alla vaccinazione soggetti che abbiano in corso patologie o disordini metabolici. Nei soggetti da vaccinare, si devono evitare le situazioni di stress, soprattutto durante l'ultimo stadio della gravidanza in quanto e'possibile indurre aborto e disordini metabolici. Poiche' gli ovini sono particolarmente sensibili alle contaminazioni del sito d'inoculo (che possono portare a reazioni tissutali non correlate al prodotto ed anche ad ascessi), si raccomanda di utilizzare metodiche di vaccinazione in condizioni di stretta asepsi. Precauzioni speciali che devono essere prese dalla persona che somministra il medicinale veterinario aglianimali: l'auto-iniezione accidentale puo' causare gonfiore localizzato, dolore forte, lesione di tessuti molli o infezione. In caso di auto-iniezione accidentale, rivolgersi immediatamente ad un medico mostrandogli il foglietto illustrativo o l'etichetta. Precauzioni speciali per la tutela dell'ambiente: non pertinente. Restrizioni speciali per l'uso e condizioni speciali per l'impiego, comprese le restrizioni sull'uso degli antimicrobici e dei medicinali veterinari antiparassitari allo scopo di limitare il rischio di sviluppo di resistenza: non pertinente. E' improbabile che un sovradosaggio accidentale possa causare una reazione diversa da quelle descritte al punto 3.6. Nessuna reazione avversa locale o sistemica e' stata notata in studi relativi al sovradosaggio (sovraddosaggio pari a due volte) condotti in pecore gravide ed in agnelli. Non miscelare con altri medicinali veterinari.

TEMPO DI ATTESA

Zero giorni.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Ovino.

INTERAZIONI

Non sono disponibili informazioni sulla sicurezza ed efficacia di questo vaccino quando utilizzato con altri medicinali veterinari. Pertanto la decisione di utilizzare questo vaccino prima o dopo un altro medicinale veterinario deve essere valutata caso per caso.

DIAGNOSI E PRESCRIZIONE

Da vendersi soltanto dietro presentazione di ricetta medico veterinaria in triplice copia non ripetibile.

EFFETTI INDESIDERATI

Ovini. Comuni (da 1 a 10 animali su 100 animali trattati): reazione in sede di iniezione1; molto rari (< 1 animale/10.000 animali trattati,incluse le segnalazioni isolate): reazione da ipersensibilita', anafilassi2. ^1 Piccola e transitoria. Di solito caratterizzata da gonfiore. Puo' essere presente fino a 3-4 mesi dopo la vaccinazione. ^2 A volte fatale. Se si verifica tale reazione, deve essere somministrato immediatamente un trattamento appropriato. La segnalazione degli eventi avversi e' importante poiche' consente il monitoraggio continuo della sicurezza di un medicinale veterinario. Le segnalazioni devono essere inviate, preferibilmente tramite un medico veterinario, al titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio o al suo rappresentante locale o all'autorita' nazionale competente mediante il sistema nazionale di segnalazione. Vedere il foglietto illustrativo per i rispettivi recapiti.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Gravidanza: le femmine possono essere vaccinate durante la gravidanzacome ausilio nel controllo della dissenteria degli agnelli, dell'enterotossiemia, del tetano e della pasteurellosi negli agnelli, assicurandosi che essi ricevano sufficiente colostro nei primi 1-2 giorni di vita.

Codice: 102438037
Codice EAN:

Codice ATC: I04AB05
  • Immunologici
  • Immunologici per ovini
  • Immunologici per pecora
  • Vac.batterici inat.
  • Clostridium + pasteurella
Temperatura di conservazione: da +2 a +8 gradi, al riparo dalla luce, non congelare
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: SOSPENSIONE INIETTABILE
Scadenza: 24 MESI
Confezionamento: FLACONE

SOSPENSIONE INIETTABILE

24 MESI

FLACONE