Cercafarmaco.it

SADIMET OS IM EV SC 1FL 250ML Produttore: FATRO SPA

  • PRODOTTO VETERINARIO

DENOMINAZIONE

SADIMET, 330 MG/ML, SOLUZIONE INIETTABILE PER BOVINI, EQUINI, OVINI ESUINI

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antinfettivi e antibatterici per uso sistemico. Sulfadimetossina.

PRINCIPI ATTIVI

1 ml di soluzione contiene: principio attivo: sulfadimetossina 330 mgpari a sulfadimetossina sodica 353,6 mg. Eccipienti: sodio metabisolfito (E223) 1 mg; acqua per preparazioni iniettabili q.b. a 1 ml. Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere il paragrafo 6.1.

ECCIPIENTI

Sodio metabisolfito (E223), acqua per preparazioni iniettabili.

INDICAZIONI

Infezioni acute e croniche delle vie respiratorie, salmonellosi, enteriti e gastroenteriti, artrite infettiva degli agnelli, infezioni puerperali, profilassi e cura delle infezioni postchirururgiche, malattie neonatali, febbri da trasporto, da germi Gram + e Gram - sensibili alla sulfadimetossina. Infezioni batteriche secondarie nelle malattie da virus, pododermatite infettiva.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non usare in animali con ipersensibilita' accertata ai sulfamidici o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Non somministrare ad animali affetti da gravi alterazioni del parenchima epatico, renale o discrasie ematiche.

SICUREZZA NELLE SPECIE DI RIF.

Dosi elevate per tempi prolungati possono provocare disturbi gastro-intestinali, depressione del SNC e del midollo osseo (anemia, leucopenia), disfunzioni epatiche (aumento della transaminasi) e renali (cilindruria, cristalluria). Non superare le dosi indicate.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Somministrare per via intramuscolare, sottocutanea, endovenosa lenta od orale.

POSOLOGIA

Dose di attacco valida per le prime 24 ore: 35-50 mg sulfadimetossinasodica/kg p.v. Vitelli, pecore, puledri: 1,5 ml/10 kg p.v. (pari a 49,5 mg/kg p.v.). Bovini ed equini adulti: 10 ml/100 kg p.v. (pari a 33 mg/kg p.v.). Suinetti da 4 a 12 kg di peso: 1-2 ml/capo (pari a 0,33 -0,66 g/capo). Lattoni da 12 a 35 kg di peso: 2-5 ml/capo (pari a 0,66- 1,65 g/capo). Magroni da 35 a 90 kg di peso: 5-12 ml/capo (pari a 1,65 - 3,96 g/capo). Suini all'ingrasso e scrofette: 1,2 ml/10 kg p.v. (pari a 39,6 mg/kg p.v.). Scrofe: 10 ml/100 kg p.v. (pari a 33 mg/kg p.v.). Dose di mantenimento da ripetere ogni 24 ore: 25-30 mg sulfadimetossina sodica/kg p.v. Vitelli, pecore, puledri: 0,75 ml/10 kg p.v. (pari a 24,75 mg/kg p.v.). Bovini ed equini adulti: 7 ml/100 kg p.v. (pari a 23,1 mg/kg p.v.). Suinetti da 4 a 12 kg di peso: 1 ml/capo (pari a 0,33 g/capo). Lattoni da 12 a 35 kg di peso: 1-2,5 ml/capo (pari a 0,33 - 0,83 g/capo). Magroni da 35 a 90 kg di peso: 2,5-7 ml/capo (paria 0,83 - 2,31g/capo). Suini all'ingrasso e scrofette: 0,75 ml/10 kg p.v. (pari a 24,75 mg/kg p.v.). Scrofe: 7 ml ogni/100 kg p.v. (pari a 23,1 mg/kg p.v.). Somministrare per via intramuscolare, sottocutanea, endovenosa lenta od orale. Durata complessiva del trattamento: 4-5 giorni.

CONSERVAZIONE

Questo medicinale veterinario non richiede alcuna speciale precauzione di conservazione. Questo medicinale veterinario non richiede alcuna speciale precauzione di conservazione.

