Cercafarmaco.it

VIRBAMEC F FL 500ML LDPE Produttore: VIRBAC SRL

  • PRODOTTO VETERINARIO

DENOMINAZIONE

VIRBAMEC F

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Endectocidi. Lattoni macrociclici. Ivermectina, associazioni.

PRINCIPI ATTIVI

Ivermectina 10 mg/ml; clorsulon 100 mg/ml.

ECCIPIENTI

Gallato di propile (E310) 0,2 mg/ml.

INDICAZIONI

E' indicato per il trattamento nei bovini delle infezioni parassitarie miste da trematodi, nematodi od artropodi sostenute da forme adulte od immature di vermi tondi, di parassiti polmonari, da ipoderma, acari, pidocchi e fasciola epatica. Nematodi gastrointestinali (adulti e L4): Ostertagia ostertagi (inclusi stadi larvali inibiti), O. lyrata, Haemonchus placei, Trichostrongylus axei, Trichostrongylus colubriformis, Cooperia oncophora, Cooperia punctata, Cooperia pectinata, Bunostomum phlebotomum, Oesophagostomum radiatum, Strongyloides papillosus (adulti), Nematodirus helvetianus (adulti), Nematodirus spathiger (adulti). Nematodi polmonari (adulti ed L4): Dictyocaulus viviparus. Fasciola epatica (adulti): Fasciola hepatica. Stadi larvali di ipoderma: Hypoderma bovis; Hypoderma lineatum. Acari della rogna: Psoroptes bovis, Sarcoptes scabiei var. bovis. Pidocchi succhiatori: Linognathus vituli; Haematopinus eurysternus. Questo farmaco puo' anche essere utilizzato come aiuto nel controllo di Chorioptes bovis, ma e' possibile che non si verifichi una completa eliminazione.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Non usare in bovini che producono latte per l'uso umano. Non usare invacche da latte in asciutta o manze gravide entro 60 giorni dal parto. Non usare in specie animali diverse dai bovini in quanto e' possibile che si verifichino reazioni avverse gravi, compresa la morte, che puo' avvenire per esempio nei cani. Non somministrare per via endovenosao intramuscolare. Non usare in animali con ipersensibilita' nota al principio attivo.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Sottocutanea.

POSOLOGIA

Somministrare una sola volta 200 mcg di ivermectina e 2 mg di clorsulon/kg peso corporeo. Ogni ml contiene 10 mg di ivermectina e 100 mg diclorsulon, sufficienti per il trattamento di 50 kg di peso vivo. Suddividere le dosi superiori a 10 ml in due siti di inoculo. Iniettare sottocute dietro la spalla. Utilizzare un ago di calibro 17, da 1/2 pollice (15-20 mm). L'iniezione puo' essere eseguita con qualsiasi tipo disiringa automatica, multidose o a singola dose sottocute. Nel caso siimpieghi una siringa ipodermica, utilizzare un ago sterile a parte per estrarre la dose dal flacone. Questo medicinale non contiene conservanti antimicrobici. Pulire il tappo prima di prelevare ogni dose. Utilizzare ago e siringa asciutti e sterili. Per le confezioni da 200, 500e 1000 ml utilizzare solo la siringa automatica. E' sconsigliata l'iniezione in animali con cute umida e sporca. Se la temperatura del medicinale e' inferiore a 5 gardi C, si possono verificare difficolta' nella somministrazione del prodotto a causa dell'aumento di viscosita'. Riscaldare il prodotto ed i materiali per l'iniezione ad una temperatura di circa 15 gradi C per una piu' facile somministrazione. Utilizzarediversi siti di inoculo per altri prodotti per somministrazione parenterale. Il periodo per il trattamento deve essere basato su fattori epidemiologici e dovrebbe essere scelto per ogni singolo allevamento. Ilprogramma dei trattamenti deve essere stabilito dal medico veterinario.

CONSERVAZIONE

Proteggere dalla luce. Conservare nel contenitore originario. Dopo laprima apertura utilizzare il prodotto entro 28 giorni.

AVVERTENZE

L'utilizzo frequente e ripetuto puo' portare allo sviluppo di resistenza. Il periodo di trattamento per larve da ipoderma deve essere scelto attentamente. Il periodo migliore per il trattamento contro Hypoderma e' subito dopo la fine del periodo di attivita' degli adulti, prima che le larve causino danni all'animale (ottobre-novembre). Se le larveda Hypoderma bovis sono uccise durante la migrazione attraverso la spina dorsale, questo puo' determinare la paralisi del posteriore e la paresi. Queste reazioni avvengono per la maggior parte quando gli animali sono trattati nel periodo tra dicembre e marzo. Le avermectine potrebbero non essere ben tollerate dalle specie non bersaglio. Casi di intolleranza determinanti la morte sono stati riportati nei cani, in particolare Collies, cani Old English sheep, razze ed incroci correlati ed anche in tartarughe e tortore. Sovradosaggio: sintomi di tossicita' acuta quali segni di depressione del SNC, apatia, atassia, supinazioneed eventuale morte si verificano in bovini a cui siano state somministrate dosi sottocutanee 40 volte superiori alla dose terapeutica di ivermectina. Il trattamento deve essere sintomatico. Non e' stato identificato un livello di dosaggio tossico nei bovini per il clorsulon.

TEMPO DI ATTESA

Carne, visceri: 66 giorni. Latte: non somministrare ad animali che producono latte per il consumo umano. Non usare in vacche da latte in asciutta comprese le manze gravide entro 60 giorni dal parto.

SPECIE DI DESTINAZIONE

Bovini.

EFFETTI INDESIDERATI

In alcuni bovini, in seguito alla somministrazione sottocutanea, e' stato osservato un moderato malessere di tipo transitorio. Sono stati osservati ponfi e moderata dolorabilita' nella sede dell'iniezione. Tali reazioni sono scomparse senza trattamento.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Non usare in animali che producono latte per il consumo umano. Non usare in vacche da latte in asciutta comprese le manze gravide entro 60 giorni dal parto.

Codice: 103745030
Codice EAN:

Codice ATC: P54AA51
  • Farmaci antiparassitari, insetticidi e repellenti
  • Endectocidi
  • Lattoni macrociclici
  • Avermectine
  • Ivermectina, associazioni
Temperatura di conservazione: al riparo dalla luce
Gruppo merceologico: 8AA1
  • Veterinaria
  • Medicinali veterinari
  • Specialita' medicinali veterinarie
Forma farmaceutica: SOLUZIONE INIETTABILE
Scadenza: 24 MESI
Confezionamento: FLACONE

SOLUZIONE INIETTABILE

24 MESI

FLACONE