Cercafarmaco.it

MARBOCYL 10% INIET FL 100ML Produttore: VETOQUINOL (FR) S.A.

  • PRODOTTO VETERINARIO

DENOMINAZIONE

MARBOCYL 10% SOLUZIONE INIETTABILE PER BOVINI E SUINI

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antinfettivi per uso sistemico, fluorochinoloni.

PRINCIPI ATTIVI

Un ml contiene; principio(i) attivo(i): marbofloxacina 100 mg. Eccipiente(i): disodio edetato 0,1 mg; tioglicerolo 1,0 mg; m-cresolo 2,0 mg. Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

ECCIPIENTI

Disodio edetato, tioglicerolo, m-cresolo, gluconolattone, acqua per preparazioni iniettabili.

INDICAZIONI

Bovini: trattamento delle infezioni respiratorie causate da ceppi sensibili di Pasteurella multocida, Mannheimia (Pasteurella) haemolytica e Mycoplasma bovis. Trattamento delle mastiti acute causate da ceppi di E. coli sensibili alla marbofloxacina durante il periodo di lattazione. Suini: trattamento della sindrome Metrite-Mastite- Agalassia causata da ceppi batterici sensibili alla marbofloxacina. Trattamento delleinfezioni delle vie respiratorie causate da ceppi suscettibili di Actinobacillus pleuropneumoniae, Mycoplasma hyopneumoniae and Pasteurellamultocida nei suini da ingrasso.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Infezioni batteriche resistenti ad altri fluorochinoloni (resistenza crociata); non somministrare ad animali in cui e' stata precedentemente riscontrata un'ipersensibilita' alla marbofloxacina o ad altri chinoloni.

SICUREZZA NELLE SPECIE DI RIF.

Non sono stati osservati segni di sovradosaggio a seguito di una somministrazione di 3 volte superiore alla dose raccomandata. Il sovradosaggio puo' provocare una sintomatologia neurologica acuta, che deve essere trattata in modo sintomatico.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Bovini: iniezione intramuscolare, sottocutanea e endovenosa. Suini: iniezione intramuscolare.

POSOLOGIA

Bovini; trattamento delle infezioni respiratorie: trattamento delle infezioni respiratorie causate da ceppi sensibili di Pasteurella multocida, Mannheimia haemolytica: la dose raccomandata e' di 8 mg/kg di peso vivo (2 ml di prodotto/25 kg p.v.) in una singola iniezione intramuscolare. Trattamento delle infezioni respiratorie causate da ceppi sensibili di Mycoplasma bovis: la dose raccomandata e' di 2 mg/kg di peso vivo (1 ml di prodotto/50 kg p.v.) una volta al giorno per via sottocutanea o intramuscolare, per 3-5 giorni consecutivi. La prima iniezionepuo' anche essere effettuata per via endovenosa. Trattamento delle mastiti acute: la dose raccomandata e' di 2 mg/kg (1 ml/50 kg p.v.) in una singola iniezione giornaliera per via sottocutanea o intramuscolare, per 3 giorni consecutivi. La prima iniezione puo' anche essere effettuata per via endovenosa. Suini; trattamento della Sindrome da Disgalassia Post-partum -PDS- (Sindrome da Metrite Mastite Agalassia): la dose raccomandata e' di 2 mg/kg di peso vivo (1 ml/50 kg p.v.) in una singola iniezione giornaliera per via intramuscolare, per 3 giorni consecutivi. Trattamento delle infezioni delle vie respiratorie nei suini daingrasso: la dose raccomandata e' di 2 mg/kg di peso vivo (1 ml/50 kgp.v.) in una singola iniezione giornaliera per via intramuscolare, per 3-5 giorni consecutivi.

CONSERVAZIONE

Questo medicinale veterinario non richiede alcuna condizione particolare di conservazione se mantenuto in confezionamento integro. Dopo la prima apertura del flaconcino, conservare a temperatura inferiore a 25gradi C. Proteggere dalla luce. Periodo di validita' del medicinale veterinario confezionato per la vendita: 3 anni. Periodo di validita' dopo prima apertura del confezionamento primario: 28 giorni.