AVVERTENZE

Uso non consentito in equidi che producono latte per il consumo umano. Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: a causa di possibili variazioni (nel tempo o geografiche) della sensibilita' delle specie microbiche target alla sulfadimetossina si raccomanda di effettuare l'antibiogramma. L'uso improprio del prodotto potrebbe incrementare laprevalenza di batteri resistenti alla sulfadimetossina e ridurre l'efficacia dei trattamenti con altri sulfamidici, a causa della possibilecomparsa di cross-resistenza. Il prodotto non deve essere mescolato ad altre sostanze prima dell'iniezione. Per la somministrazione endovenosa il prodotto dovrebbe essere riscaldato a temperatura corporea e somministrato per infusione lenta. Ai primi segni di intolleranza, interrompere la somministrazione. Garantire agli animali adeguate quantita'di acqua da bere durante il trattamento. Precauzioni speciali che devono essere adottate dalla persona che somministra il prodotto agli animali: il personale addetto alla manipolazione del prodotto deve seguire le normali precauzioni igieniche. Le persone con nota ipersensibilita' ai sulfamidici devono somministrare il prodotto con cautela. Dosi elevate per tempi prolungati possono provocare disturbi gastro-intestinali, depressione del SNC e del midollo osseo (anemia, leucopenia), disfunzioni epatiche (aumento della transaminasi) e renali (cilindruria, cristalluria). Non superare le dosi indicate. Non miscelare con altri medicinali veterinari.

TEMPO DI ATTESA

Bovini. Carne e visceri. Via endovenosa: 6 giorni; via intramuscolare/sottocutanea: 14 giorni; via orale: 35 giorni. Latte. Via endovenosa:60 ore (5 mungiture); via intramuscolare/sottocutanea: 264 ore (22 mungiture); via orale: 672 ore (56 mungiture). Equini. Carne e visceri. Via endovenosa: 9 giorni; via intramuscolare/sottocutanea: 14 giorni; via orale: 35 giorni. Ovini. Carne e visceri. Via endovenosa: 10 giorni; via intramuscolare/sottocutanea: 14 giorni; via orale: 35 giorni. Latte. Via endovenosa: 192 ore (16 mungiture); via intramuscolare/sottocutanea: 264 ore (22 mungiture); via orale: 672 ore (56 mungiture). Suini. Carne e visceri. Via endovenosa: 10 giorni; via intramuscolare/sottocutanea: 14 giorni; via orale: 35 giorni. Uso non consentito in equidi che producono latte per il consumo umano.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Bovini, equini, ovini e suini.

INTERAZIONI

I sulfamidici possono essere associati ad antibiotici battericidi (es. beta lattamici, aminoglicosidi). Non somministrare a cavalli che manifestano aritmie cardiache indotte da farmaci. Alcune aritmie cardiache possono essere associate alla somministrazione di alcuni agenti anestetici e sedativi.

DIAGNOSI E PRESCRIZIONE

Da vendersi soltanto dietro presentazione di ricetta medico-veterinaria in triplice copia non ripetibile.

EFFETTI INDESIDERATI

Reazioni allergiche controllabili con la sospensione del trattamento e la somministrazione di antistaminici. Dosi elevate per tempi prolungati possono provocare disturbi gastro-intestinali, depressione del SNCe del midollo osseo (anemia, leucopenia) e disfunzioni epatiche (aumento della transaminasi) e renali (cilindruria, cristalluria).

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Puo' essere usato durante la gravidanza e l'allattamento. Uso non consentito in equidi che producono latte per il consumo umano.

Codice: 101777011
Codice EAN:

Codice ATC: J01EQ09
  • Antimicrobici generali per uso sistemico
  • Antibatterici per uso sistemico
  • Sulfonamidi e trimetoprim
  • Sulfonamidi
  • Sulfadimetoxina
Temperatura di conservazione: nessuna particolare condizione di conservazione
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: SOLUZIONE INIETTABILE E ORALE
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: FLACONE

SOLUZIONE INIETTABILE E ORALE

36 MESI

FLACONE