Cercafarmaco.it

RIBOMICIN COLL 5MONODOSI 0,5ML Produttore: JUNIA PHARMA SRL

  • FARMACO DI CLASSE C
  • RICETTA MEDICA RIPETIBILE

DENOMINAZIONE

RIBOMICIN

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Antibiotico per uso oftalmico.

PRINCIPI ATTIVI

Ribomicin 0,3% collirio, soluzione 100 ml di soluzione contengono, principio attivo: gentamicina solfato, pari a gentamicina g 0,3. Eccipienti con effetti noti: benzalconio cloruro. Ribomicin 0,3% unguento oftalmico 100 g di unguento contengono, principio attivo: gentamicina solfato, pari a gentamicina g 0,3. Eccipienti con effetti noti: p-idrossibenzoato di metile; p- idrossibenzoato di propile. Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1

ECCIPIENTI

Ribomicin 0,3% collirio, soluzione. Flacone multidose: sodio fosfato bibasico; sodio fosfato monobasico; sodio cloruro; sodio metabisolfito; sodio edetato; benzalconio cloruro; acqua per preparazioni iniettabili. Contenitore monodose: sodio fosfato bibasico; sodio fosfato monobasico; sodio cloruro; sodio metabisolfito; sodio editato; acqua per preparazioni iniettabili. Ribomicin 0,3% unguento oftalmico: sodio metabisolfito; p-idrossibenzoato di metile; p-idrossibenzoato di propile; paraffina liquida; vaselina bianca.

INDICAZIONI

Flogosi microbiche acute e subacute degli annessi e del tratto anteriore del globo oculare, ivi compreso quelle sostenute da Pseudomonas e/o da Proteus. Profilassi operatoria e dopo estrazione di corpi estranei.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Generalmente controindicato in gravidanza e allattamento (vedere paragrafo 4.6).

POSOLOGIA

Ribomicin 0,3% collirio, soluzione: instillare 2 gocce nel sacco congiuntivale con frequenza di 1-2 medicazioni ogni 1-2 ore durante il giorno, nella fase d'attacco della terapia, distanziando poi gradualmentele medicazioni fino ad 1-2 al di' per 2-3 giorni dopo la scomparsa della sintomatologia clinica, secondo prescrizione medica. Ribomicin 0,3% unguento oftalmico: applicare nel fornice congiuntivale da mezzo ad un centimetro di pomata, da usare preferibilmente la sera per non disturbare il riposo dei pazienti, oppure secondo prescrizione medica. Popolazione pediatrica: nella primissima infanzia il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessita' e sotto il diretto controllo del medico (vedere paragrafo 4.4).

CONSERVAZIONE

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Per le condizioni di conservazione dopo la prima apertura, vedere paragrafo 6.3.

AVVERTENZE

L'uso prolungato di antibiotici puo' dare luogo ad uno sviluppo di microorganismi non sensibili come per esempio funghi. Quando cio' si verifica o si sviluppa irritazione o ipersensibilita' verso qualsiasi componente, interrompere l'uso del prodotto e istituire una terapia appropriata. Popolazione pediatrica: nella primissima infanzia il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessita' e sotto il diretto controllo del medico.

INTERAZIONI

Non sono stati effettuati studi d'interazione.

EFFETTI INDESIDERATI

Le reazioni avverse a gentamicina riportate con frequenza molto comune (>=1/10), comune (>=1/100, <1/10), non comune (>=1/1.000, <1/100) o raro (>=1/10.000, <1/1.000), sono elencate secondo classificazione persistemi e organi. AllaE.(tm)interno di ogni gruppo di frequenza, le reazioni avverse sono elencate in ordine decrescente di gravita'. Ribomicin collirio, soluzione. Patologie generali e condizioni relative alla sede di somministrazione. Frequenza non nota: transitoria irritazione in sede di instillazione. Ribomicin unguento oftalmico. Patologie generali e condizioni relative alla sede di somministrazione. Frequenza non nota: bruciore in sede di applicazione. Segnalazione delle reazioni avverse sospette. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante, inquanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari e' richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo https://www.aifa.gov.it/content/ segnalazioni-reazioni-avverse.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Gravidanza e allattamento: nelle donne in stato di gravidanza e nellaprimissima infanzia, il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessita' sotto il diretto controllo del medico. Fertilita': non sono disponibili dati sull'effetto del principio attivo Gentamicina sulla fertilita' nell'uomo.

Codice: 023164039
Codice EAN:

Codice ATC: S01AA11
  • Organi di senso
  • Oftalmologici
  • Antimicrobici
  • Antibiotici
  • Gentamicina
Temperatura di conservazione: nessuna particolare condizione di conservazione
Forma farmaceutica: COLLIRIO SOLUZIONE
Scadenza: 36 MESI
Confezionamento: CONTENITORE MONODOSE

COLLIRIO SOLUZIONE

36 MESI

CONTENITORE MONODOSE