AVVERTENZE

I dati di efficacia relativi a questo prodotto hanno dimostrato efficacia insufficiente nella terapia della mastite acuta causata da batteri Gram positivi. Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: l'utilizzo dei fluorochinoloni deve limitarsi al trattamento di condizioni cliniche che hanno risposto o che si ritiene possano rispondere scarsamente ad altre classi di prodotti antimicrobici. Se possibile, i fluorochinoloni devono essere usati esclusivamente in base ai risultati dell'antibiogramma. Durante l'uso del medicinale veterinario, e' necessario attenersi ai regolamenti ufficiali e locali sull'uso di prodotti antimicrobici. Un utilizzo di tali prodotti diverso dalle istruzioni fornite nell'SPC puo' condurre ad un aumento della prevalenza dei batteri resistenti ai fluorochinoloni e allo stesso tempo ridurre l'efficacia del trattamento con altri chinoloni a causa della resistenza crociata. Precauzioni speciali che devono essere adottate dalla persona che somministra il medicinale veterinario agli animali: nessuna. Non sono stati osservati segni di sovradosaggio a seguito di una somministrazione di 3 volte superiore alla dose raccomandata. Il sovradosaggio puo' provocare una sintomatologia neurologica acuta, che deve essere trattata in modo sintomatico. In assenza di studi di compatibilita', questo medicinale veterinario non deve essere miscelato con altri medicinali veterinari.

TEMPO DI ATTESA

Bovini. Dose: carne e visceri; infezioni respiratorie; 2 mg/kg per 3 - 5 giorni (ev/im/sc): 6 giorni; infezioni respiratorie; 8 mg/kg in una singola iniezione (im): 3 giorni; mastiti; 2 mg/kg per 3 giorni (ev/im/sc): 6 giorni. Dose: latte; infezioni respiratorie; 2 mg/kg per 3 -5 giorni (ev/im/sc): 36 ore; infezioni respiratorie; 8 mg/kg in una singola iniezione (im): 72 ore, mastiti; 2 mg/kg per 3 giorni (ev/im/sc): 36 ore. Suini. Carne e visceri: 4 giorni.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Bovini e suini (scrofe, suini da ingrasso).

INTERAZIONI

Nessuna conosciuta.

DIAGNOSI E PRESCRIZIONE

Da vendersi soltanto dietro presentazione di ricetta medico veterinaria in triplice copia non ripetibile.

EFFETTI INDESIDERATI

La somministrazione per via intramuscolare puo' causare reazioni locali transitorie quali dolore e tumefazione al sito di inoculo e lesioniinfiammatorie che persistono anche per 12 gg. dopo l'inoculazione. Nel bovino, la somministrazione per via sottocutanea risulta meglio tollerata localmente rispetto all'inoculazione per via intramuscolare. Pertanto, in bovini molto pesanti si consiglia la somministrazione per via sottocutanea. In bovini e suini il sito di inoculo d'elezione e' il collo. Nessun altro effetto indesiderato e' stato osservato in bovini e suini. La frequenza delle reazioni avverse e' definita usando le seguenti convenzioni: molto comuni (piu' di 1 su 10 animali trattati manifesta reazioni avverse); comuni (piu' di 1 ma meno di 10 animali su 100 animali trattati); non comuni (piu' di 1 ma meno di 10 animali su 1.000 animali trattati); rare (piu' di 1 ma meno di 10 animali su 10.000animali trattati); molto rare (meno di 1 animale su 10.000 animali trattati, incluse le segnalazioni isolate).

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Studi effettuati su animali da laboratorio (ratti, conigli) non hannoevidenziato alcun effetto teratogeno, embriotossico o maternotossico della marboflossacina. L'innocuita' del prodotto alla dose di 2 mg/kg e' stata dimostrata nelle vacche durante la gravidanza e nei suinetti e vitelli che assumono il latte da madri trattate. L'innocuita' del prodotto alla dose di 8 mg/kg non e' stata determinata nelle vacche durante la gravidanza e nei vitelli che assumono il latte da madri trattate. Usare solo conformemente alla valutazione del rapporto beneficio-rischio del veterinario responsabile. In caso di impiego in bovine in lattazione, vedere paragrafo 4.11. Tempo(i) di attesa.

Codice: 102602036
Codice EAN:

Codice ATC: J01MA93
  • Antimicrobici generali per uso sistemico
  • Antibatterici per uso sistemico
  • Antibatterici chinolonici
  • Fluorochinoloni
  • Marbofloxacina
Temperatura di conservazione: nessuna particolare condizione di conservazione
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: SOLUZIONE INIETTABILE
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: FLACONE

SOLUZIONE INIETTABILE

36 MESI

FLACONE