Cercafarmaco.it

VALBAZEN OS SOSP 1LT 1,9% Produttore: PFIZER ITALIA SRL (DIV.VET.)

  • PRODOTTO VETERINARIO

DENOMINAZIONE

VALBAZEN SOSPENSIONE PER USO ORALE PER BOVINI ED OVINI

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antielmintici; benzimidazoli e sostanze correlate; albendazolo.

PRINCIPI ATTIVI

1 ml di sospensione contiene. Valbazen 19 mg/ml. Principio attivo: albendazolo micronizzato 19 mg; eccipienti: acido benzoico 1,8 mg. Valbazen 50 mg/ml. Principio attivo: albendazolo micronizzato 50 mg; eccipienti: acido benzoico 1,8 mg. Valbazen 100 mg/ml. Principio attivo: albendazolo micronizzato 100 mg; eccipienti: acido benzoico 1,8 mg. Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

ECCIPIENTI

Silicato di magnesio e alluminio, carbossimetilcellulosa sodica, glicerina, polisorbato 80, sorbitan-monolaurato, sorbato di potassio, acido benzoico, emulsione antischiuma 1510, acqua distillata.

INDICAZIONI

Bovini: controllo e trattamento delle infestazioni da nematodi e cestodi gastrointestinali (Ostertagia Ostertagi, Ostertagia di tipo II, Haemonchus contortus, Cooperia spp., Nematodirus spp., Oesophagostomum radiatum, Bunostomum phlebotomum, Strongyloides papellosus, Trichiuris,Moniezia - proglottidi e scolici) e delle infestazioni respiratorie (Dictyocaulus) ed epatiche (Fasciola Fascioloides). Ovini: controllo e trattamento delle infestazioni da nematodi e cestodi gastrointestinali(Ostertagia spp., Haemonchus contortus, Nematodirus spp., Chabertia ovina, Galgeria, Oesophagostomum spp., Bunostomum spp., Tricostrongylusspp., Moniezia - proglottidi e scolici) e delle infestazioni respiratorie ( Dictyocaulus, Muellerius Protostrongylus) ed epatiche (Fasciola, Fascioloides, Dicrocoelium).

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non usare in caso di ipersensibilita' nota al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Non usare in caso di resistenza nota all'albendazolo o ad altri benzimidazoli.

SICUREZZA NELLE SPECIE DI RIF.

Dati non disponibili.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Somministrare la sospensione per via orale.

POSOLOGIA

Somministrare la sospensione per via orale. Agitare bene prima della somministrazione. Per assicurare la somministrazione di una dose corretta ed evitare possibili sotto o sovra dosaggi, determinare con accuratezza il peso corporeo degli animali. Bovini. Infestazioni da nematodie cestodi gastrointestinali. Ostertagia ostertagi, ostertagia di tipoII, haemonchus contortus, cooperia spp., nematodirus spp., oesophagostomum radiatum, bunostomum phlebotomum, strongyloides papellosus, trichiuris, moniezia (proglottidi e scolici). Valbazen 19 mg/ml: 40 ml di sospensione/100 kg p.v. (pari a circa 7,5 mg/kg p.v.) In unico trattamento; valbazen 50 mg/ml: 15 ml di sospensione/100 kg p.v. (pari a circa 7,5 mg/kg p.v.) In unico trattamento; valbazen 100 mg/ml: 7,5 ml di sospensione/100 kg p.v. (pari a circa 7,5 mg/kg p.v.) In unico trattamento. Infestazioni respiratorie. Dictyocaulus. Valbazen 19 mg/ml: 40 ml di sospensione/100 kg p.v. (pari a circa 7,5 mg/kg p.v.) In unico trattamento; valbazen 50 mg/ml: 15 ml di sospensione/100 kg p.v. (pari acirca 7,5 mg/kg p.v.) In unico trattamento; valbazen 100 mg/ml: 7,5 ml di sospensione/100 kg p.v. (pari a circa 7,5 mg/kg p.v.) In unico trattamento. Infestazioni epatiche. Fasciola, fascioloides. Valbazen 19 mg/ml: 53 - 79 ml di sospensione/100 kg p.v. (pari a circa 10- 15 mg/kg p.v.) In unico trattamento*; valbazen 50 mg/ml: 20 - 30 ml di sospensione/100 kg p.v. (pari a circa 10 -15 mg/kg p.v.) In unico trattamento*; valbazen 100 mg/ml: 10 - 15 ml di sospensione/100 kg p.v. (pari a circa 10 - 15 mg/kg p.v.) In unico trattamento*. Ovini. Infestazioni da nematodi e cestodi gastrointestinali. Ostertagia spp., nematodirus spp., haemonchus contortus, tricostrongylus spp., oesophagostomum spp.,galgeria, chabertia ovina, bunostomum spp., moniezia (proglottidi e scolici). Valbazen 19 mg/ml: 4 ml di sospensione/20 kg p.v. (pari a circa 3,75 mg/kg p.v.) In unico trattamento; valbazen 50 mg/ml: 1,5 ml disospensione/20 kg p.v. (pari a circa 3,75 mg/kg p.v.) In unico trattamento; valbazen 100 mg/ml: 1,5 ml di sospensione/40 kg p.v. (pari a circa 3,75 mg/kg p.v.) In unico trattamento. Infestazioni respiratorie. Dictyocaulus, valbazen 19 mg/ml: 4 ml di sospensione/20 kg p.v. (pari a circa 3,75 mg/kg p.v.) In unico trattamento; valbazen 50 mg/ml: 1,5 ml di sospensione/20 kg p.v. (pari a circa 3,75 mg/kg p.v.) In unico trattamento; valbazen 100 mg/ml: 1,5 ml di sospensione/40 kg p.v. (paria circa 3,75 mg/kg p.v.) In unico trattamento. Muellerius, protostrongylus. Valbazen 19 mg/ml: 8 - 11 ml di sospensione/20 kg p.v. (pari a circa 7,5 - 10 mg/kg p.v.), trattamento ripetuto dopo 7 giorni; valbazen 50 mg/ml: 3 - 4 ml di sospensione/20 kg p.v. (pari a circa 7,5 - 10mg/kg p.v.), trattamento ripetuto dopo 7 giorni; valbazen 100 mg/ml: 3 - 4 ml di sospensione/40 kg p.v. (pari a circa 7,5 - 10 mg/kg p.v.),trattamento ripetuto dopo 7 giorni. Infestazioni epatiche. Fasciola, fascioloides. Valbazen 19 mg/ml: 8 - 11 ml di sospensione/20 kg p.v. (pari a circa 7,5 - 10 mg/kg p.v.) In unico trattamento; valbazen 50 mg/ml: 3 - 4 ml di sospensione/20 kg p.v. (pari a circa 7,5 - 10 mg/kg p.v.) In unico trattamento; valbazen 100 mg/ml: 3 - 4 ml di sospensione/40 kg p.v. (pari a circa 7,5 - 10 mg/kg p.v.) In unico trattamento. Dicrocoelium. Valbazen 19 mg/ml: 8 - 11 ml di sospensione/20 kg p.v. (pari a circa7,5 - 10 mg/kg p.v.), trattamento ripetuto dopo 7 giorni; valbazen 50 mg/ml: 3 - 4 ml di sospensione/20 kg p.v. (pari a circa p.v. (pari a circa7,5 - 10 mg/kg p.v.), trattamento ripetuto dopo 7 giorni; valbazen 100 mg/ml: 3 - 4 ml di sospensione/40 kg 7,5 - 10 mg/kg p.v.), trattamento ripetuto dopo giorni. * in caso di forte infestazione ripetere dopo 21 giorni.

