Cercafarmaco.it

OSSITETRAC 20% LIQ TREI 10KG B Produttore: INDUSTRIA ITALIANA INTEGR.TREI

  • PRODOTTO VETERINARIO
  • RICETTA MEDICA RIPETIBILE VETERINARIA IN TRIPLICE CO RICETTA MEDICA RIPETIBILE VETERINARIA IN TRIPLICE CO RICETTA MEDICA RIPETIBILE VETERINARIA IN TRIPLICE CO

DENOMINAZIONE

OSSITETRACICLINA 20% LIQUIDA TREI

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antibatterici per uso sistemico. Tetracicline.

PRINCIPI ATTIVI

Ossitetraciclina 200 mg/g (come ossitetraciclina biidrata).

ECCIPIENTI

Glicole propilenico, magnesio cloruro, monoetanolammina, acqua depurata.

INDICAZIONI

Vitelli da latte: pasteurellosi, affezioni complicanti le virosi dell'apparato respiratorio e digerente, polmonite enzootica sostenute da batteri sensibili all'ossitetraciclina quali Arcanobacterium piogenes, E.Coli, Pasteurella multocida, Salmonella spp. e Mycoplasma spp. Broilers, galline ovaiole e tacchini: malattie batteriche respiratorie, gastrointestinali, dell'apparato genitale e setticemie batteriche sostenute da batteri sensibili all'ossitetraciclina quali Clostridium perfringens, Enterococcus, Erysipelothrix rhusiopathiae, E.Coli, Haemophilus spp., Ornithobacterium rhinotracheale, Pasteurella multocida, Salmonella spp. e Mycoplasma spp. Conigli: colibacillosi, salmonellosi, pasteurellosi. Suini: malattie batteriche intestinali e respiratorie sostenute da batteri sensibili all'ossitetraciclina quali Erysipelothrix rhusiopathiae, Streptococcus suis, Actinobacillus pleuropneumoniae, Bordetella spp., Brucella spp., Haemophilus spp., Leptospira spp., Pasteurella multocida, Salmonella spp., Yersinia spp., Chlamydia, Lawsonia intracellularis, Mycoplasma hyopneumoniae, Mycoplasma hyorhinis.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Il prodotto e' controindicato in soggetti che hanno manifestato ipersensibilita' alle tetracicline in genere e in soggetti che presentano insufficienze renali o epatiche.

SICUREZZA NELLE SPECIE DI RIF.

Non superare le dosi consigliate.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Orale.

POSOLOGIA

Il prodotto deve essere somministrato nell'acqua di bevanda, avendo cura di non superare la posologia in mg/kg p.v. giornaliera autorizzata. Vitelli da latte: da 12,5 a 20 g di prodotto ogni 100 kg di peso vivo, pari a 25-40 mg/ kg p.v. di Ossitetraciclina. Broilers, tacchini: da 20 a 35 g di prodotto ogni 100 kg di peso vivo, pari a 40-70 mg/ kg p.v. di Ossitetraciclina. Galline ovaiole: da 12,5 a 25 g di prodotto ogni 100 kg di peso vivo, pari a 25-50 mg/ kg p.v. di Ossitetraciclina. Conigli: da 20 a 40 g di prodotto ogni 100 kg di peso vivo, pari a 40-80 mg/ kg p.v. di Ossitetraciclina. Suini: da 10 a 25 g di prodotto ogni 100 kg di peso vivo, pari a 20-50 mg/ kg p.v. di Ossitetraciclina. Durata del trattamento: 3-5 giorni. Da somministrare esclusivamente in mangime liquido o in acqua da bere. Non miscelare in mangimi solidi. Per evitare un sottodosaggio il peso corporeo deve essere determinato nel modo piu' accurato possibile. Il consumo dell'acqua o alimento liquido medicato, dipende dalle condizioni cliniche degli animali.

CONSERVAZIONE

Proteggere dalla luce. Periodo di validita' dopo prima apertura del condizionamento primario: 3 mesi. Periodo di validita' dopo diluizione conformemente alle istruzioni: 8 ore.

