Cercafarmaco.it

TRIMETRINESULFA SACCO 25KG Produttore: VETOQUINOL ITALIA SRL

  • PRODOTTO VETERINARIO
  • Prezzo: libero

DENOMINAZIONE

TRIMETRINESULFA

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antibatterici per uso sistemico. Associazioni di sulfonamidi e trimetoprim.

PRINCIPI ATTIVI

Sulfadiazina 10 g/100 g; sulfamerazina 10 g/100 g; trimetoprim 4 g/100 g.

ECCIPIENTI

Q.b. a 100 g.

INDICAZIONI

Trattamento delle malattie batteriche respiratorie ed enteriche da germi sensibili a sulfadiazina, sulfamerazina e trimetoprim. Suini: infezioni batteriche, in particolare enteriti da coliformi e salmonelle, rinite atrofica e malattie respiratorie. Conigli: pneumopatie batteriche, pasteurellosi, streptococcosi, stafilococcosi, patologie enteriche sostenute da batteri sensibili. Verificare che non siano presenti ceppi resistenti di Escherichia coli e Klebsiella.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non somministrare ad animali con accertata ipersensibilita' ai sulfamidici o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Non usare in caso di germi resistenti ai sulfamidici. Non somministrare ad animali affetti da gravi alterazioni del parenchima epatico o renale o con discrasie ematiche.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Orale.

POSOLOGIA

Suini: 250-625 g di premiscela medicata ogni 100 kg di mangime (pari a 25 mg di associazione sulfamidica e 5 mg di trimetoprim/kg peso vivo). Suini alimentati in ragione del 5% del p.v.: 250 g di premiscela/100 kg di mangime; suini alimentati in ragione del 3% del p.v.: 415 g dipremiscela/100 kg di mangime; suini alimentati in ragione del 2% del p.v.: 625 g di premiscela/100 kg di mangime. Il trattamento va protratto per 5 giorni nelle malattie respiratorie e per 10 giorni in quelle enteriche. Conigli: 100-150 g di premiscela medicata ogni 100 kg di mangime (pari a 20 mg di associazione sulfamidica e 4 mg di trimetoprim/kg peso vivo). Nei suini il trattamento va protratto per 5 giorni nelle malattie respiratorie e per 10 giorni in quelle enteriche. Nei conigli il trattamento va protratto per 5 giorni.

CONSERVAZIONE

Conservare a temperatura inferiore a 25 gradi C. Periodo di validita'dopo prima apertura del condizionamento primario: 6 mesi. Periodo di validita' dopo inserimento nel mangime secco: 3 mesi.

AVVERTENZE

L'uso improprio del prodotto potrebbe incrementare la prevalenza di germi resistenti alla sulfadiazina e ridurre l'efficacia dei trattamenti con altri sulfamidici, a causa di possibile comparsa di resistenza crociata. Da miscelare esclusivamente nel mangime solido. Per tutto il periodo di trattamento garantire agli animali trattati adeguate quantita' di acqua da bere. L'uso del prodotto dovrebbe essere basato su test di sensibilita' dei batteri isolati dagli animali. Se cio' non e' possibile, la terapia deve essere basata su locali (regionali, aziende agricole) informazioni epidemiologiche. L'uso improprio del prodotto puo' aumentare il tasso di prevalenza di batteri resistenti ai sulfamidici potenziati e puo' diminuire l'efficacia del trattamento con altre categorie di antimicrobici, a causa della possibile resistenza crociata. Precauzioni speciali per chi somministra il prodotto agli animali: si suggerisce l'uso della mascherina, non mangiare, bere o fumare durante la manipolazione. Evitare di inalare il prodotto. Si deve evitare il contatto diretto del prodotto durante la manipolazione. E' buona norma a tale scopo indossare adatti indumenti protettivi. Evitare di disperdere il prodotto nell'ambiente. Utilizzare guanti protettivi adatti per manipolare il prodotto. In caso di contaminazione accidentale con occhi e cute lavarsi accuratamente con acqua e sapone la cute e con acqua gli occhi. Le persone con nota ipersensibilita' ai sulfamidici devono somministrare il prodotto con cautela. Incompatibilita': in assenza di studi di compatibilita', il medicinale non deve essere miscelato con altri medicinali veterinari.

TEMPO DI ATTESA

Carne, visceri. Suini: 8 giorni. Conigli: 4 giorni.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Suini, conigli.

INTERAZIONI

Evitare l'uso contemporaneo con altri medicinali veterinari ad alta affinita' di legame con le proteine plasmatiche, quali i salicilati ed il fenilbutazone.

EFFETTI INDESIDERATI

Si possono verificare reazioni allergiche in soggetti particolarmentesensibili. Sono stati segnalati casi di cristalluria, ematuria, fenomeni di tossicita' cronica quali trombocitopenia e leucopenia. Somministrazioni orali prolungate possono portare ad una deficienza di vitamina K; inoltre sono descritte alterazioni della digestione della cellulosa, nella fermentazione dei glucidi e inappetenza.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

In mancanza di studi specifici sulle specie di destinazione l'uso in gravidanza e' consentito solo dietro valutazione del rapporto rischio/beneficio. L'uso non e' raccomandato durante l'allattamento.

Codice: 103165015
Codice EAN:

Codice ATC: J01EW30
  • Antimicrobici generali per uso sistemico
  • Antibatterici per uso sistemico
  • Sulfonamidi e trimetoprim
  • Associazioni di sulfonamidi e trimetoprim, inclusi derivati
  • Associazioni di sulfonamidi e trimetoprim
Temperatura di conservazione: inferiore a +25 gradi
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: POLVERE ORALE
Scadenza: 24 MESI
Confezionamento: SACCO

POLVERE ORALE

24 MESI

SACCO