CONSERVAZIONE

Conservare a temperatura inferiore a 25 gradi C. Periodo di validita'del medicinale veterinario confezionato per la vendita. Valbazen 19 mg/ml: 36 mesi; valbazen 50 mg/ml: 30 mesi; valbazen 100 mg/ml: 36 mesi. Periodo di validita' dopo prima apertura del confezionamento primario: usare immediatamente.

AVVERTENZE

Per evitare il rischio di sviluppo di resistenza, con conseguente inefficacia della terapia, a causa di un eventuale sottodosaggio, determinare con accuratezza il peso corporeo dell'animale, somministrare correttamente il prodotto, evitare l'uso troppo frequente e ripetuto per un lungo periodo di tempo di antielmintici della stessa classe terapeutica. Casi clinici di sospetta resistenza dovrebbero essere ulteriormente investigati usando appropriati test (es. Faecal Egg Count ReductionTest). Laddove i risultati dei test indicano l'insorgere di resistenza ad un particolare antielmintico, dovrebbe essere utilizzato un medicinale appartenente ad un'altra classe farmacologica e avente un diverso meccanismo di azione. Quando e' nota, per singolo prodotto o classe di appartenenza, la resistenza della specie elmintica infestante l'animale target, l'uso del medicinale dovrebbe essere basato su informazioni epidemiologiche locali circa la suscettibilita' di tale specie e suraccomandazioni da seguire per limitare ulteriormente la selezione dispecie resistenti. Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: eseguire il trattamento in recinti chiusi, con successiva disinfestazione dei suoli. Agitare bene prima della somministrazione. Precauzioni speciali che devono essere adottate dalla persona che somministra il medicinale veterinario agli animali: evitare il contatto diretto con lacute. Durante la somministrazione del prodotto usare guanti impermeabili. Tenere il medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Dati non disponibili. Nessuna nota.

TEMPO DI ATTESA

Bovini. Carne e visceri: 7 giorni; latte: 84 ore (7 mungiture). Ovini. Carne e visceri: 4 giorni; latte: 96 ore (8 mungiture).

SPECIE DI DESTINAZIONE

Bovini e ovini.

INTERAZIONI

Nessuna conosciuta.

DIAGNOSI E PRESCRIZIONE

Da vendersi soltanto dietro presentazione di ricetta medico veterinaria in triplice copia non ripetibile.

EFFETTI INDESIDERATI

Nessuna conosciuta.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle posologie consigliatenel caso si trattino soggetti in gestazione. Usare solo conformementealla valutazione del rapporto rischio-beneficio del veterinario responsabile.

Codice: 101439014
Codice EAN:

Codice ATC: P52AC11
  • Farmaci antiparassitari, insetticidi e repellenti
  • Antielmintici
  • Benzimidazoli e sostanze correlate
  • Albendazolo
Temperatura di conservazione: inferiore a +25 gradi
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: SOSPENSIONE ORALE
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: CONTENITORE RIGIDO IN PLASTICA

SOSPENSIONE ORALE

36 MESI

CONTENITORE RIGIDO IN PLASTICA