Cercafarmaco.it

OSSITETRA 200 PREMIX SACCO25KG Produttore: HUVEPHARMA NV

  • PRODOTTO VETERINARIO
  • Prezzo: libero

DENOMINAZIONE

OSSITETRA 200 PREMIX

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antibatterici per uso sistemico. Tetracicline.

PRINCIPI ATTIVI

Ossitetraciclina biidrato pari a ossitetraciclina 200 g.

ECCIPIENTI

Q.b. a 1 kg.

INDICAZIONI

Suini: trattamento delle malattie batteriche intestinali e respiratorie e delle malattie batteriche setticemiche, entrambe causate da germiGram-positivi e Gram-negativi sensibili all'ossitetraciclina. Conigli: colibacillosi, pasteurellosi, salmonellosi. Pesci: malattie batteriche causate da germi Gram-positivi e Gram-negativi sensibili all'ossitetraciclina.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Soggetti che hanno manifestato ipersensibilita' alle tetracicline in genere. Soggetti che presentano insufficienze renali.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Orale.

POSOLOGIA

SUINI. Sindromi enteriche: 60-80 g di premiscela ogni 100 kg di mangime (pari a 9-12 mg di ossitetraciclina/kg peso vivo). Micoplasmosi: 200 g di premiscela ogni 100 kg di mangime (pari a 12 mg di ossitetraciclina/kg peso vivo). Rinite atrofica: 200-250 g di premiscela ogni 100 kg di mangime (pari a 12-15 mg di ossitetraciclina/kg peso vivo). Sindromi respiratorie polmonari: 400-500 g di premiscela ogni 100 kg di mangime (pari a 24-30 mg di ossitetraciclina/kg peso vivo). Setticemie: 400-500 g di premiscela ogni 100 kg di mangime (pari a 24-30 mg di ossitetraciciina/kg peso vivo). Durata del trattamento: 3-5 giorni. CONIGLI: 40-80 mg di ossitetraciclina per kg peso vivo (pari a 550-1450 mg/kg di mangime). Durata del trattamento: 3-5 giorni. PESCI: 75 mg di ossitetraciclina per kg peso vivo (corrispondenti a 3500-7500 mg/kg di mangime). Durata del trattamento: 7 giorni. Da incorporarsi nel mangimesecco.

CONSERVAZIONE

Non conservare a temperature superiori a 30 gradi C. Proteggere dallaluce solare diretta. Periodo di validita' dopo prima apertura e dopo inserimento nel mangime pellettato e sfarinato: 2 mesi.

AVVERTENZE

L'assunzione del medicinale da parte degli animali puo' essere alterata a seguito della malattia. Per i soggetti che presentano un'assunzione ridotta di alimento eseguire il trattamento per via parenterale, utilizzando un idoneo prodotto iniettabile. L'utilizzo ripetuto o protratto va evitato, migliorando le prassi di gestione e mediante pulizia edisinfezione. L'utilizzo del prodotto dovrebbe essere basato su test di sensibilita' nei confronti di batteri isolati dagli animali da trattare. Se cio' non fosse possibile, la terapia dovrebbe essere basata su informazioni epidemiologiche locali (regionali o aziendali) circa lasuscettibilita' dei batteri target. L'uso del prodotto in modo non conforme a quanto indicato puo' aumentare la prevalenza dei batteri resistenti alle tetracicline e puo' diminuire l'efficacia del trattamento con altri antibiotici della stessa classe o di classi diverse, per potenziale resistenza crociata. Non utilizzare in acqua da bere o in alimento liquido. Non lasciare il mangime medicato alla portata di animalinon in terapia o selvatici. Precauzioni speciali per chi somministra il prodotto: la miscelazione deve essere effettuata in impianto autorizzato all'utilizzo di premiscele medicate. E' buona norma evitare l'inalazione e il contatto diretto. Lavare le mani dopo l'uso. In caso di contatto accidentale con la cute o gli occhi sciacquare accuratamente con acqua e sapone. Se l'irritazione persiste consultare il medico. Persone con ipersensibilita' accertata alla ossitetraciclina devono evitare contatti con il medicinale veterinario.

TEMPO DI ATTESA

Carne. Suini: 10 giorni. Conigli: 12 giorni. Pesci: 37 giorni. Uova: uso non consentito in animali durante l'ovodeposizione.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Suini, conigli, pesci.

INTERAZIONI

Poiche' l'assorbimento e' ridotto dalla contemporanea presenza di ioni calcio e magnesio, evitare la somministrazione simultanea di minerali o di prodotti a base di calcio o magnesio e utilizzare, se possibile, un'alimentazione povera dei due elementi.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Nei conigli la somministrazione durante le prime fasi della gravidanza puo' aumentare i casi di riassorbimento fetale. In tutte le altre specie limitare l'uso nel corso della gravidanza e usare solo conformemente alla valutazione del rapporto rischio/beneficio, in quanto l'antibiotico diffonde rapidamente attraverso la placenta e si rinviene nel sangue, nelle membrane e nei tessuti del feto.

Codice: 102651041
Codice EAN:

Codice ATC: J01AA06
  • Antimicrobici generali per uso sistemico
  • Antibatterici per uso sistemico
  • Tetracicline
  • Oxitetraciclina
Temperatura di conservazione: non superiore a +30 gradi e al riparo dalla luce
Gruppo merceologico: 8AC1A
  • Veterinaria
  • Alimentazione e dietetica veterinaria
  • Alimenti medicamentosi per animali
  • Premiscele medicate
Forma farmaceutica: POLVERE ORALE
Scadenza: 24 MESI
Confezionamento: SACCO

POLVERE ORALE

24 MESI

SACCO