Condividi:

BACTROBAN NASALE UNG 3G 2%

Produttore: GLAXOSMITHKLINE SPA
FARMACO DI CLASSE C
RICETTA MEDICA RIPETIBILE
Prezzo:

DENOMINAZIONE

BACTROBAN NASALE 20 MG/G UNGUENTO

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antibiotici e chemioterapici per uso dermatologico; antibiotici per uso topico.

PRINCIPI ATTIVI

Mupirocina.

ECCIPIENTI

Vaselina, esteri della glicerina.

INDICAZIONI

Eradicazione degli Stafilococchi aurei a localizzazione nasale, compresi i ceppi di Stafilococco aureo meticillino resistenti.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

POSOLOGIA

Adulti, bambini, anziani, pazienti con insufficienza epatica e pazienti con insufficienza renale: applicare una piccola quantita' di prodotto, (circa 30 mg di unguento nasale), in ciascuna narice, 2 volte al giorno, per 5 giorni. Gli stafilococchi presenti a livello nasale sono,di norma, eliminati nel giro di 3-5 giorni di trattamento. Modo di somministrazione: applicare una piccola quantita' di unguento nasale (approssimativamente della dimensione di una testa di fiammifero) sul dito mignolo o sul batuffolo di cotone e applicarla all'interno di ciascuna narice, sulla parte anteriore; quindi chiudere le narici facendo pressione sui due lati del naso e massaggiare delicatamente con il pollice e l'indice, allo scopo di distribuire uniformemente l'unguento nasale all'interno delle narici. Usare un batuffolo di cotone per l'applicazione a bambini o a pazienti gravemente invalidati. Il trattamento non deve comunque superare i 10 giorni.

CONSERVAZIONE

Non conservare a temperatura superiore ai 25 gradi C; il prodotto eventualmente non utilizzato al termine del trattamento deve essere eliminato.

AVVERTENZE

Nel caso di una possibile reazione di sensibilizzazione o di irritazione locale di seria entita' che si verifica con l'uso di mupirocina nasale, si deve interrompere il trattamento, il prodotto deve essere rimosso e si deve instaurare una adeguata terapia alternativa per l'infezione. Come per altri antibiotici, l'uso prolungato puo' determinare l'insorgenza di ceppi batterici resistenti. E' stata riportata, con l'uso di antibiotici, l'insorgenza di colite pseudomembranosa la cui gravita' puo' variare da condizione lieve a pericolosa per la vita. Pertanto, e' importante considerare la sua diagnosi in pazienti che presentano diarrea durante o dopo l'uso di antibiotici. Anche se questo e' menoprobabile che si verifichi con mupirocina topica, se la diarrea e' prolungata o significativa o se il paziente manifesta crampi addominali,il trattamento deve essere sospeso immediatamente e il paziente deve essere sottoposto ad ulteriori controlli. La formulazione unguento nasale non e' adatta per l'uso oftalmico. Evitare il contatto con gli occhi. Se si dovesse verificare un contatto accidentale, si consiglia di lavare abbondantemente gli occhi con acqua, fino ad eliminare gli eventuali residui di unguento nasale.

INTERAZIONI

Non si sono osservate interazioni tra il medicinale e altri farmaci.

EFFETTI INDESIDERATI

Le frequenze sono definite come: molto comune (>= di 1/10), comune (>=1/100, < 1/10), non comune (>=1/1000, < 1/100), raro (>=1/10.000, <1/1000), molto raro (<1/10.000), non nota. Le reazioni avverse non comuni sono state identificate dai dati aggregati di tollerabilita' provenienti dalla popolazione di 422 pazienti trattati nel corso di 12 studi clinici. Le reazioni avverse molto rare sono state identificate soprattutto sulla base dei dati ottenuti nel corso dell'esperienza successiva all'immissione in commercio e pertanto si basano sulla frequenza di segnalazione piuttosto che sulla frequenza reale. Disturbi del sistemaimmunitario. Molto raro: reazioni di ipersensibilita' cutanea, reazioni allergiche compresa anafilassi, rash generalizzato, orticaria, angioedema. Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche. Non comune:reazioni della mucosa nasale. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Non sono disponibili dati clinici adeguati sull'uso del medicinale durante la gravidanza. Gli studi sugli animali non indicano effetti di tossicita' riproduttiva. Poiche' non c'e' esperienza clinica sull'uso in gravidanza, la mupirocina deve essere utilizzata durante tale periodo limitatamente ai casi in cui i benefici potenziali siano superiori ai possibili rischi del trattamento. Non sono disponibili dati sull'uomo e sugli animali durante l'allattamento. Non ci sono dati sugli effetti della mupirocina sulla fertilita' umana. Studi sui ratti non hanno mostrato effetti sulla fertilita'.

Codice: 028980011
Codice EAN:
Codice ATC: R01AX06
  • Sistema respiratorio
  • Preparati rinologici
  • Decongestionanti nasali ed altre preparaz. per uso topico
  • Altre preparazioni rinologiche
  • Mupirocina
Temperatura di conservazione: non superiore a +25 gradi
Forma farmaceutica: UNGUENTO RINOLOGICO
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: TUBETTO