Condividi:

GLUTARGIN SCIROPPO 100G

Produttore: LAB.TERAPEUTICO M.R. SRL
FARMACO DI CLASSE C
RICETTA MEDICA RIPETIBILE
Prezzo:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Il Glutargin e' un'associazione di arginina glutammato ed arginina aspartato. L'acido aspartico e' un aminoacido naturale che interviene come regolatore del ricambio azotato. Si usa particolarmente negli statidi iperammoniemia e nelle intossicazioni da ammoniaca. Esso trova generica indicazione nelle astenie, convalescenze, insufficienze cardiache. A sua volta, l'acido glutammico e' un aminoacido essenziale che esplica azione neurotrofica a livello delle cellule nervose, previa trasformazione del metabolita attivo glutamina essenziale per le biosintesidegli acidi nucleici. Esso trova generica indicazione negli stati di ritardo psichico, nell'epilessia, nel mongolismo, specialmente nei bambini. Tanto l'acido aspartico quanto l'acido glutamminico in caso di iperammoniemia, si oppongono attivamente al blocco di quei fenomeni di transaminazione che consentono ed accelerano la reazione ammoniaca urea, base fondamentale di un buon equilibrio organico a livello dell'epatocita. A tali processi partecipa anche il terzo aminoacido presente nel Glutargin, l'arginina, epatofilo ed epatoprotettore, usato nella terapia degli stati tossici epatici e nella terapia fisiologica dell'oligospermia e dell'impotenza maschile. I tre componenti biologici del Glutargin entrano nel ciclo ossidativo di Krebs ed in quello dell'ornitina. In pratica, l'utilita' della catena di reazioni sopra menzionata risiede in cio' che esse si oppongono a stati di tossicosi endogena anche assai gravi, dalle astenie descritte dal Laborit, al deficit di adattamento di Selye, e sino alle manifestazioni letali del corna epatico, causate appunto dall'accumulo scompensato di ammoniaca quando questanon giunge piu' a trasformarsi in urea. Con la salificazione tra aminoacidi' nel Glutargin e' eliminata la presenza di cationi metallici (sodio, potassio o magnesio) che, alle dosi richieste, potrebbero dar luogo a squilibri ionici di membrana.

INDICAZIONI

Epatite acuta ed epatopatie in genere, tossicosi endogena da iperammoniemia e loro manifestazioni psico nevrotiche, coma epatico, etilismo,ritardo nello sviluppo corporeo. Coadiuvante nella cura degli stati di shock e delle insufficienze cardiache.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Tendenza alle neoplasie. Tumori in atto. ipertensione. Insufficienza renale.

POSOLOGIA

Sc!roppo: 1-2 cucchiaini da caffe', due volte al giorno o secondo prescrizione medica.

INTERAZIONI

Da non somministrare in concomitanza con antineoplastici, antipurinici ed immunodepressori.

EFFETTI INDESIDERATI

Nessuno

Codice: 014408049
Codice EAN: *
Codice ATC: A05BA
  • Apparato gastrointestinale e metabolismo
  • Terapia biliare ed epatica
  • Terapia epatica, lipotropi
  • Terapia epatica
Temperatura di conservazione: a temperatura ambiente
Forma farmaceutica: SCIROPPO
Scadenza: 60 MESI
Confezionamento: FLACONE