Condividi:

GLAMIDOLO COLL 5ML 0,25%+SOLV

Produttore: OMNIVISION ITALIA SRL
FARMACO DI CLASSE C
RICETTA MEDICA RIPETIBILE
Prezzo:

DENOMINAZIONE

GLAMIDOLO COLLIRIO, POLVERE E SOLVENTE PER SOLUZIONE

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Preparati antiglaucoma.

PRINCIPI ATTIVI

Glamidolo 0.25% collirio, polvere e solvente per soluzione: un flacone da 5 ml di polvere contiene dapiprazolo cloridrato 12.5 mg. Glamidolo 0.50% collirio, polvere e solvente per soluzione: un flacone da 5 mldi polvere contiene dapiprazolo cloridrato 25 mg.

ECCIPIENTI

Collirio 0,25%: Polvere: mannitolo; sodio cloruro. Solvente: idrossipropilmetilcellulosa; benzalconio cloruro; sodio edetato; sodio fosfatobibasico; sodio fosfato monobasico; sodio cloruro; acqua per preparazioni iniettabili. Collirio 0,50%: Polvere: mannitolo; sodio cloruro. Solvente: idrossipropilmetilcellulosa; benzalconio cloruro; sodio edetato; sodio fosfato bibasico; sodio fosfato monobasico; sodio cloruro; acqua per preparazioni iniettabili.

INDICAZIONI

Nelle forme di glaucoma in cui si richiede contemporaneamente un effetto miotico e ipotensivo. Il farmaco e' adatto per il trattamento del glaucoma da chiusura d'angolo prodromico o intermittente, acuto, subacuto e cronico; glaucoma misto; glaucoma pigmentario; profilassi della chiusura d'angolo negli occhi a rischio. Richiamo della midriasi farmacologica. Miosi preparatoria all'iridectomia.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' al principio attivo o ad un o qualsiasi degli eccipienti. Condizioni nelle quali l'effetto miotico non e' appropriato, come nei casi di irite acuta.

POSOLOGIA

Posologia. Richiamo della midriasi: 1-2 gocce ogni 5 minuti per 3 volte nell'occhio da trattare. Attacco acuto: 1-2 gocce ogni minuto per 5minuti; quindi 1-2 gocce ogni 15 minuti fino a risoluzione dell'attacco nell'occhio a rischio. Altre indicazioni: 1-2 gocce ogni 8 ore. Popolazione pediatrica. Non ci sono dati disponibili.

CONSERVAZIONE

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.

AVVERTENZE

L'uso, specie se prolungato del prodotto puo' dare origine a fenomenidi sensibilizzazione. In tal caso interrompere il trattamento. Usare con cautela in pazienti con insufficienza renale. Il medicinale e' disponibile sotto forma di polvere, da sciogliere al momento dell'uso conl'apposito solvente. Una volta preparata, la soluzione va utilizzata entro 3 settimane. Dato che il farmaco puo' ridurre la capacita' di adattamento visivo alle variazioni di luminosita' ambientale si consiglia cautela nella guida o nelle attivita' condotte con scarsa illuminazione. Il medicinale contiene benzalconio cloruro: puo' causare irritazione agli occhi. E' nota l'azione decolorante nei confronti delle lentia contatto morbide. Quindi deve essere evitato il contatto con le lenti a contatto morbide. Le lenti devono essere rimosse prima dell'instillazione del medicinale e devono essere attesi almeno 15 minuti prima di rimetterle.

INTERAZIONI

Non sono state segnalate interazioni con altri farmaci di comune impiego.

EFFETTI INDESIDERATI

Sono state utilizzate le seguenti scale di valori di frequenza: moltocomune (>1/10); comune (>1/100, < 1/10); non comune (> 1/1000, < 1/100); raro (> 1/10.000, < 1/1000); molto raro (<1/10.000); non nota (la frequenza non puo' essere definita sulla base dei dati disponibili). In pazienti ipersensibili, il medicinale puo' determinare i seguenti effetti indesiderati. Patologie dell'occhio. Non nota: iperemia oculare,irritazione oculare, ptosi palpebrale, eritema della palpebra, edema delle palpebre, edema congiuntivale, prurito oculare, cheratite puntata, edema corneale, fotofobia, occhio secco, lacrimazione aumentata, visione offuscatata. Disordini del sistema nervoso. Non nota: cefalea. Patologie generali e condizioni relative alla sede di somministrazione.Non nota: dolore della faccia. Segnalazione delle reazioni avverse sospette. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari e' richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-re azione-avversa.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Sebbene non siano state riportate controindicazioni all'uso del farmaco, durante la gravidanza e l'allattamento se ne consiglia l'impiego nei casi di assoluta necessita' e sotto il controllo del medico.

Codice: 026065021
Codice EAN:
Codice ATC: S01EX02
  • Organi di senso
  • Oftalmologici
  • Preparati antiglaucoma e miotici
  • Altri preparati antiglaucoma
  • Dapiprazolo
Temperatura di conservazione: nessuna particolare condizione di conservazione
Forma farmaceutica: POLVERE E SOLVENTE PER COLLIRIO SOLUZIONE
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: FLACONE