Cercafarmaco.it

PREVICOX 10CPR MAST 57MG Produttore: BOEHRINGER ING.ANIM.H.IT.SPA

  • PRODOTTO VETERINARIO
  • RICETTA MEDICA RIPETIBILE VETERINARIA

DENOMINAZIONE

PREVICOX COMPRESSE MASTICABILI PER CANI

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Farmaci antinfiammatori non steroidei.

PRINCIPI ATTIVI

Firocoxib.

ECCIPIENTI

Lattosio monoidrato, cellulosa microcristallina, aroma di noce americana affumicata, idrossipropilcellulosa, sodio croscaramellato, magnesio stearato, caramello (E150d), silice colloidale, ossidi di ferro (E172).

INDICAZIONI

Per alleviare il dolore e l'infiammazione associati ad osteoartrite nel cane. Per alleviare il dolore e l'infiammazione post-operatori associati alla chirurgia dei tessuti molli ed alla chirurgia ortopedica e dentale nel cane.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non usare in cagne gravide e durante l'allattamento. Non usare in animali con meno di 10 settimane di eta' o con peso inferiore a 3 kg. Nonusare in animali affetti da sanguinamento gastrointestinale, discrasia ematica o disordini emorragici. Non usare contemporaneamente a corticosteroidi o ad altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS).

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Orale.

POSOLOGIA

Uso orale. Osteoartrite: somministrare 5 mg/kg di peso corporeo una volta al giorno come riportato nella tabella sottostante. Le compresse possono essere somministrate con o senza cibo. La durata del trattamento e' variabile a seconda della risposta clinica osservata. Poiche' gli studi di campo hanno avuto una durata di 90 giorni, le somministrazioni per periodi piu' lunghi dovrebbero essere considerate accuratamente, attentamente monitorate e sottoposte a regolare controllo veterinario. Alleviamento del dolore post-operatorio: somministrare 5 mg/kg di peso corporeo una volta al giorno, come riportato nella tabella sottostante. Iniziare il trattamento circa 2 ore prima dell'intervento chirurgico e ripeterlo successivamente, in base alle necessita', fino a 3 giorni complessivi di terapia. Successivamente ad un intervento di chirurgia ortopedica, su indicazione del veterinario curante ed in relazione alla risposta clinica osservata, il trattamento puo' essere continuato oltre i primi 3 giorni alla stessa posologia giornaliera. P.c. 3-5,5 Kg: 1/2 cpr 57 mg. P.c. 5,6-10 Kg: 1 cpr 57 mg. P.c. 10,1-15 Kg: 1 cpr + 1/2 cpr 57 mg. P.c. 15,1-22 Kg: 1/2 cpr 227 mg. P.c. 22,1-45 Kg:1 cpr 227 mg. P.c. 45,1-68 Kg: 1 cpr + 1/2 cpr 227 mg. P.c. 68,1-90 Kg: 2 cpr 227 mg.

CONSERVAZIONE

Non conservare a temperatura superiore ai +30 gradi C. Conservare nella confezione originale. Le compresse divise, riposte nel confezionamento originale, possono essere conservate per 7 giorni.

AVVERTENZE

Si raccomanda di non superare la dose raccomandata, indicata nella tabella dei dosaggi. L'utilizzo in animali molto giovani, o in animali con insufficienza renale, cardiaca o epatica sospetta o accertata puo' aggiungere un fattore di rischio. Qualora tale uso non possa essere evitato, e' opportuno tenere sotto controllo veterinario gli animali trattati. Evitare l'utilizzo in animali disidratati, ipovolemici o ipotesi per il rischio potenziale di aumentare la tossicita' renale. Evitarela somministrazione contemporanea di farmaci potenzialmente nefrotossici. Utilizzare questo prodotto sotto attento controllo veterinario nel caso in cui ci siano rischi di sanguinamento gastro-intestinale, o in animali che hanno gia' mostrato intolleranza ai FANS. Molto raramente sono stati rilevati disturbi renali e/o epatici in cani sottoposti alla posologia raccomandata. E' possibile che una parte di questi casi abbia riguardato soggetti affetti da patologie epatiche o renali subcliniche al momento dell'inizio della terapia. E' pertanto raccomandato eseguire appropriati esami di laboratorio per verificare i parametri biochimici renali ed epatici basali prima della terapia e quindi periodicamente, durante la somministrazione. Interrompere il trattamento nelcaso in cui compaia uno di questi sintomi: diarrea ricorrente, vomito, sangue occulto nelle feci, rapida perdita di peso, anoressia, letargia, alterazione dei parametri biochimici epatici o renali. Precauzionispeciali per chi somministra il prodotto agli animali: lavarsi le mani dopo l'utilizzo del prodotto. In caso di ingestione accidentale, rivolgersi immediatamente ad un medico mostrando il foglietto illustrativo o l'etichetta. Riporre la compressa divisa nel blister e tenere fuori dalla portata dei bambini. Sovradosaggio: sono stati osservati i seguenti segni di tossicita' in cani di dieci settimane di eta' all'inizio del trattamento, trattati con dosi pari o superiori a 25 mg/kg/giorno (5 volte la dose raccomandata) per tre mesi: perdita di peso, diminuzione dell'appetito, alterazioni epatiche (accumulo di lipidi), cerebrali (vacuolizzazioni), duodenali (ulcere) e morte. Con dosi pari o superiori a 15 mg/kg/giorno (3 volte la dose raccomandata) per sei mesi, si sono manifestati sintomi clinici simili, ma con una frequenza e gravita' inferiori e con assenza di ulcere duodenali. In questi studi di innocuita' effettuati sulla specie di destinazione, i segni clinici ditossicita' si sono dimostrati reversibili in alcuni cani all'interruzione del trattamento. Si sono manifestati effetti collaterali di origine gastrointestinale, come vomito, in cani di sette mesi di eta' all'inizio del trattamento, trattati con dosi pari o superiori a 25 mg/kg/giorno (5 volte la dose raccomandata) per sei mesi. Non sono stati effettuati studi in animali di eta' superiore a 14 mesi. Se si dovessero manifestare sintomi da sovradosaggio, interrompere il trattamento.

