Condividi:

ESTRADERM TTS 50 6SIST 4MG

Produttore: NOVARTIS FARMA SPA
FARMACO MUTUABILE
RICETTA MEDICA NON RIPETIBILE
Prezzo:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Estrogeni naturali e semisintetici non associati. Estradiolo.

INDICAZIONI

Sintomi da carenza estrogenica conseguenti a menopausa fisiologica o indotta chirurgicamente, come ad esempio: vampate di calore, disturbi del sonno, atrofia urogenitale, instabilita' e malumore conseguenti. Prevenzione dell'accelerata perdita ossea postmenopausale, particolarmente in donne con menopausa indotta chirurgicamente. Nelle pazienti conutero intatto l'estrogeno deve essere sempre associato ad un trattamento sequenziale con progestinici.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Accertato o sospetto carcinoma mammario o endometriale, o altre neoplasie estrogeno dipendenti; endometriosi; emorragie vaginali di originenon accertata; gravi malattie renali, epatiche o cardiache; tromboflebiti, trombosi o processi tromboembolici in atto o all'anamnesi, gravidanza accertata o presunta e allattamento; ipersensibilita' ai componenti del sistema.

POSOLOGIA

Estraderm TTS viene applicato due volte alla settimana, cio' significa che deve essere cambiato ogni 3-4 giorni. Ogni sistema e' infatti attivo per la durata di 4 giorni. Il trattamento viene normalmente iniziato con Estraderm TTS 50. Il dosaggio viene adattato individualmente durante il trattamento; in caso di comparsa di tensione mammaria, sanguinamento vaginale, ritenzione di liquidi o gonfiore (persistenti per piu' di 6 settimane), sintomi di iperdosaggio del farmaco, la dose deveessere ridotta. Se, comunque, i sintomi da carenza estrogenica non vengono eliminati con la dose scelta, si deve aumentare la dose. Per il trattamento dei sintomi del climaterio si dovrebbe sempre impiegare ladose minima efficace. Per la prevenzione dell'osteoporosi ci si attiene di norma alla posologia utilizzata per le altre manifestazioni di carenza estrogenica. Estraderm TTS viene somministrato in modo continuoo ciclico. TRATTAMENTO CICLICO: 3 settimane di terapia seguite da un intervallo di 1 settimana senza terapia. TRATTAMENTO CONTINUO: applicazione ininterrotta 2 volte la settimana. In donne con utero intatto Estraderm TTS dovrebbe essere impiegato in associazione a progestinici, secondo il seguente schema. Nel caso di somministrazione continua di estradiolo mediante Estraderm TTS, si consiglia la prescrizione di un progestinico (ad esempio medrossiprogesterone acetato [MAP] 10 mg, noretisterone 5 mg, noretisterone acetato 1-5 mg o diidrogesterone 20 mg, al giorno) per 10-14 giorni (preferibilmente 12) ogni mese. In caso disomministrazione ciclica di estradiolo il progestinico verra' somministrato negli ultimi 12 giorni di ogni periodo di 3 settimane di trattamento, di modo che durante la 4a settimana di ogni ciclo non venga somministrato nessun ormone. In entrambi i casi alla fine di ogni ciclo di 12 giorni di terapia con progestinici, si ha generalmente sanguinamento vaginale.

INTERAZIONI

I barbiturici, l'idantoina, la carbamazepina, il meprobamato, il fenilbutazone, la rifampicina, possono diminuire l'effetto degli estrogenie dei progestinici. Gli estrogeni possono ridurre l'azione degli anticoagulanti orali ed antidiabetici. Non e' noto il grado di interferenza in caso di estradiolo somministrato per via transdermica. Il medico dovrebbe essere informato, in ogni caso, di una eventuale terapia concomitante con altri farmaci.

EFFETTI INDESIDERATI

Gli effetti collaterali riscontrati piu' frequentemente sono a livello cutaneo: eritema transitorio e irritazione nella sede di applicazione con o senza prurito; a livello del tratto urogenitale: sanguinamentivaginali. Se l'estrogeno viene adeguatamente associato ad un progestinico si verifica una normale interruzione del sanguinamento, come avviene nel normale ciclo mestruale. Ricerche cliniche hanno confermato che la terapia con Estraderm TTS, come con ogni altro estrogeno, puo' indurre iperplasia dell'endometrio se non associata alla somministrazione di un progestinico; a livello del sistema endocrino: disturbi al seno (segno dell'attivita' dell'estrogeno o di sovradosaggio). Occasionalmente possono verificarsi nausea, crampi addominali, meteorismo, cefalea, emicrania; raramente capogiri, edema e/o variazioni di peso; in casi isolati dermatite allergica da contatto, pigmentazione postinfiammatoria reversibile, prurito generalizzato, esantema, tromboflebite, esarcebazione delle vene varicose, aumento della pressione sanguigna, reazioni anafilattoidi (specie in pazienti con precedenti di allergia o disturbi allergici).

Codice: 026779025
Codice EAN:
Codice ATC: G03CA03
  • Sistema genito-urinario ed ormoni sessuali
  • Ormoni sessuali e modulatori del sistema genitale
  • Estrogeni
  • Estrogeni naturali e semisintetici, non associati
  • Estradiolo
Temperatura di conservazione: non superiore a +25 gradi
Forma farmaceutica: CEROTTI TRANSDERMICI
Scadenza: 24 MESI
Confezionamento: SCATOLA