Cercafarmaco.it

MULTIBIO INIET FL 100ML Produttore: VIRBAC SRL

  • PRODOTTO VETERINARIO

DENOMINAZIONE

MULTIBIO

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antibatterici per uso sistemico. Associazioni.

PRINCIPI ATTIVI

Ampicillina anidra 100 mg/ml, Colistina solfato: 250.000 U.I./ml, Desametasone (sotto forma di acetato) 0,226 mg/ml.

ECCIPIENTI

Butilidrossianisolo, alcool Benzilico.

INDICAZIONI

Per il trattamento di patologie sostenute da batteri sensibili alla associazione di ampicillina e colistina. Bovini: infezioni del tratto respiratorio: Histophilus somni, Mannheimia haemolytica, Pasteurella multocida; infezioni dell’apparato digerente: Escherichia coli, Salmonella spp.; infezioni del tratto genito-urinario: Escherichia coli,Pasteurella spp., Pseudomonas spp. and Fusobacterium spp.; setticemia: Escherichia coli. Suini: infezioni del tratto respiratorio: Streptococcus suis, Actinobacillus pleuropneumoniae, Bordetella bronchiseptica, Haemophilus parasuis, Pasteurella multocida; infezioni dell’apparato digerente: Escherichia coli, Salmonella spp.; artriti: Haemophilus parasuis, Streptococcus suis; infezioni del tratto genito-urinario: Staphylococcus epidermidis, Streptococcus spp., Aeromonas spp., Escherichia coli, Klebsiella spp., Pseudomonas spp., Bacteroides spp.; setticemia: Escherichia coli.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non somministrare a conigli, cavie, criceti, cincillà e roditori in genere ed a femmine in gravidanza. Non usare in caso di ipersensibilita' ai principi attivi o ad uno degli eccipienti. E' controindicato l'uso del prodotto in animali affetti da diabete mellito, osteoporosi, ulcera corneale, gastrica e duodenale, ipertensione, glaucoma, malattie renali e cardiache ed infezioni virali o fungine.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Intramuscolare, sottocutanea, intraperitoneale.

POSOLOGIA

1 ml/10 kg pari a 100 mg/kg di p.v. di ampicillina anidra e 250.000 U.I/kg di peso vivo di colistina solfato 0.0226 mg/kg of desametasone acetato. Tale dose va somministrata ogni 24 ore per 3 giorni consecutivi; nei casi gravi ogni 12 ore. Al fine di assicurare un dosaggio corretto, determinare il piu' accuratamente possibile il peso corporeo per evitare un sottodosaggio. Agitare bene il flacone prima dell'uso.

CONSERVAZIONE

Questo medicinale veterinario non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Periodo di validita' dopo prima apertura del condizionamento primario: 28 giorni.

AVVERTENZE

L'utilizzo ripetuto o protratto va evitato, migliorando le prassi di gestione mediante pulizia e disinfezione. I corticosteroidi possono ritardare la cicatrizzazione di lesioni. L'uso prolungato o continuo deicortisonici non e' generalmente raccomandato. L'utilizzo del prodottodovrebbe essere basato su test di sensibilita' nei confronti di batteri isolati dagli animali da trattare. Se cio' non fosse possibile, la terapia dovrebbe essere basata su informazioni epidemiologiche locali (regionali o aziendali) circa la sensibilita' dei batteri target. Optare per antibiotici a spettro d'azione piu' ridotto rispetto a quello dell'ampicillina-colistina qualora l'antibiogramma ne confermi la possibile efficacia del trattamento. Un utilizzo del prodotto diverso dalleistruzioni fornite puo' condurre ad un aumento della prevalenza dei batteri resistenti e ridurre l'efficacia dei trattamenti con altri antibatterici a causa della possibile comparsa di resistenza crociata. Precauzioni speciali per chi somministra il prodotto agli animali: evitare l'autoiniezione del prodotto. Le persone con nota ipersensibilita' ai principi attivi contenuti devono evitare contatti con il medicinale veterinario. Incompatibilita': non miscelare con altri medicinali veterinari.

TEMPO DI ATTESA

Carne: 60 giorni. Latte. Bovini: 14 giorni (28 mungiture).

SPECIE DI DESTINAZIONE

Bovini, suini.

INTERAZIONI

Come tutte le penicilline, l'ampicillina e' un antibiotico che puo' dare fenomeni di resistenza. E' sensibile alla penicillasi. La colistina presenta resistenza crociata con polimixina B. L'ampicillina puo' esplicare sinergismo con aminoglicosidi ed antagonismo nei confronti di tetracicline e macrolidi. La concomitante somministrazione di barbiturici, fenilbutazone, fenitoina o rifampicina puo' aumentare il metabolismo e diminuire gli effetti dei corticosteroidi. I corticosteroidi possono anche ridurre la risposta agli anticoagulanti.

EFFETTI INDESIDERATI

Si possono eventualmente presentare rischi allergici determinati da una specifica sensibilita' ai derivati della penicillina. I corticosteroidi somministrati per via sistemica possono causare poliuria, polidipsia e polifagia, in particolare durante le prime fasi della terapia. E' stata riportata ulcera gastro-intestinale in animali trattati con corticosteroidi; essa puo' essere esacerbata dagli steroidi nei pazientiai quali siano stati somministrati antiinfiammatori non steroidei e negli animali trattati per trauma al midollo spinale. Gli steroidi possono causare un ingrossamento del fegato (epatomegalia) con un incremento degli enzimi epatici sierici.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Non somministrare a femmine in gestazione.

Codice: 101588010
Codice EAN:

Codice ATC: J01RV01
  • Antimicrobici generali per uso sistemico
  • Antibatterici per uso sistemico
  • Associazioni di antibatterici
  • Associazioni di antibatterici con altre sostanze
  • Antibatterici e corticosteroidi
Temperatura di conservazione: in luogo fresco
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: SOLUZIONE INIETTABILE
Scadenza: 24 MESI
Confezionamento: FLACONE

SOLUZIONE INIETTABILE

24 MESI

FLACONE