Condividi:

AMOXICILLINA ALTER POLVERE 100

Produttore: LABORATORI ALTER SRL
FARMACO MUTUABILE
RICETTA MEDICA RIPETIBILE
Prezzo:

INDICAZIONI

Infezioni da germi sensibili alla amoxicillina: infezioni delle vie respiratorie, otiti medie, infezioni delle vie genito-urinarie, infezioni delle vie biliari, infezioni di interesse chirurgico, infezione della cute e dei tessuti molli.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' ai componenti o sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico. Ipersensibilita' gia' nota alle penicilline e alle cefalosporine. Infezioni sostenute da microorganismi produttori di penicillinasi. Nelle donne in stato di gravidanza e nell'allattamento il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessita' sotto il diretto controllo del medico.

USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE

Antibatterico beta-lattamico, penicillina.

POSOLOGIA

Adulti: 500 mg ogni 6-8 ore (oppure 1 g ogni 8-12 ore). Nella cistiteo nella uretrite gonococcica: 3 g in un'unica somministrazione oppure1,5 g in unica somministrazione e, dopo 4 ore 1,5 g in unica somministrazione. Bambini: la posologia varia da 30 a 50 mg/kg di peso corporeo al giorno, suddivisi in 3 somministrazioni. Utilizzando la confezione di Amoxicillina Alter sospensione orale estemporanea 5% nei bambini fino a 2 anni: 125 mg pari a 2,5 ml di sciroppo ogni 8 ore. Da 2 a 10 anni: 250 mg pari a 5 ml di sciroppo ogni 8 ore. Non dovranno essere usate dosi inferiori a quelle sopra indicate. Le posologie possono essere aumentate nei casi gravi, a giudizio del medico.

INTERAZIONI

E' possibile allergia crociata con penicillina G, altre penicilline semisintetiche o cefalosporine. E' noto un effetto terapeutico sinergico tra le penicilline semisintetiche e gli aminoglicosidi. Il probenecid, somministrato contemporaneamente, prolunga i livelli ematici delle penicilline per competizione con le stesse a livello renale. L'acido acetilsalicilico, il fenilbutazone e altri farmaci antinfiammatori a forti dosi, somministrate in concomitanza con penicilline, ne aumentano i livelli plasmatici e l'emivita.

EFFETTI INDESIDERATI

Con l'impiego delle penicilline in genere gli eventuali effetti indesiderati sono essenzialmente limitati a fenomeni di ipersensibilita'. Essi consistono di solito in eruzioni cutanee a tipo eritema multiformemaculo-papuloso, prurito, orticaria; eccezionalmente possono verificarsi, soprattutto a seguito di somministrazioni parenterali, fenomeni anafilattici talora gravi. Altre alterazioni secondarie, anche se rare,possono manifestarsi a carico dell'apparato gastrointestinale come glossite, stomatite, nausea, vomito e diarrea specie a seguito di somministrazione orale. L'aumento delle transaminasi, verificatosi peraltro eccezionalmente, e' d'incerto significato clinico. Infrequenti sono lereazioni secondarie a carico dell'apparato emolinfopoietico che possono manifestarsi con anemia, trombocitopenia, porpora, easinofilia leucopenia ed agranulocitosi. Esse sono ritenute espressione di ipersensibilita' e sono in genere reversibili con l'interruzione della terapia. L'amoxicillina e' una penicillina semisintetica indicata per via oralenelle infezioni sostenute da germi Gram-negativi insensibili alla penicillina G. Essa non offre particolari vantaggi nelle infezioni da germi sensibili alla penicillina G e non e' attiva nei confronti degli stafilococchi penicillinasi produttori e quindi scarsamente sensibili alla penicillina G. Reazioni di ipersensibilita' e di anafilassi gravi sono state riportate per lo piu' a seguito di impiego parenterale di penicilline, molto raramente a seguito di impiego orale. L'insorgenza ditali reazioni e' comunque piu' frequente in soggetti con anamnesi di ipersensibilita' a farmaci, in genere asma bronchiale, febbre da fienoed oriticaria. E' possibile allergia crociata con penicillina G, altre penicilline semisintetiche o cefalosporine. Prima di iniziare una terapia con una penicillina e' quindi necessaria una anamnesi accurata. In caso di reazione allergica si deve interrompere la terapia e istituire un trattamento idoneo (corticosteroidi, antistaminici) o in presenza di anafilassi un immediato trattamento con adrenalina od altre opportune misure d'emergenza. L'uso prolungato di penicilline, cosi' come di altri antibiotici, puo' favorire lo sviluppo di microorganismi non sensibili e/o infezioni fungine. In tale evenienza si richiede l'adozione di adeguate misure terapeutiche. E' sempre raccomandabile eseguire, durante i trattamenti prolungati con dosi elevate, controlli periodici della crasi ematica e della funzionalita' epatica e renale.

Codice: 028964029
Codice EAN:
Codice ATC: J01CA04
  • Antimicrobici generali per uso sistemico
  • Antibatterici per uso sistemico
  • Antibatterici beta-lattamici, penicilline
  • Penicilline ad ampio spettro
  • Amoxicillina
Temperatura di conservazione: nessuna particolare condizione di conservazione
Forma farmaceutica: POLVERE ORALE
Scadenza: 24 MESI
Confezionamento: FLACONE