Condividi:

LIBRIUM 25 CAPSULE 10MG

Produttore: ICN PHARMACEUTICALS ITALY SRL
FARMACO DI CLASSE C
RICETTA MEDICA RIPETIBILE
Prezzo:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Ansiolitici a base di clordiazepossido.

INDICAZIONI

Trattamento degli stati ansiosi e dei disturbi da somatizzazione specie a carico dell'apparato gastro-enterico e cardiovascolare. Trattamento degli stati di agitazione psicomotoria in caso di delirium tremens e sindrome da astinenza da alcool. Come sedativo e ansiolitico prima di un intervento chirurgico.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' nota verso le benzodiazepine o verso qualcuno degli eccipienti. Intossicazione acuta da alcool. Reazioni psicotiche senza preminente componente ansiosa. Miastenia grave. Stati comatosi. Non somministrare nel primo trimestre di gravidanza. Nell'ulteriore periodo il prodotto deve essere utilizzato soltanto in caso di effettiva necessita' e sotto diretto controllo del medico, evitandone l'impiego ad alte dosi nelle ultime settimane potendosi verificare ipotonia, iporeflessia, depressione respiratoria e problemi d'alimentazione nel neonato.Di norma non e' raccomandabile l'uso di benzodiazepine nella prima infanzia: poiche' esse passano nel latte materno, la loro somministrazione e' sconsigliabile in caso di allattamento al seno. Nei pazienti coninsufficienza epatica il dosaggio deve essere opportunamente ridotto.Dosaggi inferiori sono richiesti nei bambini, negli anziani, nei soggetti debilitati e in quelli affetti da ipoalbuminemia per evitare la comparsa di accentuate reazioni secondarie. Dosi elevate e prolungate del prodotto possono determinare dipendenza psichica e fisica. La terapia comunque non deve essere bruscamente interrotta.

POSOLOGIA

Poiche' Librium presenta un vasto campo di indicazioni cliniche, la sua dose ottimale varia in base alla diagnosi ed alla reattivita' del paziente. Soltanto una posologia individuale permettera' di ottenere i migliori risulati terapeutici. ADULTI: negli stati lievi e di media gravita', 10 mg di Librium 2-3 volte al giorno. Nelle forme piu' gravi 20 mg di Librium 2-4 volte al giorno. Pazienti debilitati o anziani: 10mg di Librium al giorno. BAMBINI: 10 mg di Librium al giorno. Questa dose puo' essere aumentata a giudizio del medico. Negli stati di eccitazione acuta (delirium tremens, stati isterici, di panico, eccitamentodegli psicotici, ecc.) si possono somministrare dosi giornaliere di Librium intorno a 50-100 mg; a seconda della necessita' questa dose puo' essere elevata fino a 300 mg al giorno. Ottenuto l'effetto terapeutico la dose giornaliera deve essere ridotta fino a stabilire la dose dimantenimento.

INTERAZIONI

Il clordiazepossido, come altre benzodiazepine, puo' essere usato nella terapia combinata di stati depressivi o reazioni psicotiche quando e' evidente una componente ansiosa. In ogni caso l'associazione con altri psicofarmaci richiede particolare cautela e vigilanza da parte delmedico ad evitare inattesi effetti indesiderabili da interazione. Glieffetti neuropsichici del clordiazepossido sono potenziati dalla concomitante assunzione di altre sostanze psicotrope. E' pertanto opportuno astenersi dal consumo di bevande alcooliche.

EFFETTI INDESIDERATI

Il clordiazepossido per la sua azione sul SNC puo' causare sonnolenza, astenia, vertigine, turbe della coordinazione motoria, confusione mentale e ipotensione; questi effetti si attenuano per lo piu' durante la terapia o riducendo la dose. Altri effetti neurologici comprendono cefalee, turbe della visione, disartria, depressione psichica, reazioniextrapiramidali con tremori e discinesie. Sono possibili reazioni paradosso come loquacita', irrequietezza, irascibilita', ansia, tremori, iperreflessia e insonnia. Si possono verificare inoltre turbe gastrointestinali, aumento dell'appetito, eruzioni cutanee, irregolarita' mestruali e variazioni della libido. Durante il trattamento sono state descritte occasionalmente turbe della funzionalita' epatica con iperbilirubinemia, ittero, aumento delle transaminasi e della fosfatasi alcalina. Rari casi di leucopenia, agranulocitosi e altre forme di depressione midollare. In soggetti predisposti possono manifestarsi reazioni di ipersensibilita'. Si consiglia di consultare il medico o il farmacistain caso di comparsa di effetti indesiderati non previsti dal presentefoglio illustrativo.

Codice: 017604024
Codice EAN:
Codice ATC: N05BA02
  • Sistema nervoso
  • Psicolettici
  • Ansiolitici
  • Derivati benzodiazepinici
  • Clordiazepossido
Temperatura di conservazione: a temperatura ambiente
Forma farmaceutica: CAPSULE
Scadenza: 60 MESI
Confezionamento: BLISTER