TEMPO DI ATTESA

Non pertinente.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Cani.

INTERAZIONI

Il pre-trattamento con altri farmaci antinfiammatori puo' dare origine ad altri o piu' gravi effetti collaterali e quindi si dovrebbe interrompere il trattamento con tali farmaci almeno 24 ore prima dell'inizio del trattamento con Previcox. Il periodo di sospensione del trattamento, dovrebbe comunque tenere in considerazione le caratteristiche farmacocinetiche del prodotto utilizzato precedentemente. Non somministrare Previcox contemporaneamente ad altri FANS o glucocorticosteroidi. Ulcere nel tratto gastrointestinale possono essere aggravate dai corticosteroidi in animali trattati con antinfiammatori non steroidei. Contemporanei trattamenti con farmaci che agiscono sul flusso renale, come diuretici o inibitori dell'Enzima di Conversione dell'Angiotensina (ACE), dovrebbero essere sottoposti ad un monitoraggio clinico. Evitare il trattamento contemporaneo con farmaci potenzialmente nefrotossici poiche' si potrebbe verificare un aumento del rischio di insorgenza di tossicita' renale. Dal momento che i farmaci anestetici possono avere effetti sulla perfusione renale, durante l'intervento chirurgico andrebbe preso in considerazione l'impiego della fluidoterapia parenterale per ridurre le potenziali complicazioni renali quando si utilizzano i FANS nel perioperatorio. L'uso contemporaneo di altri principi attivi con elevata percentuale di legame alle proteine plasmatiche puo' competere con il firocoxib nel legame e quindi portare ad effetti tossici.

EFFETTI INDESIDERATI

Occasionalmente sono state segnalate emesi e diarrea. Tali reazioni sono generalmente di natura transitoria e sono reversibili interrompendo il trattamento. Molto raramente sono stati rilevati disturbi renali e/o epatici in cani sottoposti alla posologia raccomandata. Raramente sono stati riportati disturbi del sistema nervoso in cani trattati. Nel caso in cui compaiano effetti collaterali come vomito, diarrea ricorrente, sangue occulto nelle feci, rapida perdita di peso, anoressia, letargia, alterazione dei parametri biochimici renali o epatici, si dovrebbe interrompere la somministrazione del farmaco e ricorrere all'intervento di un veterinario. Come per altri FANS possono comparire effetti collaterali gravi, che in casi molto rari possono essere fatali. *La frequenza delle possibili reazioni avverse viene definita in base alle seguenti convenzioni: Rare (da 1 a 10 animali interessati su un totale di 10.000 animali) Molto rare (meno di 1 animale interessato su untotale di 10.000 animali)

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Non utilizzare nelle cagne gravide o durante l'allattamento. Studi dilaboratorio sui conigli hanno evidenziato l'esistenza di effetti maternotossici e fetotossici ad un dosaggio simile a quello raccomandato per il trattamento del cane.

Codice: 103653010
Codice EAN:

Codice ATC: M01AH90
  • Sistema muscolo-scheletrico
  • Farmaci antiinfiammatori ed antireumatici
  • Farmaci antiinfiammatori ed antireumatici non steroidei
  • Coxib
  • Firocoxib
Temperatura di conservazione: non superiore a +30, conservare il prodotto nella confezione originale
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: COMPRESSE MASTICABILI
Scadenza: 48 MESI
Confezionamento: BLISTER

COMPRESSE MASTICABILI

48 MESI

BLISTER