Cercafarmaco.it

RILEXINE 200 T 4SIR 10ML Produttore: VIRBAC SRL

  • PRODOTTO VETERINARIO

DENOMINAZIONE

RILEXINE 200 T (LATTAZIONE)

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antibatterici per uso intramammario.

PRINCIPI ATTIVI

Cefalessina monoidrata: 210 mg/10 ml (corrispondente a cefalessina 200 mg/10 ml).

ECCIPIENTI

Butilidrossianisolo, alcool benzilico, trigliceride dell'idrossi -12-acido stearico, olio di soia.

INDICAZIONI

Trattamento delle infezioni intramammarie causate da germi Gram positivi e Gram negativi, quali: Staphilococcus aureus, Staphilococcus epidermidis, Streptococcus agalactiae, Streptococcus dysgalactiae, Streptococcus uberis, Streptococcus gruppo G (beta-haemolytiqus).

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non usare in animali con ipersensibilita' nota alle cefalosporine o altre sostanze del gruppo dei beta-lattamici.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Intracanalicolare mammaria.

POSOLOGIA

Il contenuto di una siringa deve essere applicato in ogni quarto interessato dopo la mungitura a intervalli regolari di 12 ore per 4 mungiture consecutive. Modalita' d'impiego: prima dell'applicazione, il quarto ed il capezzolo devono essere puliti e disinfettati accuratamente evitando la contaminazione del capo dell'iniettore. Cannula corta: introduzione del prodotto nella prima parte del canale del capezzolo. Cannula lunga: introduzione del prodotto in profondita' del capezzolo L'opzione n.1 permette, qualora si ritenga necessario, di ridurre i rischidi traumatismi e contaminazione del capezzolo. La cannula e' sterile fino al momento dell'apertura. Dopo l'applicazione si raccomanda di utilizzare uno spray disinfettante o una spugnetta imbevuta di un prodotto disinfettante.

CONSERVAZIONE

Conservare nella confezione d'origine a temperatura inferiore a 25 gradi C.

AVVERTENZE

L'uso inappropriato del prodotto puo' aumentare la prevalenza di batteri resistenti alla cefalessina e puo' ridurre l'efficacia del trattamento con altri antibiotici betalattamici a causa della possibile comparsa di cross-resistenza. A causa di possibili variazioni (nel tempo o geografiche) della sensibilita' delle specie microbiche target alla cefalessina si raccomanda di effettuare l'esame batteriologico e test disensibilita'. Rispettare le usuali precauzioni di asepsi durante la somministrazione. Precauzioni speciali che devono essere adottate dallapersona che somministra il prodotto agli animali: persone con ipersensibilita' nota alla cefalessina dovrebbero evitare il contatto con il prodotto.

TEMPO DI ATTESA

Carne, visceri: 6 giorni. Latte: 48 ore (4 mungiture).

SPECIE DI DESTINAZIONE

Bovine in lattazione.

INTERAZIONI

L'effetto battericida degli antibiotici betalattamici e' neutralizzato dall'uso simultaneo di farmaci batteriostatici (macrolidi, sulfonamidi e tetracicline).

DIAGNOSI E PRESCRIZIONE

Da vendersi soltanto dietro presentazione di ricetta medico veterinaria in triplice copia non ripetibile.

EFFETTI INDESIDERATI

In caso di reazione da ipersensibilita' instaurare un idoneo trattamento sintomatico.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Il prodotto va utilizzato nel periodo della lattazione.

Codice: 101944027
Codice EAN:

Codice ATC: J51DB01
  • Antimicrobici generali per uso sistemico
  • Antibatterici per uso intramammario
  • Altri antibatterici beta-lattamici per uso intramammario
  • Cefalosporine di prima generazione
  • Cefalexina
Temperatura di conservazione: inferiore a +25 gradi, conservare il prodotto nella confezione originale
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: SOSPENSIONE INTRAMAMMARIA
Scadenza: 24 MESI
Confezionamento: SIRINGA MONODOSE

SOSPENSIONE INTRAMAMMARIA

24 MESI

SIRINGA MONODOSE