Condividi:

KANRENOL 20CPR 25MG

Produttore: TEOFARMA SRL
FARMACO DI CLASSE C
RICETTA MEDICA RIPETIBILE
Prezzo:

DENOMINAZIONE

KANRENOL

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antagonisti dell'aldosterone.

PRINCIPI ATTIVI

Potassio canrenoato.

ECCIPIENTI

Polvere e solvente per soluzione iniettabile 200 mg/2 ml: tris(idrossimetil) amminometano. Una fiala di solvente contiene: acqua per preparazioni iniettabili. Compresse (25 e 100 mg): amberlite (sale potassicodel copolimero acido metacrilico-divinilbenzene), cellulosa microcristallina, glicole propilenico, gomma lacca, idrossipropilmetilcellulosa(E464), lattosio, magnesio stearato, olio di ricino idrogenato, silice precipitata, sodio bicarbonato, titanio biossido. Compresse rivestite con film 200 mg: cellulosa microcristallina, magnesio stearato, sodio amido glicolato, povidone, copolimero dell'acido metacrilico tipo C,trietilcitrato, polietilenglicole 6000, titanio biossido, simeticone,talco.

INDICAZIONI

Iperaldosteronismo primario, stati edematosi da iperaldosteronismo secondario (scompenso cardiaco congestizio, cirrosi epatica in fase ascitica, sindrome nefrosica) ed ipertensione arteriosa essenziale laddovealtre terapie non sono risultate sufficientemente efficaci o tollerate.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati; insufficienza renale acuta e cronica, anuria, iperpotassiemia, iposodiemia.

POSOLOGIA

Compresse: secondo parere medico, 50 - 200 mg al giorno, in relazioneal tipo ed alla gravita' dell'affezione. Flaconcino di polvere: 200-600 mg al giorno (1-3 flaconcini) per via endovenosa lenta od in fleboclisi di soluzione fisiologica o glucosata al 5%, senza addizionare altri prodotti parenterali. Agitare bene durante la preparazione e prima dell'uso. Nel trattamento di pazienti anziani stabilire la posologia evalutare una eventuale riduzione dei dosaggi sopraindicati.

CONSERVAZIONE

Non conservare a temperatura superiore ai 25 gradi C.

AVVERTENZE

Poiche' possono verificarsi nel corso del trattamento iperpotassiemia, iposodiemia, rialzi azotemici, stati di acidosi metabolica, e' necessario controllare con frequenza i tassi ematici di sodio, di potassio,di cloro e la riserva alcalina. In caso di intervento chirurgico questi controlli devono essere praticati prima dell'intervento stesso. Il trattamento deve essere sospeso in presenza di una sodiemia inferiore a 126 mEq/l e di una potassiemia superiore a 5,5 mEq/l. Durante il trattamento deve evitarsi una dieta ricca di potassio. Non e' raccomandata la prescrizione del farmaco in caso di: trattamento concomitante conLitio; trattamento concomitante con ACE inibitori. Popolazione pediatrica: nella primissima infanzia il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessita', sotto il diretto controllo del medico. Per chi svolge attivita' sportiva: l'uso del farmaco senza necessita' terapeutica costituisce doping e puo' determinare comunque positivita' ai test anti-doping. Il farmaco 25 mg e 100 mg contengono lattosio. Il farmaco 25 mg e 100 mg contengono 2 mmol di sodio per compressa. Il medicinale 25 mg e 100 mg contengono olio di ricino, che puo' causare disturbi gastrici e diarrea.

INTERAZIONI

I farmaci antipertensivi, specie se ganglioplegici, possono risultarepotenziati dalla contemporanea somministrazione del prodotto rendendonecessario l'aggiustamento del dosaggio. La contemporanea somministrazione di acido acetilsalicilico e/o derivati riduce l'attivita' diuretica del prodotto. Poiche' il medicinale potrebbe aumentare gli effettidi un trattamento con Litio (per diminuita escrezione urinaria del Litio) e con ACE inibitori, si consiglia un attento monitoraggio dei livelli sierici di Litio e se necessario un aggiustamento della dose.

EFFETTI INDESIDERATI

Gli effetti indesiderati vengono riportati secondo le seguenti categorie di frequenza: molto comune (>= 1/10); comune (>= 1/100, < 1/10); non comune (>= 1/1000, < 1/100); raro (>= 1/10.000, < 1/1000); molto raro (<= 1/10.000); non nota. Patologie gastrointestinali. Raro: nausea,dolori addominali tipo crampi. Patologie del sistema nervoso. Raro: sonnolenza. Patologie del metabolismo e della nutrizione. Raro: disidratazione. Occasionalmente, con l'uso di farmaci strutturalmente correlati, sono stati riferiti altri sintomi quali eruzioni cutanee su base allergica, rialzi termici, tendenza all'atassia, ginecomastia, lievi effetti androgeni (irsutismo), disturbi transitori della libido, irregolarita' mestruali, di norma tutti reversibili con l'interruzione del trattamento. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Nelle donne in stato di gravidanza il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessita'. Il potassio canrenoato non deve essere usato durante l'allattamento.

Codice: 023745096
Codice EAN:
Codice ATC: C03DA02
  • Sistema cardiovascolare
  • Diuretici
  • Farmaci risparmiatori di potassio
  • Antagonisti dell'aldosterone
  • Canrenoato di potassio
Temperatura di conservazione: non superiore a +25 gradi
Forma farmaceutica: COMPRESSE
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: BLISTER OPACO