Cercafarmaco.it

OSSITETRAC.20%LIQ.CHEMIF. 1KG Produttore: CHEMIFARMA SPA

  • PRODOTTO VETERINARIO

DENOMINAZIONE

OSSITETRACICLINA 20% LIQUIDO CHEMIFARMA

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antibatterici per uso sistemico, tetracicline.

PRINCIPI ATTIVI

Ossitetraciclina 200 mg/g.

ECCIPIENTI

Magnesio cloruro, polivinilpirrolidone, acido cloridrico, polietilenglicole 200, acqua depurata.

INDICAZIONI

Broilers, tacchini, galline ovaiole: malattie batteriche gastrointestinali, respiratorie e dell'apparato genitale, setticemie batteriche sostenute da germi sensibili all'ossitetraciclina. Conigli: colibacillosi, salmonellosi, pasteurellosi sostenute da germi sensibili all'ossitetraciclina. Suini: malattie batteriche intestinali e respiratorie sostenute da germi sensibili all'ossitetraciclina. Vitelli da latte: pasteurellosi, affezioni complicanti le virosi dell'apparato digerente, polmonite enzootica sostenute da germi sensibili all'ossitetraciclina.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non somministrare in caso di ipersensibilita' nota all'ossitetraciclina o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Non somministrare ad animali che presentano insufficienze renali.

SICUREZZA NELLE SPECIE DI RIF.

Non superare le dosi consigliate.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Orale.

POSOLOGIA

Broilers, tacchini: 20-35 g di prodotto/100 kg p.v. (pari a 40-70 mg di principio attivo/kg p.v.) in funzione dell'eta', del peso e del consumo di acqua degli animali, per 3-5 giorni. Galline ovaiole: 12,5-25 g di prodotto/100 kg p.v. (pari a 25-50 mg di principio attivo/kg p.v.) in funzione dell'eta', del peso e del consumo di acqua degli animali, per 3-5 giorni. Suini: 10-25 g di prodotto/100 kg p.v. (pari a 20-50mg di principio attivo/kg p.v.), in funzione dell'eta', del peso e del consumo di acqua degli animali, per 3-5 giorni. Conigli: 20-40 g di prodotto/100 kg p.v. (pari a 40-80 mg di principio attivo/kg p.v.) in funzione dell'eta', del peso e del consumo di acqua degli animali, per3-5 giorni. Vitelli da latte: 12,5-20 g di prodotto/100 kg p.v. (paria 25 - 40 mg di principio attivo/kg p.v.) in funzione dell'eta', del peso e del consumo di acqua degli animali, per 3-5 giorni. Per assicurare un corretto dosaggio, il peso corporeo deve essere accuratamente determinato per evitare un sottodosaggio. Il prodotto deve essere somministrato nell'acqua di bevanda, avendo cura di non superare la posologia in mg/kg p.v. giornaliero autorizzata.

CONSERVAZIONE

Conservare a temperatura compresa tra +8 e +30 gradi C, proteggere dalla luce. Dopo diluizione o ricostituzione conformemente alle istruzioni usare immediatamente e non conservare.

AVVERTENZE

L'utilizzo ripetuto e protratto va evitato, migliorando le prassi di gestione mediante pulizia e disinfezione. Nei monogastrici l'ossitetraciclina puo' ridurre la sintesi e la disponibilita' delle vitamine delgruppo B e K. L'assunzione del medicinale da parte degli animali puo'essere alterata a seguito della malattia. Per i soggetti che presentano un'assunzione ridotta di alimento eseguire il trattamento per via parenterale. L'uso del medicinale veterinario nel pollame deve essere conforme al Regolamento CE 1177/2006 della Commissione e alle normativenazionali in materia. Evitare la somministrazione in acque o mangimi liquidi ricchi di calcio e magnesio. L'utilizzo del prodotto dovrebbe essere basato su test di sensibilita' nei confronti di batteri isolatidagli animali da trattare. Se cio' non fosse possibile, la terapia dovrebbe essere basata su informazioni epidemiologiche locali (regionalio aziendali) circa la sensibilita' dei batteri bersaglio. Un utilizzodi tale prodotto diverso dalle istruzioni fornite puo' condurre ad unaumento della prevalenza dei batteri resistenti all'ossitetraciclina e puo' diminuire l'efficacia del trattamento con altri antibiotici della stessa classe o di classi diverse, per potenziale resistenza crociata. Non lasciare a disposizione di altri animali l'acqua medicata. Nonmiscelare in mangimi solidi. Precauzioni speciali che devono essere adottate dalla persona che somministra il prodotto agli animali: e' buona norma evitare il contatto con la pelle, gli occhi, le mucose e l'inalazione del medicinale. Gli operatori, pertanto, devono utilizzare indumenti protettivi per manipolare il prodotto: tute e guanti impermeabili. Non mangiare, bere o fumare durante la manipolazione del prodotto. In caso di contaminazione accidentale lavare abbondantemente con acqua e sapone. Se l'irritazione persiste, consultare il medico. Le persone con nota ipersensibilita' all'ossitetraciclina o ad uno qualsiasi degli eccipienti devono evitare contatti con il medicinale veterinario.Sovradosaggio: non superare le dosi consigliate. Incompatibilita': non miscelare in caso di presenza eccessiva nelle bevande di ioni calcioe magnesio.

TEMPO DI ATTESA

Carne. Broilers: 9 giorni. Tacchini: 12 giorni. Suini: 18 giorni. Conigli: 12 giorni. Vitelli da latte: 20 giorni. Uova. Galline ovaiole: 5giorni.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Broilers, tacchini, galline ovaiole, conigli, suini, vitelli da latte.

INTERAZIONI

Poiche' l'assorbimento dell'ossitetraciclina e' ridotto dalla contemporanea presenza di ioni calcio e magnesio, evitare la somministrazionesimultanea di minerali o prodotti a base di calcio e magnesio e utilizzare, se possibile, un'alimentazione povera dei due elementi.

DIAGNOSI E PRESCRIZIONE

Da vendersi soltanto dietro presentazione di ricetta medico-veterinaria in triplice copia non ripetibile.

EFFETTI INDESIDERATI

Nel suino si e' osservata depressione della risposta immunitaria al vaccino per il mal rossino. Nel bovino e' descritto qualche raro caso di allergia ed anafilassi. Nei bovini che hanno terminato la fase di alimentazione lattea il trattamento per via orale puo' alterare l'equilibrio della flora microbica ruminale.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Nel coniglio la somministrazione durante le prime fasi della gravidanza puo' determinare un aumento dei casi di riassorbimento fetale. In tutte le altre specie l'antibiotico diffonde rapidamente attraverso la placenta e si rinviene nel sangue, nelle membrane e nei tessuti del feto e puo' causare scolorimento ed ipoplasia dei denti e ritardo della crescita longitudinale delle ossa e del feto; pertanto l'uso nel corsodella gravidanza e dell'allattamento non e' raccomandato.

Codice: 102775020
Codice EAN:

Codice ATC: J01AA06
  • Antimicrobici generali per uso sistemico
  • Antibatterici per uso sistemico
  • Tetracicline
  • Oxitetraciclina
Temperatura di conservazione: da +8 a +30 gradi, al riparo dalla luce
Gruppo merceologico: 8AA2
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Medicinali veterinari prefabbricati
Forma farmaceutica: CONCENTRATO PER SOLUZIONE ORALE
Scadenza: 6 MESI
Confezionamento: FLACONE

CONCENTRATO PER SOLUZIONE ORALE

6 MESI

FLACONE