Cercafarmaco.it

PULMOTIL G200 PREMIX SACCO 1KG Produttore: ELANCO GMBH

  • PRODOTTO VETERINARIO
  • Prezzo: libero

DENOMINAZIONE

PULMOTIL G200 PREMIX (TILMICOSINA, ELANCO) PREMISCELA PER ALIMENTI MEDICAMENTOSI PER SUINI E CONIGLI

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antibatterici per uso sistemico, macrolidi.

PRINCIPI ATTIVI

Principio attivo: tilmicosina (come fosfato) 200 g/kg. Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere il paragrafo 6.1.

ECCIPIENTI

Tutoli di mais macinati, Olio di semi di soia (come indicato nella Farm. Eur.).

INDICAZIONI

Suini: prevenzione e trattamento di malattie respiratorie causate da Actinobacillus pleuropneumoniae, Mycoplasma hyopneumoniae, Pasteurellamultocida e altri organismi sensibili alla tilmicosina. Conigli: prevenzione e trattamento di malattie respiratorie causate da Pasteurella multocida e Bordetella bronchiseptica, sensibili alla tilmicosina.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non consentire l'accesso a mangimi contenenti Tilmicosina a cavalli oaltri Equidae. I cavalli alimentati con mangimi medicati con Tilmicosina possono manifestare segni di tossicita' con letargia, anoressia, riduzione del consumo di mangime, feci molli, coliche, distensione addominale e morte. Non somministrare ad animali con ipersensibilita' notaalla Tilmicosina o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

SICUREZZA NELLE SPECIE DI RIF.

Non sono stati osservati sintomi di sovradosaggio in suini alimentaticon una razione contenente quantita' di tilmicosina fino a 80 mg/kg di peso corporeo (equivalenti a 2000 ppm nel mangime o dieci volte la dose raccomandata) per 15 giorni.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Premiscela per alimenti medicamentosi, da incorporarsi nei mangimi.

POSOLOGIA

L'assunzione di mangime medicato dipende dalla condizione clinica degli animali. Per ottenere un dosaggio corretto la concentrazione deve essere regolata di conseguenza. Applicare la formula seguente: kg premiscela/tonnellata di mangime = Tasso di dose (mg/kg di peso corporeo) xpeso corporeo (kg) / Assunzione quotidiana di mangime (kg) x dosaggiodi premiscela (g/kg). Suini: somministrare nel mangime alla dose di 8- 16 mg/kg peso corporeo/giorno di tilmicosina (equivalenti a circa 200 - 400 ppm nel mangime) per un periodo di 15 - 21 giorni. Indicazione: prevenzione e dose di tilmicosina: 8 - 16 mg/kg peso; durata del trattamento: da 15 a 21 giorni; quantità di inclusione nel mangime: 1-2 kg remiscela pulmotil trattamento della malattia respiratoria; corporeo/giorno; G 200 Premix/tonnellata. Conigli: somministrare nel mangime alla dose di 12,5 mg/kg peso corporeo/giorno (equivalenti a circa 200 ppm nel mangime) per 7 giorni. Indicazione: prevenzione e dose di tilmicosina: 12,5 mg/kg peso; durata del trattamento: 7 giorni; quantità di inclusione nel mangime: 1 kg premiscela pulmotil G trattamento dellamalattia respiratoria; corporeo/giorno; 200 PREMIX per tonnellata. Per assicurare la completa dispersione del prodotto, si raccomanda di miscelarlo con un'adeguata quantita' di ingedienti del mangime (20-50 kg) prima di incorporarlo nel mangime finito. Il prodotto puo' essere incorporato in mangime in pellet, precondizionato per il periodo di tempo minimo a una temperatura non superiore a 75 gradi C.

CONSERVAZIONE

Non conservare a temperatura superiore ai 25 gradi C. Proteggere dalla luce solare diretta. Periodo di validita' del medicinale veterinarioconfezionato per la vendita: 2 anni. Periodo di validita' dopo prima apertura del confezionamento primario: 3 mesi. Periodo di validita' dopo inserimento nel mangime sfarinato e/o pellettato: 3 mesi.