AVVERTENZE

L'assunzione del medicinale da parte degli animali puo' essere alterata a seguito della malattia. Per i soggetti che presentano un'assunzione ridotta di alimento eseguire il trattamento per via parenterale, utilizzando un idoneo prodotto iniettabile. L'utilizzo ripetuto o protratto va evitato, migliorando le prassi di gestione e mediante pulizia edisinfezione. L'utilizzo del prodotto dovrebbe essere basato su test di sensibilita' nei confronti di batteri isolati dagli animali da trattare. Se cio' non fosse possibile, la terapia dovrebbe essere basata su informazioni epidemiologiche locali (regionali o aziendali) circa lasensibilita' dei batteri bersaglio. L'uso del prodotto in modo non conforme a quanto indicato nelle istruzioni puo' aumentare la prevalenzadei batteri resistenti alle tetracicline e puo' diminuire l'efficaciadel trattamento con altri antibiotici della stessa classe o di classidiverse, per potenziale resistenza crociata. Non miscelare in mangimisolidi. Non lasciare la soluzione medicata alla portata di animali non in terapia o selvatici. Precauzioni speciali per chi somministra il prodotto agli animali: nella manipolazione del prodotto si dovra' utilizzare una speciale attrezzatura protettiva composta da indumenti protettivi, guanti e mascherina, non inalare, evitare il contatto con la pelle e con gli occhi. In caso di contatto accidentale lavare abbondantemente con acqua e sapone. Non mangiare, bere o fumare durante la manipolazione; lavare le mani dopo l'uso. Persone con accertata ipersensibilita' verso il prodotto devono evitarne il contatto. Incompatibilita': in assenza di studi di compatibilita' non miscelare con altri medicinali veterinari.

TEMPO DI ATTESA

Carne, visceri. Vitelli da latte: 20 giorni. Broilers: 10 giorni. Tacchini: 9 giorni. Suini: 18 giorni Conigli: 12 giorni. Uova: Galline ovaiole : 5 giorni. Uso non consentito in tacchini che producono uova per il consumo umano.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Vitelli da latte, broilers, galline ovaiole, tacchini, conigli, suini.

INTERAZIONI

L'assorbimento dell'antibiotico e' ridotto in concomitanza con la somministrazione di prodotti ricchi di calcio e di magnesio, ferro o alluminio. Poiche' le tetracicline sono antimicrobici ad azione batteriostatica, e l'interazione con antibiotici battericidi puo' comportare unadiminuzione dell'attivita' terapeutica, se ne sconsiglia la somministrazione contemporanea.

DIAGNOSI E PRESCRIZIONE

Da vendersi soltanto dietro presentazione di ricetta medico veterinaria in triplice copia non ripetibile.

EFFETTI INDESIDERATI

Nei bovini che hanno terminato la fase di alimentazione lattea il trattamento per via orale puo' alterare l'equilibrio della flora microbica ruminale.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Nel coniglio la somministrazione durante le prime fasi della gravidanza puo' determinare un aumento dei casi di riassorbimento fetale. L'antibiotico diffonde rapidamente attraverso la placenta e si rinviene nel sangue, nelle membrane e nei tessuti del feto e puo' causare scolorimento ed ipoplasia dei denti e ritardo nella crescita longitudinale delle ossa nel feto. Poiche' le tetracicline si fissano alle strutture ossee in accrescimento, l'uso non e' raccomandato durante la gravidanzae l'allattamento.

Codice: 102797014
Codice EAN:

Codice ATC: J01AA06
  • Antimicrobici generali per uso sistemico
  • Antibatterici per uso sistemico
  • Tetracicline
  • Oxitetraciclina
Temperatura di conservazione: al riparo dalla luce
Gruppo merceologico: 8AA2
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Medicinali veterinari prefabbricati
Forma farmaceutica: CONCENTRATO PER SOLUZIONE ORALE
Scadenza: 6 MESI
Confezionamento: SCATOLA

CONCENTRATO PER SOLUZIONE ORALE

6 MESI

SCATOLA