AVVERTENZE

In condizioni pratiche, per la gestione di epidemie di malattie respiratorie e' riconosciuto che gli animali con affezioni acute sono inappetenti e richiedono terapia parenterale. Precauzioni speciali nell'impiego negli animali: l'uso inappropriato del prodotto puo' aumentare laprevalenza di batteri resistenti alla tilmicosina e puo' ridurre l'efficacia del trattamento con sostanze correlate alla tilmicosina. Considerare le politiche antimicrobiche ufficiali, nazionali e regionali durante l'uso del prodotto. A causa di probabile variabilita' (temporale, geografica) nella comparsa di resistenza batterica alla tilmicosina,si raccomandano campionamenti batteriologici e test di suscettibilita'. Precauzioni speciali che devono essere adottate dalla persona che somministra il medicinale agli animali: la tilmicosina puo' indurre irritazione. I macrolidi, come la tilmicosina, possono inoltre provocare ipersensibilita' (allergia) in seguito a iniezione, inalazione, ingestione o contatto cutaneo o oculare. L'ipersensibilita' alla tilmicosinapuo' provocare reazioni crociate ad altri macrolidi e viceversa. Le reazioni allergiche a queste sostanze possono, occasionalmente, essere gravi; evitare pertanto il contatto diretto. Per evitare l'esposizionedurante la preparazione del mangime medicato, indossare tute, occhiali di sicurezza, guanti impenetrabili e un respiratore a mezza mascheramonouso conforme allo standard europeo EN149 o un respiratore riutilizzabile conforme allo standard europeo EN140 con un filtro conforme allo standard EN143. Non mangiare, bere o fumare quando si manipola il prodotto. Lavarsi le mani dopo l'uso. In caso di ingestione accidentale, sciacquare immediatamente la bocca con acqua e rivolgersi al medico.In caso di contatto cutaneo accidentale, lavare accuratamente con acqua e sapone. In caso di contatto oculare accidentale, sciacquare gli occhi con abbondante acqua corrente pulita. Non maneggiare il prodotto in caso di allergia ai suoi ingredienti. Se si sviluppano sintomi in seguito a esposizione, quali eruzione cutanea, rivolgersi al medico e mostrargli questa avvertenza. Il gonfiore della faccia, delle labbra e degli occhi o la difficolta' di respirazione sono sintomi piu' gravi che richiedono immediato consulto medico. Non sono stati osservati sintomi di sovradosaggio in suini alimentati con una razione contenente quantita' di tilmicosina fino a 80 mg/kg di peso corporeo (equivalenti a2000 ppm nel mangime o dieci volte la dose raccomandata) per 15 giorni. Il medicinale non deve essere incorporato in mangimi contenenti bentonite.

TEMPO DI ATTESA

Suino: carni e visceri: 21 giorni. Coniglio: carni e visceri: 4 giorni.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Suini e conigli.

INTERAZIONI

Non note.

DIAGNOSI E PRESCRIZIONE

Da vendersi soltanto dietro presentazione di ricetta medico veterinaria in triplice copia non ripetibile.

EFFETTI INDESIDERATI

In casi molto rari, in animali che ricevono mangimi medicati il consumo di cibo puo' diminuire (compreso il rifiuto del cibo). Questo effetto e' temporaneo. La frequenza delle reazioni avverse e' definita usando le seguenti convenzioni: molto comuni (piu' di 1 su 10 animali trattati manifesta reazioni avverse); comuni (piu' di 1 ma meno di 10 animali su 100 animali trattati); non comuni (piu' di 1 ma meno di 10 animali su 1.000 animali trattati); rare (piu' di 1 ma meno di 10 animali su 10.000 animali trattati); molto rare (meno di 1 animale su 10.000 animali trattati, incluse le segnalazioni isolate).

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

La sicurezza della tilmicosina non e' stata determinata in suini riproduttori.

Codice: 102723020
Codice EAN:

Codice ATC: J01FA91
  • Antimicrobici generali per uso sistemico
  • Antibatterici per uso sistemico
  • Macrolidi, lincosamidi e streptogramine
  • Macrolidi
  • Tilmicosina
Temperatura di conservazione: non superiore a +25 gradi, al riparo da luce e umidita'
Gruppo merceologico: 8AC1A
  • Veterinaria
  • Alimentazione e dietetica veterinaria
  • Alimenti medicamentosi per animali
  • Premiscele medicate
Forma farmaceutica: POLVERE ORALE
Scadenza: 24 MESI
Confezionamento: SACCO

POLVERE ORALE

24 MESI

SACCO